Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – MitraMatri finalmente in biancoceleste: vuole stupire Pioli e farsi perdonare dai tifosi

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Ang5y6W8HuUt8CjBXPZBCzckZK4P8emZ4xCFvFeJQ9It[1]

L’ultimo giorno di calciomercato ha regalato come sempre molti colpi di scena. Con un’Inter scatenata, a caccia di rinforzi per consegnare a Mancini una squadra competitiva, e la beffa finale del Napoli per Soriano è passato quasi inosservato il trasferimento di Alessandro Matri alla Lazio. Eccolo l’attaccante scelto dalla società biancoceleste per completare il reparto avanzato con Klose, Djordjevic e Keita. “Sono felice di essere qui”, l’unica frase pronunciata dall’ormai ex Milan all’aereoporto di Fiumicino davanti a pochi tifosi. Zero parole, serviranno i fatti e Matri lo sa. E’ un attaccante puro che ama muoversi lungo la profondità del campo e spicca per qualità dei movimenti offensivi e dei tempi di inserimento. Dotato di spirito di sacrificio, è anche abile nel pressing. Niente male insomma per un ragazzo a cui nemmeno piaceva il calcio. La prima passione del classe 84′ è stata infatti il ciclismo: Alessandro correva per il Pedale Graffignanino e prometteva bene come testimoniano le medaglie vinte. Una caduta violenta dalla bici lo porta però a un cambiamento di progetti sportivi per il futuro: meglio correre con un paio di scarpini ai piedi in un campo da calcio. La scelta è giusta e all’età di 11 anni entra nelle giovanili del Milan. Dopo una sola presenza in rossonero passa nel 2006 in prestito al Rimini in Serie B dove si mette in luce tanto da suscitare l’interesse di Walter Sabatini, allora dirigente della Lazio, che però alla fine sceglie Makinwa per la maggiore esperienza nella massima serie. L’attaccante lombardo si trasferisce al Cagliari dove, superata la concorrenza nel reparto avanzato con il compagno Robert Acquafresca, trova continuità e gol: 36 le reti messe a segno in quattro stagioni. La Lazio prova di nuovo a portarlo a Roma, ma alla fine è la Juventus a chiudere la trattativa con un’offerta complessiva di 18 milioni di euro. Vince con la maglia della Vecchia Signora tre Scudetti, due Supercoppe Italiane e una Coppa Italia. Il suo ultimo gol ufficiale risale al 20 Maggio scorso, quando consegna ai bianconeri la Coppa nazionale proprio contro la squadra di Pioli con un destro secco nei tempi supplementari. Non una novità i gol pesanti per l’attaccante di Sant’Angelo Lodigiano. Nella prima stagione in bianconero con Antonio Conte in panchina mette a segno 10 reti, tra cui quella fondamentale nello scontro diretto con il Milan a San Siro, che consegna di fatto il pareggio e lo Scudetto ai torinesi. La Lazio è impegnata in tre competizioni quest’anno e di sicuro il nuovo acquisto biancoceleste avrà le occasioni di dimostare il proprio valore per giocarsi il posto da titolare, e perchè no, anche una convocazione in Nazionale per i prossimi Europei. A mister Pioli l’arduo compito di inserirlo negli schemi di gioco, a “Mitra-Matri” quello di ripagare la fiducia della società e di farsi perdonare per quel gol di tre mesi fa.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Calciomercato Lazio, Muriqi vicino al Bruges: l’offerta del club belga

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La Lazio continua a lavorare sul fronte entrate, con già 3 giocatori arrivati alla corte di Sarri. Tuttavia, la giornata odierna sembra essere dedicata alle uscite. Già due annunci in mattinata da parte della Società biancoceleste, volti a comunicare due cessioni: la prima è quella di Bobby Adekanye ai Go Ahead Eagles, la seconda è quella di Denis Vavro al FC Copenaghen. Due ufficialità alle quali vanno aggiunto altre operazioni in uscita. Tra queste c’è quella di Vedat Muriqi, appena rientrato dal prestito al Mallorca e alla ricerca di una nuova sistemazione. Il club spagnolo gradirebbe un suo ritorno, la l’offerta presentata finora alla Lazio non è stata considerata congrua. Motivo per cui i biancocelesti valutano altre offerte, provenienti sopratutto dalla Turchia. L’ultima, secondo quanto riportato dall’esperto di mercato Alfredo Pedullà, è quella del Club Bruges, che si starebbe avvicinando sempre di più all’acquisto del kosovaro, grazie ad una prima offerta di 9 milioni di euro. Una trattativa entrata nel vivo che potrebbe chiudersi a breve.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW