Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA PIOLI – “Il Genoa è ostico e l’ambiente sarà caldo. Il calcio è uno spettacolo da fare con tanti tifosi”

Published

on

 


Tre punti per inseguire il sogno europeo. Si può sintetizzare così la trasferta di domani a Marassi contro il Genoa. Pioli dovrà fare i conti ancora con assenze importanti e per questo sta pensando a qualche modifica tattica con una squadra più abbottonata.

Come è il suo stato d’animo e quello della squadra dopo i fatti di questi giorni?

“Mi aspetto dalla squadra una grande reazione dopo non essere riusciti a fermare la capolista. La prestazione non è stata così negativa come descritta, voglio una squadra determinata che affronta un’ambiente difficile e caldo. Quello che è successo non fa bene al nostro ambiente, non chiedetemi altro su quello che ha fatto l’arbitro. Vorrei che lo stadio sia pieno di tifosi e invece si sta dando troppo risalto a chi invece non è tifoso”

Cosa si può fare per ripartire?

“Siamo indietro rispetto a quello che dobbiamo fare. Guardare troppo indietro però non ci è utile. Veniamo da undici partite in cui abbiamo perso solo due volte contro le più forti d’Italia. Dobbiamo ripartire, mancano quindici partite e vogliamo fare meglio da domani”

Il primo passo della ripartenza quale deve essere?

“Voglio una partita con grande agonismo lottando su ogni pallone con attenzione e velocità”

La società potrebbe fare qualcosa in più per avvicinare i tifosi allo stadio?

“Noi dobbiamo essere i primi con i risultati, poi ci sono altre situazioni come le barriere o le squalifiche che condizionano. Il calcio è uno sport che deve offrire spettacolo a tanti tifosi”

Quale è la difficoltà più grande di questa stagione?

“Non mi aspettavo di passare un’estate come quella scorsa in cui non abbiamo vinto quasi mai. Ci conoscevamo e sapevamo quali erano i nostri obiettivi. Non dimentichiamoci gli infortuni. Ci siamo ripresi ma il mese di novembre è stato negativo. Abbiamo un campionato in cui possiamo riprendere posizioni e la matematica ci permette ancora di credere nel nostro obiettivo per cui stiamo lavorando”

Klose può tornare quello della seconda parte della stagione scorsa?

“Non dobbiamo fare confusione, quando giochiamo con due attaccanti lui è più abile a giocare fra le linee. Quando invece è da solo è il nostro terminale offensivo, poi non sono arrivati tanti palloni perchè abbiamo sofferto il pressing del Napoli”

In Europa ci si torna tramite il campionato o l’Europa League?

“Siamo impegnati nel campionato e questo deve essere il nostro obiettivo primario, poi penseremo all’Europa League quando arriverà la partita con il Galatasaray”

La Lazio è arrivata al preliminare con infortuni importanti e il sostituto di De Vrij arriva a gennaio, gli acquisti sono stati fatti più in chiave Salernitana. Quniche problema c’è stato?

“Penso che si stiano facendo delle valutazioni finali su una stagione non ancora conclusa. Se poi dovessimo vincere qualcosa cosa si direbbe? De Vrij non faceva presagire alcuna problematica visto che ha giocato il preliminare senza accusare fastidi al ginocchio”

Giocare tante partite ravvicinate può essere un vantaggio?

“Tornare in campo subito fa solo che bene. Il Genoa è una squadra insidiosa da affrontare fra le mura amiche. Giocano un calcio fisico e aggressivo ma noi vogliamo ripartire. Non siamo stati all’altezza delle migliori del campionato ma dobbiamo fare di tutto per vincere”

Il Genoa si è rafforzato nel mercato di gennaio?

“Ha comprato giocatori nuovi ma non so chi giocherà”

Può essere utile la tecnologia per vedere i fuorigioco?

“La gola line tecnology ha portato dei rinnovamenti importanti ma non voglio snaturare il gioco del calcio con troppe regole”

Giocare in un modo diverso, magari senza il centravanti, può portare dei benefici?

“Ultimamente abbiamo segnato due gol a partita di media, ma se portiamo il pallone lentamente la squadra avversaria riesce a coprirsi facilmente. Dobbiamo attaccare di più la profondità”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lutto nel mondo del calcio: è venuto a mancare Carlo Tavecchio

Published

on

 


Lutto nel mondo del calcio. È venuto a mancare all’età 79 anni Carlo Tavecchio, ex presidente della Federcalcio e attuale numero 1 del Comitato regionale lombardo della Lega Nazionale Dilettanti. TuttoSport

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW