Connect with us

Per Lei Combattiamo

Rossi: “Mi sento vicino a Djordjevic, ora ogni partita sarà uno scontro diretto”

Published

on

 


Alessandro Rossi, attaccante della Primavera biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio.

“Contro il Latina è stata una partita difficile, però abbiamo dimostrato di poter andare avanti. Tiriamo fuori sempre qualcosa in più per dimostrare che questa squadra può farcela, perché la Lazio vale e merita di più. Come caratteristiche mi sento più vicino a Djordjevic, Klose ha un altro fiuto del gol, che a me manca, devo imparare ad essere più costante. Filip è più fisico, mi vedo un po’ in lui. Certe giocate di Klose sono frutto di classe ed esperienza, devo imparare ad essere costante come lui. Non è importante chi segna tra me, Palombi o Calì, l’importante è metterla dentro, mi manca un po’ di cinismo, loro si muovono molto sotto porta. Con Calì siamo coperti meglio nella fase centrale, con Simone è più facile girarsi grazie ai suoi movimenti perché taglia molto verso la porta. Se guardi in profondità vedi il taglio di Simone. Ora affronteremo Frosinone ed Empoli, ogni partita sarà uno scontro diretto, sarà importante portarle a casa tutte e due, perché sono sei punti importanti per la zona play-off. La gara con il Latina non l’abbiamo approcciata come quella con l’Inter, eravamo un po’ stanchi, siamo partiti sottotono ed abbiamo avuto un pizzico di sfortuna, abbiamo preso un gol evitabile. Però siamo stati bravi a riaprirla, questo è molto importante. Non mi sono prefissato un obiettivo stagionale, vorrei continuare a segnare e fare gol pesanti per la squadra. Mi piacerebbe segnare portando a casa le partite, più che fare numero. All’andata contro il Frosinone siamo stati molto sfortunati, ora c’è la gara di ritorno, stiamo meglio dell’andata, siamo pronti e saremo molto cinici”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Chi è Diego Gonzalez, l’attaccante acquistato sul gong dalla Lazio

Published

on

 


Tutti attendevano il deposito del contratto di Luca Pellegrini, un tassello importante per la difesa della Lazio, un terzino sinistro mancino così da poter propiziare ancora meglio quelle che sono le idee di gioco di mister Sarri. Eppure il deposito non è stato il solo: è infatti spiccato, tra gli acquisti della Lazio, anche il nome di un giovane attaccante paraguaiano che nessuno si aspettava: si tratta di Diego Gonzales, classe 2003 proveniente dal Celaya Fc, club messicano che milita nella BBVA MX Expansiòn, una lega nata nel 2020 a causa della forte crisi che ha colpito il sistema calcistico messicano e che ha portato le due leghe, associabili alle nostre Serie A e B, a trovare una soluzione che potesse non aggravare troppo la situazione di alcuni piccoli club. Il risultato è questa divisione in cui, ancora per le prossime quattro stagioni, non si potrà retrocedere. Una sorta di campionato a parte, certamente lontano da quelli che sono i principi calcistici ma che, si spera, possa portare dei frutti al sistema messicano.

Le caratteristiche

Ma torniamo al giocatore: Gonzales è, per natura, un esterno alto sinistro ma con caratteristiche che lo rendono duttile per tutte le posizioni dell’attacco. Agile e veloce, nelle ultime due stagioni ha messo in mostra una buona capacità tecnica che gli ha permesso di mettere a segno dei gol di qualità e degli assist importanti, oltre che delle giocate importanti in mezzo al campo. Di piede sinistro, utilizza bene anche il destro. Nelle movenze ricorda Joaquin Correa, per fare un paragone con una conoscenza biancoceleste. I ruoli che ricopre, d’altronde, sono esattamente quelli.

Dove andrà? 

Il giocatore, a scanso di sorprese, sarà a disposizione della Primavera. Gonzales è un 2003, per cui nella squadra di Sanderra si troverebbe a fare uno dei fuoriquota: la possibilità ci sarebbe, considerando i fuoriquota smaltiti recentemente dalla Primavera. Il punto interrogativo rimarrebbe la gestione futura di questo giocatore che dovrà dimostrare da subito di avere le qualità per provare il salto in massima serie già dalla prossima stagione conquistandosi prima un posto fisso nella squadra titolare e poi cercando di trascinare la Lazio Primavera nella massima serie. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW