Connect with us

Per Lei Combattiamo

L’ex Cesar: “La Primavera ha fatto una stagione ottima”. Poi sui giovani …

Published

on

 


Ha indossato la casacca con l’aquila sul petto per 5 anni, ora Cesar allena i ragazzi del settore giovanile del Frosinone. L’ex esterno laziale è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM: “La Lazio Primavera è una squadra che in partenza sembrava dovesse lavorare per il prossimo anno, invece, strada facendo, ha fatto un bellissimo percorso, conquistando due trofei e sfiorandone il terzo. L’aspetto positivo è che tanti ragazzi della Primavera nascono dal vivaio biancoceleste e sono romani. Il fatto di mandare i giovani in prestito non vuol dire che troverebbero spazio, ci si fa le ossa anche in prima squadra, per carichi di lavoro e per ritmo. Troverebbero poco spazio sicuramente, ma questi ragazzi potrebbero servire visto i tanti impegni che avrà la Lazio, dimostrando, in allenamento e in campo, di essere pronti per la prima squadra. Per me il calcio è meritocrazia, non conta l’età.

 La stagione della squadra di Pioli è stata positiva, sta vivendo un momento positivo con le idee chiare. Il merito della stagione straordinaria è principalmente di Pioli, è riuscito a trasmettere ai suoi giocatori quello che voleva vedere in campo. L’inizio non è stato semplice, i calciatori dovevano capire appieno la sua mentalità. Sono convinto che Felipe Anderson riuscirà a confermarsi anche il prossimo anno, per me non è stata una sorpresa, doveva solo capire bene il calcio italiano. Quando arrivai alla Lazio anche io ebbi gli stessi problemi ma nel giro di sei mesi riuscii ad adattarmi, per Felipe c’è voluto un po’ più di tempo, ma sapevo che prima o poi sarebbe esploso, è un piacere vederlo giocare!”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio-Fiorentina, Ballotta: “Partita delicata, biancocelesti più in forma ma il risultato non è scontato”

Published

on

 


Intervenuto sulle frequenze di Radio Bruno, l’ex primiere biancoceleste Marco Ballotta si è espresso in merito al match di domani in programma all’Olimpico alle ore 18:00 tra Lazio e Fiorentina.

Queste le sue parole:

“È una partita delicata, la Lazio si è rilanciata a differenza della Fiorentina ma la partita resta aperta e non è scontata assolutamente. Per la Lazio di Sarri è un po’ l’anno della consacrazione, i risultati stanno arrivando anche se altalenanti. La Fiorentina? Ci si aspettava una partenza diversa, vista l’annata scorsa, ci si aspettava qualcosa di meglio anche se non è mai automatico, i programmi possono essere buoni ma poi vanno concretizzati. E’ indubbio che la Fiorentina sia un po’ indietro, non so quale sia il problema. Qualcosa di sbagliato c’è, non so se un contrasto da allenatore e giocatori o con la società ma sono convinto che la Fiorentina risalirà la china poi”. 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW