Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – Velocidad y disciplina: ecco Seck, la freccia mancina cresciuta alla Masia

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 seck

Una freccia lì sulla sinistra. Anzi, meglio: una flecha. Alla spagnola, se preferite alla catalana. Fletxa. Dinamica, propositiva, veloce. Parliamo di Moustapha Seck, per tutti Musta. Stavolta all’italiana. Professione terzino mancino, ha stregato Pioli e tutto lo staff biancoceleste nel corso del ritiro. Due buone amichevoli (una da titolare) e fiducia conquistata. Silenzioso, attento e concentrato. Gliel’avranno insegnato alla Masia? Ebbene sì, basta vedere i tre dettami appesi ai muri di ogni spogliatoio: responsabilidad, etica, disciplina. Musta li possiede tutti, al pari di una spiccata propensione per la fase offensiva. Certo, deve migliorare diagonali e marcature. Ma la spinta c’è, forte e costante. Al pari del talento. Arrivato in Spagna dal Senegal all’età di 5 anni, Seck ha giocato nel Barca per diverse stagioni. Al suo fianco, i suoi amici Tounkara, Sanabria e Munir. Tante le progressioni lungo fascia con lo stemma del Barca sul petto, ancor di più i complimenti dei vari allenatori. ‘‘Guarda quel ragazzo, quanto corre….” Un treno, una freccia lungo la corsia. Faretra piena di sogni e via, Lazio alla finestra. Un’opportunità da non farsi sfuggire. Dalla Masia a Formello, dalla sangria al vinozzo dei castelli, quello bono. Altri costumi, altra lingua, altra realtà. Ma Seck non si spaventa. Anzi, continua a correre come ha sempre fatto.

Bastano la fiducia di Simone Inzaghi e l’affetto degli amici di sempre: Keita Balde e soprattutto Tounkara, accomunati dai trascorsi al Barcellona. Dopo qualche mese arriva anche il primo gol, nel 7-2 contro il Crotone. Sorrisi e complimenti, ormai Seck è di casa. E quest’anno? Altra stagione di livello (39 presenze complessive). Coppa Italia vinta da protagonista e via, secondo trofeo in bacheca dopo la Supercoppa contro il Chievo. Scudetto sfiorato soltanto in finale. Maledetti rigori. Ma resta la soddisfazione di aver annullato un giocatore come Verde in semifinale. ”Anvedi questo, un par de finte e lo mando ar bar…” Avrà pensato Daniele, fresco d’esordio in Serie A. ”Le gustaria…” Pensa invece Seck, fregandosi le mani. Il ragazzo di Dakar non gli fa toccare palla, lo anticipa e non abbocca alle sue finte. Infine, la Lazio alza al cielo il trofeo. Soddisfazione incredibile, ripagata dalla convocazione per il ritiro di Auronzo. Pioli ne studia i movimenti, potrebbe essere una buona alternativa sulla sinistra. Ma il ragazzo ha bisogno di giocare, in Primavera o in prestito. Si vedrà. Nel frattempo, Seck continua a correre. La flecha zurda non si ferma mai.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

GdS | Lazio che succede? Rivoluzione a rilento: il centrocampo è un rebus

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La Lazio sta cambiando volto, anche se per il momento siamo ancora a metà rivoluzione. Gli acquisti ufficiali sono solo due e ci sono ancora delle caselle vuote, su tutte il portiere e i difensori centrali. Il rinnovamento, seppur a rilento, sta seguendo una linea ben precisa, quella del ringiovanimento. I due acquisti ufficiali di quest’anno sono infatti Marcos Antonio (casse 2000) e Cancellieri (classe 2002), i giocatori che stanno trattando a parte qualche eccezione sono tutti under25. L’obiettivo è quello di aprire un nuovo ciclo con l’obiettivo di garantire soddisfazioni nel medio-lungo termine. Tutto ruota attorno ai destini di Milinkovic e Luis Alberto: lo spagnolo sarebbe vicino al Siviglia in cambio di Oliver Torres e soldi.

Nelle prossime ore potrebbero esserci novità importanti. La Lazio, infatti, è vicinissima alle chiusure delle trattative per Vicario e Casale. Per il primo è stata alzata l’offerta da 12 a 13 milioni, per il secondo si può chiudere a 8 + bonus, arrivando quindi a 10.

Lo riporta La Gazzetta dello Sport. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW