Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il triste addio del capitano

Published

on

 


Addio capitano, la storia tra Mauri e la Lazio è ufficialmente finita. Si è interrotto all’improvviso un matrimonio che durava da 9 anni e mezzo, la svolta è arrivata martedì notte. Secondo colloquio a Villa San Sebastiano nel giro di 24 ore e fumata nera confermata, il centrocampista brianzolo non ha accettato l’ultima proposta della società (600 mila euro per un altro anno).

L’estate è sempre più calda, per Mauri quasi bollente: il pm di Cremona De Martino ha infatti chiesto due giorni fa il rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse, situazione che ha peggiorato nettamente la permanenza in biancoceleste del jolly ex Brescia.

E adesso il futuro diventa un rebus: Stefano Mauri ha trascinato la Lazio durante tutta (o quasi) la gestione Lotito, si è trasformato nel tempo in leader e capitano, ha vissuto momenti durissimi, si è rialzato con grande dignità. L’arresto nel 2012, le accuse per «associazione a delinquere», il processo sportivo con condanna per «omessa denuncia» e il ritorno in campo. Ora il peggio sembrava passato, sognava il rinnovo con la Lazio, capitan Mauri: la Champions conquistata contro il Napoli e la voglia di rendersi ancora utile, nulla da fare, il destino ha scelto così.

Nove anni di battaglie, successi e sconfitte, gioie e dolori, la Coppa Italia alzata al cielo il 26 maggio contro la Roma è tra i ricordi più belli: 284 presenze con l’aquila sul petto e 46 gol, l’avventura più importante della carriera. Mauri ha stretto ottimi rapporti con tutti i suoi allenatori: da Delio Rossi a Edy Reja, da Vladimir Petkovic a Stefano Pioli, lui c’era a prescindere. Anche con Lotito il feeling non è mai mancato, tra i due è nata sin da subito un’intesa speciale. Fino a pochi giorni fa, quando poi si è consumata la separazione. Eppure il futuro non è così scontato come sembra: poche squadre si sono realmente avvicinate a Mauri nelle ultime settimane, e dall’America proposte concrete non ce ne sono.

Il centrocampista potrebbe anche decidere di appendere gli scarpini al chiodo, non è un’ipotesi da escludere a priori. Soprattutto se tra qualche mese dovesse scatenarsi per l’ennesima volta la «bufera» legata al calcioscommesse.

iltempo.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Da Lotito a Petrucci, i premiati dello sport

Published

on

 


Ottava edizione del Premio Giuseppe Colalucci, giornalista romano scomparso nel 1984.
Come riportato da Il Messaggero, stasera alla Casa del Jazz saranno presenti molti personaggi del giornalismo e del mondo dello sport – tra cui Lotito e Giordano – che riceveranno un riconoscimento.

fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW