Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – Sorrisi e talento, ecco Murgia: il ragazzino che ha stupito anche i grandi

Published

on

 


murgia2

”Occhio che ti faccio un tunnel…” Riscaldamento in campo, classici scambi tra compagni di squadra. Felipe si diletta in qualche numero, Keita lo sfida ridendo. ‘‘Pasa, pasa…” I due si divertono così. Ma appoggiato alla rete dello Zandegiacomo c’è un ragazzino pronto rubarne i segreti da vicino. Classe ’96, si chiama Alessandro ed è al primo ritiro coi grandi. Ha la faccia pulita, lo sguardo sincero e i piedi fatati. Cammina per strada tra le vie di Auronzo con la massima naturalezza. Telefono in mano e via, giù in piazza a prendersi un gelato coi suoi amici Franjo e Chris. Alcuni non lo riconoscono, soprattutto i bambini: ‘‘Scusa, come ti chiami?” Alessandro Murgia. Ne risentiremo parlare.

Testa alta, personalità e un pizzico di fantasia. Schierato nei tre di centrocampo in occasione delle ultime amichevoli, Alessandro ha disputato due ottimi match uscendo tra gli applausi. ‘‘Anvedi ‘sto regazzino come gioca…” Sugli spalti è Murgia-mania. Ha stupito tutti, dai semplici tifosi agli addetti ai lavori. Merito della spontaneità con cui affronta ogni partita, a volte basta quella per esplodere. Ha stupito tutti, forse anche se stesso. Sorriso sulle labbra e via, coi grandi a divertirsi. Felipe da una parte e Keita dall’altra. Due ottimi maestri per imparare l’arte del talento. Proprio come Bertolacci, ormai di famiglia a casa Murgia, in quanto sua sorella Nicole (attrice) è fidanzata da anni col calciatore del Milan. I due hanno un ottimo rapporto, facile averlo se si ha in comune la passione per il calcio. E chissà quanti consigli gli avrà dato Andrea, tra cene fuori e chiacchierate sul divano.

Murgia gioca davanti alla difesa, si ispira a Biglia e ricorda il primo Kakà. Paragone azzardato? Forse. O forse no. Mai dare etichette ai giovani, ma per movenze e particolarità lo si può accostare al campione brasiliano (anche se non possiede la sua progressione). Stesso sorriso e stesso fisico, più quel tocco magico che non guasta mai. Stella della Primavera, con Inzaghi ha vinto tutto tranne lo Scudetto, sfumato al fotofinish contro il Torino. Maledetti rigori, vero Ale? Cresciuto nel Colombo, Murgia è approdato alla Lazio da bambino per realizzare un sogno. Ora è un ragazzo, ha stupito i più grandi. Ma quel sogno è ancora lì, da realizzare. Enfant prodige, Craque. Ma a noi piace così, sorridente e spontaneo. Semplicemente, Alessandro.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | L’Iran di cuore agguanta la vittoria negli ultimi minuti: 2-0 contro il Galles

Published

on

 


Termina 2-0 la prima sfida di questa giornata di Mondiali tra Iran e Galles. Una partita bloccata sullo 0-0 fino agli ultimi minuti di gioco, quando nel recupero l’Iran è riuscito a raggiungere la vittoria con un gran gol da fuori area di Cheshmi, per poi trovare il raddoppio subito dopo con Rezaian. Episodio chiave della sfida, l’espulsione del portiere del Galles Hennessey arrivata al minuto 86′, che ha favorito l’Iran nel raggiungimento del successo. La squadra di Queiroz si porta con questa vittoria in seconda posizione a quota 4 nel Girone B, mentre il Galles rimane a quota 1 all’ultimo posto.

Questa la classifica competa del Girone B del Mondiale:

INGHILTERRA 3

IRAN 3

STATI UNITI 1 

GALLES 1

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW