Connect with us

Per Lei Combattiamo

Pulvirenti shock: ‘Ho comprato 5 partite a 100mila euro l’una”

Published

on

 


Nino Pulvirenti vuota il sacco. Il presidente del Catania, Nino Pulvirenti (accompagnato dal suo legale, l’avvocato Giovanni Grasso) è stato interrogato in Tribunale davanti al gip Fabio Di Giacomo. Il procuratore di Catania, Giovanni Salvi ha confermato che Pulvirenti ha ammesso di aver comprato cinque partite nello scorso campionato di Serie B (a 100mila euro l’una partendo da Varese-Catania) per evitare la retrocessione della squadra etnea in Lega Pro, senza però aver mai scommesso sulle gare combinate.

Oltre a Pulvirenti, sono stati sentiti anche l’agente di scommesse sportive Gianluca Impellizzeri (il quale si è avvalso della facoltà di non rispondere) e l’amministratore delegato del Catania, Pablo Cosentino, che ha dichiarato davanti al gip Fabio Di Giacomo nell’interrogatorio di garanzia: “Io sono estraneo, se l’artefice è stato Pulvirenti, è stato un folle”. 

Venerdì si era avvalso della di non rispondere davanti al gip di Chieti l’ex ds rossazzurro Daniele Delli Carri. Il Palazzo di giustizia di Catania è presidiato dalle forze dell’ordine perché si temono contestazioni dei tifosi nei confronti di Pulvirenti.

La società sportiva Calcio Catania ha ‘rimesso’ tramite i suoi legali la licenza rilasciata dalla Questura di Catania, che autorizza il club rossazzurro a disputare eventi sportivi allo stadio ‘Angelo Massimino’. La concessione è concessa per prassi a titolo personale, quindi ‘autorizzata’ al presidente Nino Pulvirenti.

Il presidente della Virtus Entella, Antonio Gozzi ha dichiarato in un’intervista a Il Secolo XIX: “Vogliamo che sia fatta la più assoluta chiarezza. Se i fatti saranno accertati, chiederemo che venga riscritta la classifica e che l’Entella ritorni dov’era. Non guardo al ripescaggio, ma continuo a pensare che il nostro caso sia quello della riammissione. Se il Catania è arrivato due punti davanti a noi e verrà dimostrato che le partite sotto indagine sono state effettivamente aggiustate, non vedo francamente altre alternative. Se così fosse, siamo stati chiaramente danneggiati. Ci sentiamo parte in causa e lesa. Costituirci e partecipare al processo è un nostro diritto e sicuramente sfrutteremo questa opportunità. I tempi sono stretti, ma nonostante questo mi aspetto un’indagine seria e accurata e sentenze certe che non lascino la minima ombra sulla vicenda”.

calciomercato.com

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE A – L’AVVERSARIO | Tutto quello che c’è da sapere sulla Fiorentina

Published

on

 


Inizia la seconda parte del campionato di Serie A: domenica alle ore 18:00 sarà LazioFiorentina. Allo Stadio Olimpico i biancocelesti ospitano i Viola di Vincenzo Italiano in una sfida fondamentale in ottica Champions, considerando che la vittoria dei capitolini consentirebbe loro di consolidare un’ottima posizione nella zona alta della classifica.

photo Antonio Fraioli

LA FIORENTINA. La squadra di Italiano presenta una situazione diametralmente opposta alla Lazio in termini di risultati: a differenza dei biancocelesti, i Viola vengono da due sconfitte consecutive, tra cui l’ultima proprio in casa contro il Torino. Al momento militano in una zona anonima della classifica: la Fiorentina è a 11 punti dalla zona retrocessione e a 5 punti dal settimo posto che le permetterebbe loro di tornare in Conference League.

LA FORMAZIONE (4-2-3-1) – Terracciano; Dodo, Milenkovic, Igor, Biraghi; Amrabat, Duncan; Ikoné, Bonaventura, Gonzalez; Kouamé.

LA STELLA. Per dare una risposta positiva di ripresa la Fiorentina proverà ad affidarsi a Sofyan Amrabat, ancora non al top della forma. Il centrocampista è chiamato a fare la differenza in campo in questo girone di ritorno, soprattutto dopo la prestazione negativa nella scorsa gara contro il Torino: da una sua apertura sbagliata è scaturito il gol di Miranchuk. In questa seconda parte di campionato Italiano proverà a fare affidamento su di lui e su Mandragora per agevolare la fase offensiva.

IL PRECEDENTE. L’ultimo incontro tra le due squadre si è disputato il 10 ottobre 2022. Un dominio tutto biancoceleste quello che è andato in scena al Franchi, con gli uomini di Sarri che si sono imposti di misura sulla Fiorentina per 4 a 0, grazie alle reti di Vecino, Zaccagni, Luis Alberto e Immobile.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW