Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Kishna si presenta: “Con la Lazio potrò giocare con fantasia, ho grande fiducia nel mister, nella squadra e nella società”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Ricardo Kishna è un nuovo giocatore della Lazio. L’olandese è arrivato tre giorni fa a Roma e dopo aver superato le ultime visite mediche sta per raggiungere la squadra ha parlato a biancoceleste in Austria. L’attaccante in una lunga intervista  Voetbal International ha fatto il punto sulle differenze tra l’attacco delle squadra olandesi e quello della Lazio e sulle proprie aspettative: Sapete cos’è che non vedo l’ora di provare? La libertà che gli attaccanti della Lazio hanno nel modo di giocare che ha la squadra. Qui sono molto più dinamici. Il mister mi vede in ogni posizione d’attacco, compreso quella da numero 10. Ora voglio concentrarmi nel fare l’esterno sinistro, anche se io non ho problemi a giocare anche a destra. Pensate che in casi di emergenza ho giocato anche come terzino sinistro. A Roma, potrò giocare con fantasia e avere tante possibilità nella fase d’attacco. Il mister mi ha chiesto di fare subito pressing, una volta persa la palla. Qui ho grande fiducia nella squadra, nel mister e nella società: ci sono tutti gli ingredienti giusti per fare un grande salto in avanti sia come calciatore che come persona. Sono perfettamente consapevole di quello che dovrò fare qui alla Lazio. Ad Amsterdam non era un segreto che il mio rapporto con Frank de Boer non era buono. Spesso sembrava che la situazione potesse migliorare, poi però ricorrevano sembre le stesse problematiche. Ad un certo punto, non vedevo come tra di noi ci sarebbe potuta essere una cooperazione. Per questo motivo, pur avendo  buoni rapporti coi miei compagni, ho lasciato il club con sensazioni negative. Adesso ho invece grande fiducia in me stesso, nell’allenatore e nella società”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

MOVIOLA | Lazio-Verona: bravo Colombo nella gestione dei cartellini. Sul 3-3 possibile fallo su Kamenovic

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

E’ l’arbitro Andrea Colombo, sezione di Como, a dirigere l’ultima partita della Lazio in stagione. Il 32enne gestisce bene la gara, soprattutto per quanto riguarda i cartellini gialli che vengono sventolati ogni qualvolta serva. Ecco la moviola di Lazio-Verona, finita 3-3:

Al 10′ un replay mostra una forte e continua trattenuta ai danni di Luiz Felipe nel corso della punizione calciata da Cataldi dalla destra. Mentre il pallone percorre rapidamente tutta l’area di rigore, l’italiano viene trattenuto vistosamente. L’arbitro non vede, il VAR non interviene.

Dubbi sul gol del 3-3 del Verona: Hongla colpisce Kamenovic in scivolata dopo che il difensore della Lazio ha preso il pallone che beffa l’uscita di Strakosha.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW