Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – Uno sguardo al futuro, fra certezze e prospettive

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Lazio-Sassuolo, Campionato 2013-2014, 6^ giornata di ritorno. I biancocelesti vincono quella partita per 3-2, ma non è il risultato che  rimane impresso nella mente del popolo laziale. Quella sera all’Olimpico c’è una delle più grandi contestazioni nei confronti del presidente, Claudio Lotito. Prima del match un corteo, seguito da cori striscioni e cartoncini con scritto:Libera la Lazio”, o “Vattene Lotito”, per finire con “Ladro di sogni”.

Come può una situazione del genere cambiare prospettiva nel giro di un anno? Beh, può! E così è stato. La società è andata avanti, azzeccando tutte le scelte, dall’allenatore ai giocatori, testimonianza delle grandi capacità del ds Igli Tare, terminando il campionato attuale al terzo posto, posizione valida per l’accesso ai play off di Champions League, che rappresentava probabilmente soltanto un sogno ad inizio stagione. La guida tecnica, Stefano Pioli, si è rivelata fondamentale per il raggiungimento di questi risultati. La squadra, dopo un inizio piuttosto altalenante, che lasciava però intravedere, nonostante i risultati, qualcosa di buono e un’ idea di gioco ben precisa, ha regalato un 2015 di altissimo spessore. La vittoria in finale di Coppa Italia poteva dare ulteriore lustro alla stagione, ma la sconfitta arrivata ai supplementari contro la Juventus scudettata e finalista di Champions, dopo il doppio palo di Djordjevic, ha dimostrato la bontà del lavoro svolto quest’anno. Ora è chiaro a tutti che squadra sia diventata la Lazio. Un’annata ricca, non solo sotto il profilo dei risultati, ma anche dal punto di vista dei singoli calciatori. L’esplosione di  un talento assoluto e sopraffino come Felipe Anderson, la consacrazione di giocatori come Candreva e Biglia, e il grande apporto degli acquisti dell’estate come Parolo, Basta e soprattutto de Vrij, uno dei difensori più forti in Europa. La squadra ha finalmente una propria identità, una propria anima, e soprattutto un gioco. Un gioco propositivo, offensivo, che ha consentito a ben 4 giocatori di andare in doppia cifra, Parolo, Klose, Candreva e Felipe Anderson, cosa che non accadeva in Italia dal 2005/06. E ora? Il terzo posto è stato conquistato, probabilmente ci si potrebbe rilassare e sedere sugli allori… ma non per la Lazio, non per questa Lazio! Società e allenatore sono sulla stessa lunghezza d’onda: rinforzare la squadra, resistendo alle faraoniche offerte per i pezzi pregiati come Biglia e Felipe Anderson, per passare i preliminari e vivere un’altra stagione da protagonisti. Patric, Hoedt e Morrison i primi tre colpi. Ma non è finita qui. L’obiettivo è avere, come indicato dal mister, 22 titolari, e una squadra pronta a fronteggiare più impegni, riuscendo ad essere sempre competitiva. Tanti nomi e tutti di alto livello vengono accostati alla Lazio, da Geis a Borini, da Clasie a Hernandez. La certezza è che la squadra e la società abbiano acquisito la consapevolezza che tanto è stato fatto dall’inizio dell’anno, ma che non ci si deve fermare, poichè con queste basi, la possibilità di aprire un ciclo vincente e duraturo per portare la Lazio stabilmente tra le èlite del calcio italiano ci sono tutte, e bisogna solo procedere nel percorso iniziato.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Scarico per i titolari e breve fase tattica

Published

on

 


Dopo la sconfitta di ieri arrivata ieri all’Allianz Stadium, nella gara che ha sancito l’eliminazione della Lazio dalla Coppa Italia per mano della Juevntus, i biancocelesti sono subito tornati in campo, in preparazione del match che vedrà impegnati gli uomini di Sarri lunedì sul campo dell’Hellas Verona. A Formello nel pomeriggio i titolari di ieri hanno svolto lavoro di scarico, mentre le riserve hanno lavorato dal punto atletico, prendendo poi parte ad una breve fase tattica.

Successivamente è stata la volta della consueta partitella a campo ridotto, prima con le stesse squadre della parte tattica, poi anche mischiate.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW