Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – Novembre nero per la Lazio, ma Pioli c’è già passato…

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


“Novembre porta le tristi giornate”, disse Olindo Guerrini, noto poeta e scrittore italiano. Di giornate da dimenticare la Lazio ne ha avute tante in questo mese, nel Novembre nero a tinte bianco e celesti. I numeri sono impietosi come pure la classifica, “la classifica purtroppo è impietosa”, le parole di Pioli nel post Empoli. La squadra soffre di amnesie difensive, il gol incassato da Tonelli dopo pochi minuti sugli sviluppi di un corner grida ancora vendetta. Perdere una marcatura a partita appena iniziata, testimonia come qualcosa li dietro proprio non vada, a livello di concentrazione ma anche di organizzazione. Al Castellani l’arbitro Farri è stato determinante con le sue decisioni per il risultato finale, annullando due gol regolari e non concedendo un rigore netto per un fallo di mano. Ma il problema del gol è evidente, manca un nove in grado di fare la differenza: Klose è ancora a secco, Matri è fermo alla doppietta all’esordio contro l’Udinese e Djordjevic anche è a quota due. Parlavamo di concentrazione, già. In quattordici partite la Lazio è andata otto volte in svantaggio, in Europa peggio soltanto l’Hannover (10) e Las Palmas (9), e tutte le reti le ha incassate nel primo tempo. Concentrazione certo, un approccio sbagliato alla partita. Andare sistematicamente sotto e dovere sempre inseguire non è facile. Su otto volte solo due i biancocelesti hanno evitato la sconfitta: a Verona quando Biglia e Parolo hanno regalato i tre punti, e in casa contro il Palermo, ma in quella occasione è arrivato solo un pareggio grazie al rigore di Candreva. Novembre nero per la Lazio, un punto in quattro partite, l’ultima volta nel 1965 ma in qual caso le partite furono tre, ma soprattutto novembre nero per Pioli. Già a Bologna nel 2011 gli capitò di conquistare solamente un punto in questo “maledetto” mese. Nella prima partita di dicembre il suo Bologna reagì, battendo in casa il Siena. Venerdì arriva la Juventus, la squadra insieme al Napoli più in forma in questo momento, e tornare al successo non sarà facile. Juventus, Sampdoria e Inter prima della sosta, tre partite da non sbagliare, tre sfide determinanti per il destino di Pioli sulla panchina della Lazio. Il Novembre nero è passato, e speriamo con lui tutti i problemi.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus-Lazio, Tare nel pre partita: “Milinkovic? Fiducioso sul rinnovo”

Published

on

 


Prima del match tra Juventus e Lazio, il direttore sportivo biancoceleste Igli Tare ha parlato così ai microfoni di Mediaset. Ecco le sue parole:

Siamo assolutamente favoriti, c’è una Juve che ha bisogno di una grande reazione e questo deve farci stare ancora più uniti. Questa per noi è una grande opportunità, con la Coppa Italia che è un obiettivo stagionale, anche se non sarà semplice. La Champions League? E’ un altro obiettivo, stasera c’è la Coppa Italia ed è un’occasione per raggiungere un traguardo, dopo che l’ultima in campionato non è andata come avremmo voluto. Pellegrini? L’allenatore aveva espresso questa necessità per quella parte del campo, e abbiamo portato un ragazzo giovane e innamorato di questi colori. Ennesimo tormentone su Milinkovic Savic da qui a giugno? A me fa l’effetto contrario perché so come stanno le cose e quindi non c’è nessun tormentone: ogni cosa si risolverà al momento opportuno. Si legge che il giocatore avrebbe dei dubbi sul rinnovo del contratto? La cosa positiva è che io non leggo mai quello che viene scritto perciò non vado avanti né con i sé e né con i ma. So come stanno le cose e sono tranquillo. Se sono fiducioso? Sempre, sempre”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW