Dopo il pareggio di Bologna,  la Lazio tornerà in campo mercoledì sera contro la Juventus. Gara secca, da dentro o fuori. Chi vince si qualifica per le semifinali di Coppa Italia. Ad analizzare il match è stato Stefano Fiore, ex centrocampista biancoceleste, ai microfoni di Radio Sei: ”La gara con la Juventus sembra avere un esito scontato. È la gara migliore per chi è in difficoltà, dal punto di vista della preparazione potrebbe essere un’iniezione di fiducia. Ci vuole gente fisica anche davanti: la buona prestazione di Klose potrebbe essere un bel segnale. E poi alle spalle della punta bisognerà reggere l’urto. E colpire la Juve attaccando negli spazi. Ci auguriamo che la Lazio possa invertire la rotta e trovare continuità. Si fa fatica a mantenere un certo standard di rendimento e di fame. A questo proposito penso alla squadra torinese: è una grande società, la migliore. Questo si rispecchia sulla squadra. Alla Juve magari ci vuole qualche partita, ma poi ci si rende conto della maglia che si porta e delle ambizioni del club. I bianconeri hanno vinto anche quando non erano al top”.