Connect with us

Per Lei Combattiamo

PRIMAVERA – Crotone-Lazio 0-2 (16′ aut. Nicoletti, 67′ Calì)

Published

on

 


CAMPIONATO PRIMAVERA, 17^ GIORNATA: CROTONE-LAZIO 0-2

Marcatori: 16′ Nicoletti aut. (L), 67′ Calì (L)

Crotone (4-3-3): Tabokas; Faiello, Riggio, Mbaye, Nicoletti; Pupa, Drago (64′ Potrone), Tripicchio (82′ Colacchio); Zaccaria (70′ Fiorentino), Galli, Otranto-Godano. A disp.: Figliuzzi, Cuono, Amaranto, Federico, Lombardo, Cimino, Aggiorno, Serleti. All.: Aniello Parisi.

Lazio (4-3-3): Matosevic; Cotani, Mattia, Quaglia, Germoni; Murgia, Rokavec (83′ Impallomeni), Verkaj (70′ Beqiri); Calì, Rossi (65′ Sarac), Folorunsho. A disp.: Borrelli, Petro, Ceka, Cardoselli, Ennali, Bezziccheri. All.: Simone Inzaghi.

Arbitro: Giovanni Luciano (sez. Lamezia Terme).

Assistenti: Vecchi-Contafio.

Ammoniti: 30′ Calì (L), 30′ Faiello (C), 69′ Rokavec (L), 89′ Germoni (L), 89′ Fiorentino (C).

———————

SECONDO TEMPO:

90′ + 4′ – FINISCE QUI! La Lazio sbanca Crotone e ottiene tre punti importantissimi, che le permettono di agganciare in classifica proprio i calabresi e di riaprire la corsa ai play-off. Adesso tutta l’attenzione sarà per la semifinale di ritorno di Coppa Italia, che si giocherà martedì a Milano contro l’Inter. I ragazzi di Inzaghi, per conquistare la finale, dovranno ribaltare lo 0-1 dell’andata.

90′ – Quattro minuti di recupero.

89′ – Germoni arriva in ritardo su Fiorentino, inevitabile il giallo. Ammonito anche il crotonese Fiorentino.

83′ – Effettua il terzo cambio anche Inzaghi: abbandona il campo Rokavec, entra Impallomeni.

83′ – Sinistro da parte del neo entrato Colacchio, palla fuori.

82′ – Ultimo cambio per il Crotone: Colacchio prende il posto di Tripicchio.

76′ – Sugli sviluppi del corner, altro colpo di testa di Folorunsho che termina fuori di poco.

75′ – Punizione di Sarac, Folorunsho ci arriva di testa e la difesa calabrese mette in angolo.

74′ – Gioca sul velluto adesso la Lazio, col raddoppio di Calì che ha regalato certezze ai ragazzi di Inzaghi.

72′ – Grande azione di Sarac, che scappa via a due avversari, carica il destro e manda alto. Lazio vicinissima al terzo gol, applausi dalla panchina biancoceleste.

70′ – Secondo cambio deciso da Inzaghi: esce Verkaj, entra Beqiri. Cambia anche il Crotone: Fiorentino rileva Zaccaria.

69′ – Cartellino giallo per Rokavec.

67′ – IL RADDOPPIO DELLA LAZIO!!! Ha segnato Calì, che servito benissimo da Murgia si libera di due avversari e mette dentro col sinistro.

65′ – Arriva la sostituzione anche per la Lazio: Sarac subentra a Rossi.

64′ – Primo cambio per il Crotone: fuori Drago, al suo posto c’è Potrone.

61′ – Destro di Tripicchio, nessun problema per Matosevic.

57′ – Continua a spingere il Crotone che attacca a pieno organico, conquistando un prezioso corner.

52′ – Ancora Pupa col tacco a cercare Galli, la Lazio intercetta e si salva, ma i padroni di casa stanno intensificando i ritmi.

50′ – Pupa mette dentro per Tripicchio, che prova a incrociare col sinistro senza però coordinarsi.

46′ – Si riparte con gli stessi 22 in campo.

———————-

PRIMO TEMPO:

45′ – Termina il primo tempo senza recupero, la Lazio è in vantaggio grazie a un’autorete.

42′ – Gran tocco di Rossi che serve Murgia di prima, il numero 10 calcia con potenza senza trovare lo specchio della porta.

40′ – Traversone di Tripicchio dalla sinistra, Matosevic non si fa sorprendere e blocca la sfera.

36′ – Ritmi di gioco più bassi dopo il vantaggio della Lazio, con i biancocelesti che provano a gestire la gara.

30′ – Ancora scintille in campo, l’arbitro estrae un giallo per parte: Calì per la Lazio, Faiello per il Crotone.

27′ – Crotone vicino al pareggio con la conclusione di Godano, che termina di poco fuori alla sinistra di Matosevic.

22′ – Sinistro di Calì, murato dalla difesa del Crotone.

16′ – LAZIO IN VANTAGGIO!!! Punizione di Murgia, la palla attraversa tutta l’area e viene messa nella propria porta dalla deviazione sfortunata di Nicoletti. Un autogol porta quindi in vantaggio i biancocelesti.

10′ – Scintille tra Quaglia e un giocatore del Crotone dopo una spinta su Mattia, l’arbitro prova a mettere ordine.

7′ – Padroni di casa più propositivi in questi primi minuti di gioco.

1′ – PARTITI! Al Comunale “Baffa” di Cotronei, è il Crotone a battere il calcio d’inizio. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Gregucci: “La Juventus ha fatto qualcosina in più della Lazio. Maximiano? Non mi sento di…”

Published

on

 


Intervenuto sulle frequenze di Lazio Style Radio, l’ex biancoceleste Angelo Gregucci si è espresso in merito alla sfida di Coppa Italia persa dalla Lazio contro la Juventus per 1-0.

Queste le sue parole:

“Per essere competitivi non dobbiamo staccare la spina. L’impatto sulla gara non è stato pessimo, tecnicamente discreto. La Juventus ha fatto qualcosina di più, la Lazio ha avuto difficoltà negli ultimi venti metri: non ha mai riempito l’area, saltato l’avversario o fatto combinazioni interessanti. Una volta la Juve era una squadra che attaccava, oggi ti aspetta, ieri hanno fatto il minimo sindacale per arrivare alla semifinale. Non me la sento di valutare l’errore di Maximiano, ieri mi dava la sensazione di essere un buon portiere, soprattutto dopo la parata su Kostic. L’errore è un peccato perché ora cambierà tutte le valutazioni, poi è normale che il suo errore è stato determinante. Per me, comunque, ha qualità. Sul cross di Kostic non sbaglia la difesa, venivano da un piazzato, c’erano stati due tempi di gioco e quindi non si poteva fare meglio. La Lazio, tra l’altro, è brava a pulire quelle palle dall’area di rigore. Patric lo poteva aiutare. Milinkovic? Era normale farlo rifiatare, gioca sempre 90′, ne aveva necessità. La Juventus tatticamente non ha creato grandi problemi, come la Lazio a loro. La squadra di Sarri poteva creare qualcosa di più dal punto di vista individuale, anche perché secondo me ha più qualità dei bianconeri. Centrocampo? Cataldi è cresciuto tanto, è affidabile, parlaimo di un giocatore di cuore e qualità. In mezzo al campo abbiamo molte soluzioni. Il Mondiale, chiaramente, ha influenzato su Milinkovic e Vecino, ma questo era il grande interrogativo che ci ponevamo dai mesi precedenti alla competizione”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW