Connect with us

Per Lei Combattiamo

Per la Roma è emergenza derby: De Rossi quasi out, Florenzi spera. E Garcia pensa a Keita

Published

on

 


Vincere con il Bayer era determinante per non perdere la Champions. Ma il prezzo da pagare per quei 3 punti rischia di essere salatissimo. A 72 ore dal derby che vale la vetta, Rudi Garcia teme di perdere almeno tre titolari: le condizioni di Daniele De Rossi, Alessandro Florenzi e Maicon preoccupano eccome a Trigoria.

DDR QUASI OUT, SPERANZA FLORENZI – Florenzi ha chiesto il cambio per un risentimento al polpaccio, Maicon s’è stirato dopo un’entrata da campione, De Rossi ha lasciato lo stadio zoppicando come un invalido di guerra: la battaglia contro il Bayer ha lasciato parecchi giallorossi feriti. Soprattutto, ha acceso la spia rossa dell’emergenza in vista del derby di domenica. Soltanto domani verranno completati gli esami strumentali per sciogliere ogni riserva sulle condizioni del gruppetto. Di certo lo staff medico di Trigoria proverà a restituire a Garcia almeno Florenzi, che sogna di vivere il suo primo derby con la fascia di capitano al braccio. Ipotesi concreta, visto che a meno di miracoli, De Rossi è praticamente fuori: il guaio alla coscia continua a trascinarselo dietro da settimane (è lo stesso, per intendersi, per cui aveva chiesto il cambio con la Fiorentina). Eppure lui non si è ancora arreso: al miracolo De Rossi ci crede. E Garcia deve sperarci.

CENTROCAMPO DA INVENTARE: C’E’ KEITA – L’assenza del numero 16 domenica peserebbe come un macigno, soprattutto perché si andrebbe a aggiungere a quella di Pjanic, espulso sabato scorso a Milano e squalificato. Il centrocampo perderebbe in un colpo due terzi della propria struttura più collaudata: senza il mediano azzurro e il regista bosniaco, Rudi Garcia non potrà far altro che chiedere un sacrificio a Seydou Keita. Assente dal 26 settembre, il maliano ha ripreso ad allenarsi
soltanto questa settimana: ma l’emergenza lo spinge in campo accanto a Nainggolan. Chi con loro due? Iago Falque, se il tecnico francese decidesse di replicare il 4-4-2 facendo scivolare Salah a destra. Oppure Vainqueur, da schierare mezz’ala per replicare il solito 4-1-4-1. Più difficile immaginare Uçan, sulla carta il sostituto naturale di Pjanic ma fin qui sistematicamente ignorato dall’allenatore. A 72 ore dal fischio d’inizio, non resta che aspettare.

Fonte: La Repubblica

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Il Messico batte l’Arabia Saudita per 1-2

Published

on

 


La gara tra Arabia Saudita e Messico è terminata 1-2 grazie alle reti di Martin e Chavez a inizio secondo tempo. In pieno recupero c’è stato anche tempo per la rete di Al Dawasari. Con il risultato di Polonia e Argentina, la classifica è la seguente:

Argentina 6

Polonia 4

Messico 4

Arabia Saudita 3


Alle 20 scenderanno in campo Arabia Saudita e Messico. Ecco i 22 titolari:

ARABIA SAUDITA (3-4-3): Al Owais; Tambakti, Al-Boleahi, Al-Amri; Abdulhamid, Al-Hassan, Kanno, Al-Ghannam; Al-Buraikan, Al-Shehri, Al-Dawasari. All. Renard

MESSICO (4-3-3): Ochoa; J. Sanchez, Montes, Moreno, Gallardo; Pineda, E. Alvarez, Chavez; Lozano, Martin, Vega. All. Martino 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW