Connect with us

Extra Lazio

EXTRA LAZIO – Croazia-Italia, svastica sul campo: penalizzati di un punto i padroni di casa

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Mano leggera della Uefa contro la Croazia in relazione allasvastica apparsa sull’erba dello stadio durante la partita contro l’Italia a Spalato. La nazionale croata è stata sanzionata con un punto di penalizzazione per le qualificazioni a Euro 2016, due partite senza tifosi e 100 mila euro di multa. La punizione “percomportamento razzista” è stata notificata a Zagabria da parte della Commissione disciplinare della Uefa.

Per la Federcalcio croata si “tratta di una punizione estremamente dura, la più pesante nella storia del calcio croato”. La Uefa ha inoltre deciso che le due successive partite valide per le qualificazioni ai campionati europei del 2016, oltre che a tribune vuote, non potranno essere disputate allo stadio Poljud di Spalato, dove era, appunto, disegnata la svastica.

La decisione della Uefa è comunque molto meno pesante rispetto alle previsioni apparse sulla stampa croata nei giorni scorsi, che ipotizzavano da un minimo di tre a un massimo di sei punti di penalita’, fino addirittura all’esclusione dal campionato. La Croazia di Niko Kovac passa dunque da 14 a 13 punti, mantenendo pero’ il primo posto nel proprio gruppo.

EURO 2016, CLASSIFICA GRUPPO H
Croazia (-1) 13
Italia 12
Norvegia 10
Bulgaria 8
Azerbaigian 4
Malta 1

sportmediaset.it

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Extra Lazio

Regione Lazio, Zingaretti: “Siccità? Nelle prossime ore proclameremo lo stato di calamità naturale”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, come riporta il sito Adnkronos.com, ha parlato, a margine di un incontro, sul tema della siccità. Queste le sue parole e l’annuncio: “Annuncio che nelle prossime ore proclameremo lo stato di calamità naturale. L’emergenza climatica non è un problema del futuro, ma del presente, vediamo cosa sta succedendo in tutta Italia e dobbiamo muoverci anche noi. Lo stato di calamità servirà ad adottare immediatamente le prime misure, ad invitare i sindaci alle prime misure di contenimento perché dobbiamo prepararci a una situazione che sarà molto critica e dovrà basarsi sul risparmio idrico da tutte le attività, a cominciare dai consumi familiari, però anche alla ricerca di forme di approvvigionamento e di presenza vicino alle amministrazioni comunali.

Per ora lo stato di calamità naturale è il primo step. A questo, monitorando la situazione con prefetture, Acea e altri attori interessati, vedremo gli altri step successivi, per ora mi permetto di dire a tutti: è bene fare i conti con l’emergenza climatica che vuol dire, in questo caso, risparmiare acqua”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW