Connect with us

CalcioMercato

CALCIOMERCATO – Radiosei: Ulisse Savini fa il punto su Keita, Oikonomidis e Cavanda

Published

on

 


Tra una settimana la Lazio partirà per il ritiro di Auronzo di Cadore. Il futuro di Keita Balde con la maglia biancoceleste non è ancora chiaro, inoltre Chris Oikonomidis attaccante classe ’95 della Primavera biancoceleste sarà aggregato alla prima squadra . A tal proposito il procuratore di entrambi i giocatori, Ulisse Savini, è intervenuto ai microfoni di Radiosei per far chiarezza sulla situazone dei suoi assistiti:  

Keita: Nell’ultimo anno ha giocato poco, in tanti si aspettavano una conferma di quanto visto lo scorso anno. Questo non è stato possibile viste le poche possibilità di giocare. In giro sembra ci si sia dimenticati il valore di Keita e questo dispiace. Vedere che è stato messo nel dimenticatoio quando in realtà è uno dei prospetti più interessanti a livello internazionale, non è bello. Pioli? Criticare un allenatore terzo in classifica è sbagliato, lo ha completato dal punto di vista tecnico. Un giocatore con delle caratteristiche del genere però deve giocare, mi aspettavo un trattamento migliore. Già da tanti anni ha diverse richieste, quest’anno devo dire che sono particolarmente più interessanti vista la situazione. Personalmente ho parlato con la Lazio, la cessione di Keita non è prevista. E’ normale che non c’è soddisfazione per questa situazione quindi si valutano alcune possibilità, magari vantaggiose e tecnicamente valide. Non è semplice. Il Liverpool ha un allenatore che predilige giocatori offensivi come lo spagnolo. E’ una meta gradita, vanno verificate una serie di situazioni, io non ho notizie in tal senso. Al momento non ho avuto alcun contatto diretto. Ricordiamo che non potrebbe essere tesserato in Premier in quanto extracomunitario, ma ci sono delle varie procedure che permetterebbero il normale utilizzo del giocatore. Vanno rispettati dei parametri di cui Keita avrebbe già i requisiti”. Poi sull’interessamento dell’Inter:” Ho ottimi rapporti con i nerazzurri, so che cercano degli esterni ma credo che vadano su altri giocatori. A volte però nella vita non sempre si riescano a prendere i primi obiettivi, quindi non è una cosa da escludere”.

OikonomidisParte per restare nella Lazio, almeno è quello che ci auguriamo. Conosco meglio di tutti Chris: ha delle qualità morali e personali strepitose. Dovendo fare un paragone con Keita, l’australiano soffre molto meno il sentirsi una seconda scelta, riesce a sopportare meglio questa situazione. Per lo spagnolo, invece, ritrovarsi in panchina non è stato. Oikonomidis partirà per Auronzo, ha tanta voglia e convinzione di poter restare. Non si abbatte mai, ha tanta fiducia nei suoi mezzi”.

Infine, sulla situazione di Cavanda con il Besiktas:“L’acquisto di Beck non esclude l’operazione, ma non la facilita. Rimane ancora tutto in bilico”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Fabrizio Corsi, il patron dell’Empoli: “Parisi alla Lazio?  A gennaio non se ne parla. Su Vicario…”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, è intervenuto a Radio Incontro Olympia. Tema centrale è stato l’asse Empoli-Lazio in ambito calciomercato. Queste le sue parole:

“Ascolto domande di mercato intorno ai giocatori dell’Empoli che, oltre a farmi arrabbiare ed a rompermi le scatole, non voglio nemmeno prendere in considerazione perché il mio compito da presidente è proteggere i miei ragazzi ed in generale tutto l’ambiente Empoli che per me è un patrimonio da salvaguardare. Parisi alla Lazio? È una di queste… A gennaio non se ne parla, proprio per il motivo appena spiegato. Vicario? È meritatamente il terzo portiere della nazionale, per noi e per lui la convocazione rappresenta il riconoscimento e l’apprezzamento migliore. Con la Lazio c’era stato un contatto, una telefonata, dopo la quale mi aspettavo un affondo successivo che però non è mai avvenuto perché hanno virato su Maximiano e Provedel che noi conosciamo bene, veramente un ottimo portiere anche lui giustamente chiamato da Mancini.

 

Sarri? Un’icona del calcio italiano. Continua ad essere quel maestro di campo transitato qui in Toscana, Lotito ha scelto il meglio, mentre altri hanno optato per tecnici che anziché il campo stesso preferiscono allenare stampa e tifosi…”.

 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW