Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Laziali e Juventini furiosi: i biglietti low cost solo ai cinesi

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

In Cina la Supercoppa si avvicina. Dopo Pechino 2009, la Lazio prova a fare il bis sei anni dopo. Allora Ballardini trionfò addirittura sull’Inter del Triplete, adesso Pioli dovrà battere per la prima volta la favoritissima Juventus a Shangai il prossimo 8 agosto. I biancocelesti – come riporta ‘Il messaggero’ – partiranno domani e dopodomani, in due spedizioni, per la missione d’Oriente, tanti tifosi si sono attrezzati per raggiungerli e sostenerli. Ma è già polemica. Dopo essersi organizzati diverse settimane prima per contenere i costi del pacchetto volo/soggiorno e per ottenere i visti per partire, parecchi sostenitori si son ritrovati davanti a una sgradita sorpresa venerdì scorso. Dal 24 luglio, cioè da quando sono in vendita i biglietti della sfida in Italia, tramite la Private Incentive Milano, agenzia intermediaria della United Vansen International Sports, licenziataria della gara: polverizzate già prima in Cina le curve e i distinti dello Stadium, quindi i tagliandi a prezzi più popolari dei 45mila posti. Oltre dunque alle spese ingenti del viaggio, laziali e juventini potranno comprare soltanto tagliandi da 131 euro sino ai 279 delle tribune, dove tra l’altro non esiste alcuna divisione fra le due tifoserie.

juvenews.eu

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Scudetto Milan, rubata la medaglia di Pioli: “Restituitemela, è l’unica che ho”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Episodio sgradevole durante i festeggiamenti per il diciannovesimo titolo rossonero. Il tecnico: “Me l’hanno strappata dal collo, aiutatemi a ritrovarla”.

REGGIO EMILIA – La festa per lo scudetto vinto dal Milan non è rovinata. Ma l’episodio è sgradevole. Al tecnico rossonero Stefano Pioli è stata rubata la medaglia ricevuta durante la premiazione. “Mi hanno strappato la medaglia nelle celebrazioni: se potete fare un appello vi ringrazio, è l’unica che ho”.

Il furto della medaglia di Pioli è avvenuta mentre si stavano svolgendo i festeggiamenti. I tifosi hanno cantato in continuazione il coro “Pioli is on fire”, sulle note della celebre canzone “Freed from desire”. Prima della premiazione dei rossoneri, Ibrahimovic aveva innaffiato di prosecco Pioli, poi si era acceso un sigaro. “Non mi sono mai sentito così bene – aveva detto poco prima del fattaccio Pioli – io mi conosco e so quanto è importante sentirmi apprezzato come mi sono sentito nell’ambiente Milan. E questo mi ha permesso di fare quello che ho fatto e ai miei giocatori di darmi il cuore e la testa. Siamo un squadra di fenomeni, non abbiamo mai mollato. Ci abbiamo creduto sempre e siamo stati più continui dell’Inter”. Restituite quella medaglia a Pioli, se l’è meritata. Repubblica.it 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW