Connect with us

Per Lei Combattiamo

PRELIMINARI STORY – Il doppio successo con il Benfica regala alla banda Mancini i gironi di Champions

Published

on

 


Nel precedente appuntamento di “Preliminari Story” di giovedì scorso noi di LazioPress.it vi avevamo raccontato del doppio incrocio della Lazio con il Copenhagen dell’Agosto 2001, superato grazie ad un Crespo sugli scudi. Quest’oggi, invece, sarà il turno della sfida ai portoghesi del Benfica nel preliminare di Champions League del 2003. La banda Mancini supera facilmente l’ostacolo lusitano, ma il cammino nella massima competizione europea terminò prematuramente ai gironi in quella stagione per i biancocelesti che, inseriti nella prima fascia nel sorteggio, pescano Sparta Praga, Chelsea e Besiktas. La Lazio concluse la fase a gironi da ultima della classe con la miseria di soli 5 punti conquistati. Pesante, inoltre, fu lo 0-4 rifilato all’Olimpico dal Chelsea di due vecchie conoscenze biancoceleste come gli argentini Hernan Crespo e Juan Sebastian Veron.

Mercoledì 13 Agosto. Preliminari di Champions League 2003-04:

LAZIO – BENFICA 3-1 (16′ Corradi, 54′ Fiore, 65′ Simao, 80′ Mihajlovic)

LAZIO: Peruzzi, Oddo, Stam, Mihajlovic, Favalli (74′ Liverani), Fiore, Albertini (74′ Sergio Conceicao), Stankovic, Zauri, Corradi, C.Lopez (87′ Giannichedda). A disposizione: Sereni, Couto, Mendieta, S.Inzaghi. Allenatore: Mancini.

BENFICA: Moreira, Miguel, Argel, Rocha, Cristiano, Petit, Aguiar (55′ Andersson), Geovanni (85′ Feher), Zahovic (55′ Roger), Simao, Sokota. A disposizione: Bossio, Armando, Alex, Helder. Allenatore: Camacho.

Arbitro: Sig. H. Fandel (Germania).

Dopo una grande stagione che aveva visto la sorprendente Lazio di Mancini stazionare a lungo al vertice della classifica di Serie A, i biancocelesti terminano il campionato 2002/03 al quarto posto con 60 punti, davanti alla coppia formata da Udinese e Parma distanti 4 punti dai capitolini, e conquistano così l’accesso ai preliminari di Champions League. La formazione laziale pesca nell’urna i vice campioni di Portogallo del Benfica e, seppur i lusitani siano da sempre avversari ostici, la Lazio non sembra spaventata, sicura più che mai nei propri mezzi e fiduciosa di passare il turno. L’andata si gioca il 13 Agosto in un Olimpico dal frame di pubblico impressionante. Sono, infatti, circa 60mila i tifosi presenti allo stadio per spingere i loro beniamini a superare l’ostacolo portoghese. Il caldo, però, la fa da padrone e così le squadre iniziano su ritmi lenti. La Lazio si affida ai suoi due uomini chiave: Corradi e Fiore. Il Benfica, dal canto suo, punta tutto sulle accelerazioni e gli spunti dell’esterno Simao Sabrosa. Passa poco più di un quarto d’ora e i biancocelesti vanno in vantaggio con Corradi che è lesto nello sfruttare un’indecisione della retroguardia portoghese e a trasformarla in rete. Nella prima frazione di gioco la Lazio arranca e il Benfica spreca più volte l’opportunità di agguantare il pareggio e così si va negli spogliatoi sul parziale di 1-0. Al ritorno in campo la formazione allenata da Mancini impiega circa 7’ per trovare il gol del raddoppio con Fiore che, servito nell’area piccola, non può far altro che depositare il pallone in rete. La Lazio, forte del risultato, abbassa leggermente la guardia. Mai scelta fu più fatale. Il solito Simao sfrutta un rinvio maldestro di Stam e accorcia le distanze. Nel finale Mihajlovic su punizione fissa il punteggio sul 3-1, rendendo quasi una formalità il ritorno in Portogallo una settimana dopo.

Mercoledì 27 Agosto. Preliminari di Champions League 2003-04:

BENFICA – LAZIO 0-1 (28’ Cesar)

BENFICA: Moreira, Miguel, Argel, Helder, Rocha (74′ Cristiano), Tiago (69′ Andersson), Petit, Geovanni, Zahovic (33′ Roger), Simao, Feher. A disposizione: Bossio, Aguiar, Pereira, Alex. Allenatore: Camacho.

LAZIO: Peruzzi, Oddo, Stam (57′ Fernando Couto), Mihajlovic, Favalli, Fiore (83′ Sergio Conceicao), Albertini, Stankovic, Cesar, Corradi, C.Lopez (78′ Giannichedda). A disposizione: Sereni, Zauri, Liverani, S.Inzaghi. Allenatore: Mancini.

Arbitro: Sig. Meier (Svizzera).

Una settimana dopo la gara dell’Olimpico che ha messo la Lazio in una situazione di assoluto vantaggio grazie alla netta vittoria per 3-1, ad Oporto (lo stadio del Benfica era in restauro) la formazione di Camacho prova nell’impresa di agguantare la qualificazione ai gironi di Champions. I portoghesi scendono in campo con una squadra votata completamente all’attacco e nella prima mezzora rischiano seriamente di trovare la via della rete, ma al 28’ ecco che arriva inesorabile il gol della Lazio con Cesar che di testa infila Moreira e complica ulteriormente la situazione al Benfica. I lusitani si demoralizzano e così per la formazione di Mancini è tutto più semplice. I biancocelesti colpiscono anche due legni: uno con Fiore e l’altro con Couto. Non succede, poi, più nulla di rilevante e così il triplice fischio di Meier ufficializza l’ampiamente meritato accesso ai gironi della Lazio. Obiettivo centrato.



 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

L’Italia batte l’Ungheria e si qualifica alle Finals di Nations League

Published

on

 


A Budapest gli Azzurri vincono contro la squadra allenata da Rossi e si aggiudica la qualificazione alle Finals di Nations League. L’Italia sblocca la partita nel primo tempo con Raspadori che sfrutta un errore della difesa ungherese. Nella ripresa Dimarco realizza la rete del 2-0 contro l’Ungheria.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW