Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Frezzolini: “Da laziale mi fa piacere vedere Cataldi in prima squadra, Marchetti è un top in Italia. Il 26 maggio…”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

La partita contro l’Udinese di domenica all’Olimpico, rappresenta l’opportunità per la Lazio di ripartire, dopo un avvio di stagione negativo. Per analizzare questo momento dei biancocelesti, e molto altro, l’ex portiere laziale, Giorgio Frezzolini, è intervenuto da “I Laziali Sono Qua”, trasmissione radiofonica in onda dalle 10 alle 13 dal lunedì al sabato sugli 88.100 FM di Elleradio. Ecco le sue parole:

Sui due portieri della Lazio: “Marchetti è un grandissimo portiere, è un top in Italia. Ha avuto delle difficoltà, ma fanno parte della carriera di un giocatore. Berisha è un buon portiere, ma non è certo al livello di Marchetti. Mi parlano bene di Guerrieri che sicuramente ha un futuro importante. Il ruolo del portiere è molto importante in una squadra, se è forte ti dà almeno 4-5 punti, che a fine campionato fanno la differenza. In questo inizio di campionato è mancato Marchetti, senza nulla togliere a Berisha, ma Federico è di un altro pianeta. In una squadra come la Lazio è pesata la sua assenza”.

Su Lazio Udinese: “Conosco bene Colantuono avendolo avuto a Bergamo e le sue squadre rispecchiano il suo modo di lavorare. Sarà una partita difficile perché le sue squadre sono difficili da affrontare. Lasceranno pochi spazi, però se li fai sbilanciare, li aspetti cercando di ripartire, secondo me puoi fargli male. Loro sono compatti negli ultimi 40 metri ed è difficile scardinare la difesa”.

Sul mercato biancoceleste: “Ogni anno noi laziali partiamo con delle aspettative che poi rimangono tali. E’ anche vero che la società ha fatto una politica dei giovani a cui va dato tempo. L’entusiasmo che c’era l’altro anno ha fatto la differenza, perché la testa fa il 70-80%. Nella passata stagione c’era un’euforia che poi si è persa con pochissimo. Speriamo che la squadra cambi marcia altrimenti farà un campionato anonimo. L’unica medicina sono i risultati. Dalle sconfitte non impari nulla, mentre con le vittorie cresce l’autostima e diventi più forte. I ragazzi ora devono compattarsi”.

Su Cataldi: “Da laziale, quando vedo un ragazzo romano uscire dal settore giovanile mi fa piacere. Gli va dato tempo per crescere. Ha ampi margini di miglioramento e avercelo già pronto in casa non è una cosa da poco”.

Sul campionato: “Spero di sbagliarmi, ma la lotta allo scudetto sarà tra Juve e Roma, l’Inter non la vedo pronta. Per il resto vedo un campionato equilibrato e temo che la Lazio non ripeterà quanto fatto l’anno scorso. L’Europa League incide non poco sul campionato. Mi auguro che la squadra faccia bene in Europa”.

Su mister Pioli: “Lo conosco ed è una persona preparatissima. E’ un grande allenatore e lo ha dimostrato l’altro anno. Da tifoso uno si aspetta un allenatore più ferreo con la società, però a volte ti trovi in alcune circostanze in cui devi adattarti alla situazione. Ha sbagliato ad essere un po’ aziendalista, ma non ci scordiamo l’immagine che ha dato a questa squadra e questo resta a prescindere”.

Sulla finale del 26 maggio: “Ero allo stadio a divertirmi. E’ uno dei giorni indimenticabili per i laziali, uno di quei giorni che rimarrà nella storia”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il saluto di Strakosha: “10 anni bellissimi di gioia e trofei, rimarrai sempre nel mio cuore Lazio mia” | FOTO

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Oltre che per Lucas Leiva, ieri sera contro il Verona è stata l’ultima partita con la maglia della Lazio per Thomas Strakosha. Il portiere classe ’95, dal 2012 in biancoceleste, ha prima militato nella Primavera della Lazio, per poi diventare un titolare fisso della Prima Squadra. Questa mattina, attraverso un post sul proprio profilo ufficiale Instagram, Strakosha ha voluto saluta e ringraziare il popolo biancoceleste per questi 10 anni trascorsi insieme. Alcune immagini della serata di ieri sono accompagnate dal messaggio: “Arrivato il momento di salutarci Lazio mia dopo 10 anni bellissimi intensi pieni di goia e trofei. Voglio ringraziarti insieme a tutti compagni che ho avuto dalla primavera alla prima squadra con i suoi allenatori insieme a loro staff la società e tutti suoi bellissimi tifosi che ci hanno sempre sostenuto….GRAZIE LAZIO MIA RIMARRAI SEMPRE NEL MIO CUORE TI AUGURO IL MEGLIO BUONA FORTUNA”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da NEVER GIVE UP (@thomas_strakosha)

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW