Connect with us

Per Lei Combattiamo

Fernando Orsi su calciomercato: “Non mi aspetto subito un colpaccio e Pioli ha bisogno di qualche buon giocatore”

Published

on

 


La redazione de “I Laziali Sono Qua”, ha contattato Fernando Orsi, ex portiere biancoceleste e vice allenatore della Lazio di Roberto Mancini.
Fernando ieri la Lazio Primavera ha perso lo Scudetto ai rigori con il Torino. Il protagonista assoluto di questo match e di tutte le Final Eight è stato Guido Guerrieri, portiere classe 1996. Da ex collega di reparto cosa pensi di questo ragazzo?
Penso sia un giovane di assoluto valore che è migliorato tantissimo nel corso del tempo. Attualmente con Marchetti e Berisha non credo che possa avere tante possibilità in Prima Squadra, ma mi auguro che possa andare in prestito in un club di Serie B che lo faccia giocare con continuità per permettergli di migliorare ulteriormente e tornare ancor più pronto per il futuro.
Oltre a Guerrieri chi ti ha impressionato di più e chi credi sia pronto per fare il salto di qualità?
Ma guarda al di là dei nomi, credo che questi ragazzi debbano andare a fare esperienza. Potremmo dire che se la Primavera è un falsopiano, la Serie A è l’Himalaya, quindi bisogna arrivarci al massimo delle forze. Lo stesso Cataldi, che è già un grande centrocampista, ha fatto un anno di B a Crotone.
Veniamo alla Prima Squadra. Da Mister dove credi che vada migliorata questa rosa?
Credo che per 8/9 undicesimi questa rosa sia già pronta. Va ritoccata nei punti in cui questo momento è meno coperta. Prenderei un terzino sinistro dello stesso valore di Radu se non qualcosa meglio, un grande centrocampista come potrebbe essere questo Geis di cui si parla tanto e una punta in grado di far gol, ma che abbia caratteristiche diverse da quelle di Klose e Djordjevic.
Secondo te sarebbe opportuno mettere a disposizione di Pioli i nuovi acquisti già per il ritiro di Auronzo o pensi che la società aspetterà di vedere se verrà superato il preliminare di Champions League?
Per me bisognerà dare a Pioli il prima possibile qualche buon giocatore, ma il colpo grosso me l’aspetto dopo. Se la Lazio passasse il turno avrebbe più disponibilità economica e più appeal per gli eventuali grandi acquisti.
Che opinione ti sei fatto del Mister Stefano Pioli?
Ritengo che sia una persona in grado di aprire un ciclo vincente ed è stato senza dubbio il valore aggiunto di questa Lazio. Bisognerà vedere l’anno prossimo con le tre competizioni come riuscirà a gestire il tutto, ma credo che se verrà supportato dalla società e se gli verrà concesso qualche errore fisiologico, ripeterà quanto di buono fatto quest’anno.
Si va delineando una Serie A più competitiva con le milanesi pronte ad investire dei soldi importanti e un Napoli che avrà voglia di riscatto. Cosa ti aspetti dal mercato di queste squadre e come credi che la Lazio possa mantenere e confermare il terzo posto?
Sicuramente le squadre che hai citato avranno voglia di migliorarsi. E’ difficile che Milan e Inter falliscano per tanti anni di seguito. Il Napoli ha preso Sarri, un allenatore in grado di far giocare bene la squadra, cosa che è mancata nell’ultimo periodo di Benitez. La Lazio per rimanere lì dovrà fare altrettanto, migliorare la rosa e non credere che sarà facile arrivare davanti a questi club.
Un’ultima domanda sul tuo amico Roberto Mancini. Credi che il fatto che siederà sulla panchina dei nerazzurri sia una garanzia di successo o ritieni che ci vorrà tanto per rivedere un’Inter vincente?
Premesso che Roberto è uno dei migliori allenatori in circolazione, penso che il fatto che l’Inter non faccia le Coppe possa incidere negativamente su un progetto ad ampio respiro. I top player vogliono giocare le grandi competizioni e al momento l’Inter non può garantire questa cosa.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CorSera | Romagnoli e Casale, la coppia italiana che ha blindato la Lazio

Published

on

 


Sei volte di fila schierati dall’inizio e porta inviolata in 4 gare.

Grazie al lavoro di mister Sarri, la Lazio ha incassato 11 gol in 15 gare di campionato. Ma ci sono ancora margini di miglioramento. Dal 16 ottobre scorso contro l’Udinese, il tecnico ha schierato RomagnoliCasale e in campionato non li ha più cambiati; la coppia difensiva ha mantenuto la media di 2 partite su 3 senza subire reti.

Fraioli – Proietto

Con sole 6 apparizioni in coppia, l’affinità non può che migliorare: avendo d’altronde solo 24 anni uno (Casale) e 27 l’altro (Romagnoli), potrebbero formare la difesa centrale per le prossime stagioni. La Lazio non è abituata ad avere a lungo termine una coppia di italiani a proteggere la propria porta, gli ultimi a giocare con continuità erano stati Biava e Stendardo.

foto Fraioli

Come riportato dal Corriere della Sera

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW