Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA – Anna Falchi: “Ho molta fiducia in questa squadra. Peccato il derby senza curva. Il mio idolo era…”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Dopo la pesante sconfitta subita contro il Milan dell’ex sempre amato Mihajlovic, la Lazio è costretta a reagire immediatamente. La compagine di mister Stefano Pioli, nei prossimi giorni dovrà affrontare due gare molto importanti. La prima giovedì sera contro il Rosenborg, in Europa League, valida per il passaggio del turno; la seconda contro la Roma, nella partita delle partite. Per parlare di questo e di altro, la redazione di Laziopress.it, ha contattato la bellissima attrice e showgirl, nota tifosa biancoceleste, Anna Falchi.

Sig.ra Falchi da dove nasce il suo tifo per la Lazio?

Quando sono arrivata a Roma, tutte le persone intorno a me tifavano per la Roma, compreso mio fratello in modo  sfegatato. Tutti mi facevano sempre la famosa domanda se tifassi per la Lazio o appunto per la Roma. All’inizio sono sincera non tifavo proprio. Dopo un po’ anche per fare un dispetto a mio fratello, ho iniziato a tifare per i biancocelesti, visto anche le cose che ci legavano: aquile e falchi, i colori dei miei occhi con quello della maglia. Però la scintilla definitiva sbocciò un giorno quando mio fratello, che è anche il mio manager, mi disse che dovevo fare un’intervista per un giornale chiamato l’Anzianità. Arrivati lì, vidi che tutti avevano sciarpe della Lazio, poi scoprimmo l’arcano, che il nome del giornale non era l’Anzianità, ma bensì Lazialità e, da lì nacque il mio amore per questa squadra

Quale calciatore le è rimasto più nel cuore?

Iniziamo a dire che io mi sono avvicinata a questi colori, nel periodo più bello di questa società. Erano i tempi di Cragnotti, dove la Lazio, vinceva in tutto il mondo e vestivano quella maglia grandissimi giocatori come Nedved, per il quale impazzivo, poi c’erano Vieri e Marcolin, con il quale tutt’ora ho un bellissimo rapporto. Però il giocatore al quale ero più legata, è Roberto Mancini. Negli anni il mio amore per questa squadra è cresciuto ancora di più, anche perché è una squadra piuttosto sfortunata e si contraddistingue sempre per i valori che ha

Come vede invece la Lazio attuale. Le piace?

Mi piace molto. Lo scorso anno è stato fatto un campionato fantastico che ci ha visti di nuovo protagonisti nelle zone alte della classifica. Anche quest’anno siamo partiti bene con le otto vittorie consecutive in casa, peccato per la partita persa domenica contro il Milan. Però siamo in corsa sia in Europa League, che in campionato. Bisognerà colmare alcune lacune nel mercato di gennaio, soprattutto in difesa, vista la grave perdita di De Vrij, magari fare anche qualcosina in attacco vista la condizione di Klose, anche se dall’altra sponda del Tevere, Dzeko, non sta splendendo proprio di luce riflessa

Tra quanti anni la Lazio, potrà ripetere le gesta del campionato 99-2000?

Sinceramente non la vedo così lontana. Abbiamo un ottimo organico e ci basta veramente poco per fare il definitivo salto di qualità, confido molto in questa squadra

Concorda con le critiche di alcuni tifosi e media verso due simboli di questa Lazio, Candreva e Pioli?

Credo che siano un po’ esagerate visto quanto hanno dato prima Candreva e poi Pioli, per questa maglia. Penso, che certe questioni vadano risolte in casa, senza fare uscire troppe notizie, per il bene anche della Lazio, oltre che dei diretti interessanti. La squadra deve dimostrare più unità e compatezza

Anna Falchi, come vive l’attesa del Derby?

Il derby è sempre una partita a sé, dispiace che a questo appuntamento così importante non ci siano le due curve, che in queste partite hanno sempre regalato grande spettacolo. I giocatori, hanno sempre bisogno di un sostegno morale in situazioni del genere, ed è veramente un peccato,  perché queste tematiche non dovrebbero riguardare il mondo dello sport, che dovrebbe essere motivo di gioia e di festa

Domenica sarà presente allo stadio? Quale potrà essere il giocatore chiave?

Domenica purtroppo non potrò essere presente perché non sono a Roma. Mi aspetto un grande derby, soprattutto dai giocatori che più di tutti in questo momento stanno rappresentando la squadra come Felipe Anderson, Biglia e lo stesso Antonio Candreva

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA| Tiziano Crudeli: “La Lazio può mettere in difficoltà il Milan con il centrocampo, la vedo da Champions”

Published

on

 


Questa sera andrà in scena una gara molto importante ai fini di un piazzamento in Champions, considerando anche il momento delicato delle due squadre: si tratta di Lazio-Milan, in programma alle ore 20:45 allo Stadio Olimpico. Un periodo non facile per le due squadre che giungono alla gara anche con alcune assenze. Per commentare questa sfida è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress.it il noto giornalista e tifoso rossonero Tiziano Crudeli.

Che partita si aspetta da Lazio-Milan?

Oltre all’assenza di Immobile, importante per la Lazio, i biancocelesti hanno un tipo di gioco che può mettere in forte difficoltà i rossoneri. Centrocampisti dotati di grande visione di gioco e velocità di esecuzione molto tecnica. Quindi il Milan degli ultimi tempi ha denunciato delle carenze in fase di contenimento e di contrasto. Con l’Inter il Milan ha perso nettamente perché loro hanno avuto il predominio del gioco e del centrocampo e sotto questo punto di vista mi mette paura la partita con la Lazio perché ha giocatori molto forti a centrocampo.

Con la Lazio il Milan darà la scossa, considerate le ultime giornate? 

Deve, è obbligatorio. Poi se ce la farà o meno penso che sia tutto da vedere. Il Milan deve riscattare l’opaca prestazione contro l’inter, perché è stata completamente dominata.

Notizia delle ultime ore è l’assenza di Theo Hernandez domani: quanto complica la situazione in casa Milan? 

Complica ulteriormente, perché anche se contro l’Inter non ha giocato bene è molto importante per il Milan. Le sue percussioni in avanti insieme a Leao sono un pezzo forte della manovra offensiva rossonera e deve gestire anche proprio gli infortuni che hanno penalizzato sicuramente la squadra. Poi alcuni hanno recuperato, sia chiaro, ma questo vuol dire comunque non avere la condizione ottimale che ti dà continuità di rendimento. 

Il Milan può puntare ancora allo scudetto? 

Dal mio punto di vista lo scudetto, alla luce del rendimento delle rivali del Napoli, lo vedo proprio ai partenopei. Hanno una solidità e una capacità realizzativa notevole oltre che un gioco molto efficace. Da milanista è ovvio che ci spero, ma al momento i rossoneri non hanno le carte per poter competere per lo scudetto anche se seconda in classifica. 

La Lazio è da Champions, secondo lei?

La Lazio la vedo da Champions per i motivi che ho detto prima. Hanno un centrocampo efficace e anche il lato difensivo sta avendo un rendimento più che buono. Il problema era soprattutto la difesa, ora comincia a essere efficace. Se non vado errato ha subito solo 16 gol, poi il centrocampo e l’attacco sono i pezzi forti. 

Ritoccherebbe qualcosa al Milan con il mercato? 

Sinceramente il Milan dovrebbe essere potenziato, ma per ragioni economiche il Milan non può permettersi il lusso di fare investimenti onerosi. Si parla di Zaniolo, ma potrebbe essere un obiettivo a medio termine, non nell’immediato perché il Milan dovrebbe ora valorizzare altri acquisti pagati a peso d’oro, come De Ketelaere, che non hanno avuto un rendimento pari alle attese. 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW