Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Modena, per la panchina spunta Crespo

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Baroni, Foscarini e anche lui, il terzo incomodo. Che negli ultimi giorni sta guadagnando posizioni. A Modena pensano seriamente di affidare la panchina a Hernan Crespo, ex fuoriclasse argentino passato sulla sponda degli allenatori dallo scorso anno.

Crespo è infatti reduce dalla Primavera del Parma, che ha guidato nell’ultima stagione. La chiamata in quel di Modena, qual ora dovesse seriamente arrivare, sarebbe la prima in una panchina dei grandi dopo aver iniziato, come l’amico Inzaghi, allenando i più giovani.

Per Crespo però non è da escludere la panchina dello stesso Parma: prima servirà però conoscere il futuro della società. Dalla B alla D potrebbe cambiare qualcosa. Si vedrà la prossima settimana.

Il Modena deciderà il prossimo allenatore nel weekend dopo il CDA andato in scena oggi, utile per programmare i punti cardine della prossima stagione e sistemare la situazione finanziaria del club.

La priorità di Crespo però è chiara: “Sono pronto, anzi più che pronto, ad allenare il Parma in Serie B. Già l’anno scorso mi era stata proposta la panchina della prima squadra, poi Donadoni non si è accordato con la Lazio e non se ne fece nulla”.

I problemi del club e i dubbi per il futuro potrebbero però spingere Crespo ad accettare immediatamente il Modena in caso di chiamata: per l’argentino meglio accettare subito una importante prima opportunità di carriera piuttosto che aspettare.

“Per il prossimo anno il Parma è la priorità, ma vista la situazione particolare è anche giusto guardarsi intorno” aveva evidenziato Crespo a proposito del suo futuro. Che tiene aperta ogni porta,

goal.com

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

MOVIOLA | Lazio-Verona: bravo Colombo nella gestione dei cartellini. Sul 3-3 possibile fallo su Kamenovic

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

E’ l’arbitro Andrea Colombo, sezione di Como, a dirigere l’ultima partita della Lazio in stagione. Il 32enne gestisce bene la gara, soprattutto per quanto riguarda i cartellini gialli che vengono sventolati ogni qualvolta serva. Ecco la moviola di Lazio-Verona, finita 3-3:

Al 10′ un replay mostra una forte e continua trattenuta ai danni di Luiz Felipe nel corso della punizione calciata da Cataldi dalla destra. Mentre il pallone percorre rapidamente tutta l’area di rigore, l’italiano viene trattenuto vistosamente. L’arbitro non vede, il VAR non interviene.

Dubbi sul gol del 3-3 del Verona: Hongla colpisce Kamenovic in scivolata dopo che il difensore della Lazio ha preso il pallone che beffa l’uscita di Strakosha.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW