Connect with us

Europa League

CONFERENZA UEL – Denizli: “Siamo pronti per domani, dobbiamo passare il turno”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Dopo il pareggio dell’andata in Turchia, la Lazio domani all’Olimpico vuole ottenere il pass per gli ottavi di Europa League. Il risultuato della Turk Telekom Arena vede sfavorito il Galatasaray, con il gol in trasferta di Milinkovic-Savic fondamentale ai fini della qualificazione. I turchi vengono dalla vittoria in campionato contro il Trazonspor dell’ex Cavanda, e saranno accompagnati da circa duemila tifosi sugli spalti dell’Olimpico. L’allenatore del Galatsaray Denizli ha presentato così la gara di domani in conferenza stampa:

“Buonasera a tutti, sappiamo molto bene da quale risultato partiamo e sappiamo anche cosa dobbiamo fare domani per superare il turno. Crediamo di aver lavorato bene, ci siamo preparati al meglio per domani. Dobbiamo giocare con la nostra mentalità, la nostra forza è mantenere il ritmo per 90 minuti. Questo è il mio desiderio, poi vedremo domani come andrà”.

La Lazio è una squadra che segna spesso su palla inattiva, cosa è mancato al Galatasaray all’andata? Cosa pensa delle critiche ricevute per la scelta dei difensori all’andata?

“Preferisco puntare su come giocano i miei giocatori e non su chi gioca. Non credo di aver sbagliato nelle scelte. Ciò che per me conta è che i giocatori facciano quello che chiedo. È ovvio poi che ci siamo allenati sulle palle inattive e la gara di campionato contro il Trabzonspor ci ha dato buone risposte. Credo che in linea di massima ci alleniamo tutti allo stesso modo, ma nessuno riesce a non prendere mai gol”.

Cosa servirà domani per passare il turno? 

“Servira mettere in pratica tutto ciò che ho detto in questi giorni ai miei giocatori. Prima di tutto dobbiamo segnare, ci siamo preparati per questo. Serve la collaborazione di tutti, dentro e fuori dal campo. In un modo o nell’altro dobbiamo passare il turno”.

Il pareggio dell’andata era ciò che ci si aspettava. AVeste pensato domani di poterla chiudere ai rigori?

“In ogni passaggio che prevede andata e ritorno ci sono 3 modi per uscirne. Io non ho mai pensato di scendere in campo per giocarmi i rigori”

Il Galatasaray ha fatto la storia del calcio mondiale, cosa pensa di chi dice che il successo arriva prima di tutto difendendosi?

“L’approccio difensivo non è sempre applicabile. Nella mia carriera ho cercato solitamente di farlo, e guardando l’Europa alcuni esempi sono lampanti. L’Inter ci ha vinto una Champions così. Però non funziona sempre, dipende dalla squadra che hai a disposizione e dalla partita che devi affrontare. Il mio metodo proviene dalla mia carriera da giocatore. Sono stato un attaccante e so cosa vuol dire giocare in modo offensivo. Oggi sono maturato e valuto anche il resto”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Feyenoord, il tatuaggio del vice allenatore dopo il match con la Lazio – FOTO

Published

on

 


Prima della splendida vittoria arrivata nel derby di contro la Roma, i biancocelesti avevano gettato al vento la qualificazione dell’Europa League perdendo a Rotterdam sul campo del Feyenoord. Il vice allenatore della squadra olandese, John De Wolf, si è tatuato sul braccio la frase scritta sullo striscione dei tifosi olandesi nel giorno del match: “Non vado a terra per nessuno, né per te e né per nessun altro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da John de Wolf (@johnde_wolf)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW