Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

NUMERI – Chievo e Paloschi bestie nere, ma con Matri e Klose fanno meno paura…

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Tornare al successo in casa (manca dal 25 ottobre contro il Torino) e rialzare la testa. La Lazio riceve a Roma la bestia nera Chievo Verona senza alternative: deve vincere. Pioli però sa che non sarà facile, anche i numeri lo dicono.

LAZIO-CHIEVO – Domani sarà il 14° incrocio all’Olimpico tra le due squadre, il bilancio non sorride alle aquile: 2 vittorie, 7 pareggi e ben 4 ko. L’ultima affermazione è targata 2013, quando con un netto 3-0 l’allora squadra di Petkovic spezzò un digiuno che durava dall’1-0 del 2004. Lo scorso anno invece Pioli fu fermato sull’1-1 e perse due punti chiave in zona Champions. L’ultimo ko è del 2013, quando l’altra bestia nera Paloschi violò la Capitale.

PIOLI-MARAN – 13° confronto diretto tra i due allenatori, i numeri sono dalla parte del mister del Chievo. In dodici sfide Maran ha infatti avuto la meglio 5 volte, con altrettanti pareggi e appena 2 successi per Pioli.

PIOLI-CHIEVO – Bilancio negativo anche con i clivensi: 2 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte.

LAZIO-MARAN – Numeri migliori con Rolando: 4 vittorie, 2 pareggi e altrettante sconfitte.

GOL LAZIO – Gli incubi per i veronesi si chiamano Matri e Klose. Il primo ha già colpito 5 volte, il tedesco 4. Occhio anche a Candreva (2), che però non segna in casa dal Palermo. Chiudono Mauri, Basta, Lulic e Keita a 1.

GOL CHIEVO – Anche qui ci sono vere e proprie sentenze. E’ il caso di Pellissier, che ha punito i biancocelesti per ben 7 volte in carriera. Negli ultimi confronti però è Paloschi il pericolo numero uno. L’ex Milan ha segnato ai capitolini 4 gol, 3 nelle ultime due. Insidioso anche Pepe a 3 e Meggiorini, Izco a 2. Chiudono a 1 Gobbi, Birsa e Cesar.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | Festa Lazio, quinto posto per 55.000

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Un grande pubblico saluta i biancocelesti: campionato concluso davanti alla Roma.

Come riportato dal Corriere dello Sport, notte d’altri tempi con il popolo biancoceleste che torna a riempire l’Olimpico. Erano 55.000 i tifosi presenti per mandare un messaggio a Lotito: serve una Lazio ancora più ambiziosa nella prossima stagione.
Ieri partenza schock dei biancocelesti, il Verona segna con Simeone e Lasagna. Poi la rimonta: Cabral, Felipe e Pedro. Hongla acciuffa il pari.

Immobile è per la quarta volta re dei marcatori. Lo precede, nella storia della Serie A, solo Nordhal: nessun attaccante italiano era mai riuscito nell’impresa. Ha vinto Sarri, applaudito sotto la Curva Nord, perché bastava un pareggio per finire quinto e piazzarsi davanti alla Roma (terzo anno di fila per la società). La qualificazione in Europa League può essere la base per costruire un futuro radioso, a patto di accontentarlo sul mercato e magari ribaltando il destino attraverso la conferma di un top player come Milinkovic, forse al passo d’addio nella scia di Leiva, Strakosha, Luiz Felipe e probabilmente Acerbi.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW