Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA – Maurizio Mattioli: “La Lazio è una buona squadra, ha ottimi giocatori. Dzeko e Felipe Anderson…”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Domani allo stadio Olimpico ci sarà la partita delle partite, il derby dei derby! Roma-Lazio, la stracittadina per eccellenza. Mancheranno però le curve, per la prima volta nella storia. Un grande match senza il pubblico delle grandi occasioni. Le due squadre arrivano entrambe da un successo europeo, e da una sconfitta in campionato nel turno precedente. L’attesa e la tensione aumentano minuto dopo minuto, la posta in palio è altissima. La Lazio per recuperare posizioni dopo le due sconfitte consecutive, e la Roma per rimanere attaccata alla vetta dopo lo stop di Milano. Ma si sa, vincere questo derby va al di la dei tre punti in classifica. Giocatori, allenatori, staff e società lo sanno bene. Per addentrarci ancor di più nel derby, la redazione di LazioPress.it ha contattato in esclusiva il noto attore e grande tifoso della Roma, Maurizio Mattioli.

Il giorno del derby è sempre diverso dagli altri. Come lo vivi?

“Mi alzo la mattina, faccio colazione come tutti i giorni, poi mi metto davanti alla televisione in attesa del calcio d’inizio. Il derby romano non è come gli altri, è molto sentito, c’è molta attesa e tensione prima della partita”.

Il derby che ricordi con più affetto?

“Ogni derby per me è speciale, al di la del risultato. Certo, Lazio-Roma 1-5 del 10 marzo 2002, è stato uno dei derby più belli, con il poker di Montella. Speciale anche quello dell’anno dello scudetto con l’autogol di Negro. Ma come ho detto conservo bei ricordi di ogni derby”.

Parliamo della partita di domenica. Lazio e Roma come arrivano a questa partita?

“La Roma è in vera emergenza. Ci sono molte assenze pesanti, come Totti e Pjanic, e altri in forte dubbio come De Rossi, Florenzi e Maicon. Ha una rosa ampia in grado di fare turnover, ma queste assenze sono importanti e sarà difficile per la squadra di Garcia domani. La Lazio è una buona squadra, con un buon allenatore. La vittoria in Europa League ha dimostrato che sono in forma e che hanno anche loro un’ottima rosa, con grandi giocatori. Sarà una bella partita difficile per entrambe”.

Se dovessi scegliere un protagonista per il derby da ambo le parti, su chi punteresti?

“Per la Roma dico Dzeko, mi piace molto come giocatore e se lo merita per questo avvio di stagione. Anche Salah ha cominciato alla grande, sono una bella coppia. Nella Lazio mi ha colpito Felipe Anderson, ma ci sono tanti giocatori che possono essere decisivi: Klose, Candreva, e anche Mauri che spesso ha segnato nei derby, risultando decisivo”.

Un suo pronostico?

“Io di pronostici in partite come questa non ne faccio. Sarà un gara bella e difficile, ma spero da tifoso che vinca ovviamente la Roma”.

 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

ESCLUSIVA | Pellegrini in biancoceleste, il papà: “Ha voluto fortemente la Lazio, la tifiamo da sempre. Orgoglioso della sua scelta”

Published

on

 


Una scelta di cuore, zero pensieri al denaro: Luca Pellegrini ha voluto la Lazio, mettendo davanti allo stipendio l’ambizione di un bambino che sognava di giocare all’Olimpico. Il difensore classe ’99 è un nuovo giocatore biancoceleste. Il club laziale lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto dalla Juventus. Il terzino sinistro ha iniziato la stagione con la maglia dell’Eintracht Francoforte ed è approdato nella Capitale, volenteroso di essere confermato a fine stagione.

Per commentare il passaggio di Luca in biancoceleste è intervenuto in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it il papà Mauro, che non nasconde l’emozione: “Il mio commento non può che essere di un entusiasmo infinito…. noi siamo una famiglia di laziali da sempre. Luca ha fatto un gesto d’amore incredibile nei confronti della Lazio. Ha rinunciato a molto da un punto di vista economico, io da genitore non posso che essere felice della scelta di mio figlio, dei valori e dei principi che ha messo prima dei suoi interessi economici. E non lo dico tanto per dire. La qualità della vita vale più di qualsiasi cifra. E per lui andare nella sua squadra del cuore è il massimo. Ora per lui sarà felicità pura giocare al calcio. Aggiungere altro è superfluo. Ha voluto fortissimamente la Lazio“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW