Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

ESCLUSIVA – Bacci: “Col Torino partita difficile, la testa è all’Europa League”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Mancano poche ore all’inizio della partita tra la Lazio ed il Torino. Entrambe le squadre sembrerebbero aver poco da chiedere al campionato, i biancocelesti, infatti, navigano a ben 10 punti dalla zona Europa League, i granata, invece, hanno già virtualmente raggiunto alla salvezza. In vista della sfida tra la gli uomini di Pioli e quella di Ventura, in esclusiva a LazioPress.it, ha parlato un ex di entrambe le compagini, Roberto Bacci, che ha indossato la maglia biancoceleste dal 1990 al 1995 e quella granata dal 1995 al 1999.

Domani la Lazio affronterà il Torino, squadra in cui tu hai militato per diversi anni. Che ambiente e che partita deve aspettarsi la squadra di Pioli?

“Parliamo di due squadre decisamente deluse dal campionato e dal proprio rendimento, entrambe si aspettavano qualcosa in più. Sono due squadre in cerca di riscatto. La Lazio tra le due è quella maggiormente delusa, dopo l’eliminazione dal preliminare di Champions League si pensava, infatti, di poter lottare almeno per un posto in Europa. Per quanto riguarda il campionato la vedo difficile recuperare posizioni, a questo punto dico di puntare tutto sull’Europa League. Tornando alla partita di domenica sarà senza dubbio una partita difficile, con un ambiente particolare”.

E’ possibile che la Lazio abbia accantonato l’idea di una risalita in campionato, puntando tutto solo ed esclusivamente sull’Europa League?

“In campionato 10 punti, bisogna essere onesti, sono davvero tanti. Poi i miracoli possono avvenire, basti prendere l’esempio della Juventus. Bisogna sempre onorare la maglia, scendendo in campo con l’obiettivo di vincere tutte le partite. La Lazio, potenzialmente, ha le possibilità di mettere in fila una serie di 6-7 vittorie, come già accaduto in passato. Ma sono dell’idea che i biancocelesti stiano puntando molto sull’Europa, viste anche le eliminazioni di squadre fortissime come Napoli e Fiorentina”.

La differenza nel gioco rispetto alla scorso anno è evidente. Colpa dell’allenatore, dei giocatori o della società?

“In questi casi credo che la colpa sia un po’ di tutti. Credo però che dai giocatori, essendo forti, esperti, conoscono l’ambiente e godono di tantissima fiducia dopo la bellissima stagione dello scorso anno, ci saremmo dovuti aspettare qualcosa in più. C’erano tutti le condizioni per poter far bene. Non so quali siano stati i veri problemi, se gli infortuni o la sfortuna, ma avrebbero dovuto fare di meglio, altrimenti il prossimo anno è inevitabile una rivoluzione”.

E’ giusto continuare con Pioli la prossima stagione?

“A me Pioli piace. Ha fatto bene in questi due anni, è un buon allenatore, carismatico che fa giocare bene la squadra e che riesce ad instaurare un bel rapporto con i giocatori. Personalmente gli darei fiducia anche nella prossima stagione”.

Uno dei problemi principali della Lazio è quello sottoporta. Chi tra Matri, Djordjevic e Klose deve fare il titolare?

“Potenzialmente sono giocatori che hanno fatto sempre tanti gol, ma non solo loro, anche gli esterni in questi ultimi anni hanno dimostrato di poter andare a segno con regolarità. Quest’anno non capisco quale possa essere il motivo per cui anche loro non riescano a finalizzare le azioni come la scorsa stagione. Per quanto riguarda gli attaccanti, solitamente, gioca sempre quello in condizioni migliori, ma quest’anno tutti e tre sono andati spesso in difficoltà. In questo finale di campionato bisogna schierare quello più libero di testa. Ma punterei principalmente sugli esterni da cui tutti quanti ci aspettiamo qualcosa in più”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Claudio Lotito sull’evento Insieme per la Pace: “È una giornata speciale, di pace…e la Lazio è sempre in prima fila, perché ci crede”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Claudio Lotito ha parlato ai microfoni di Laziopress durante l’evento “Insieme per la Pace” allo Stadio Olimpico di Roma. Di seguito le sue parole:

Vogliamo un’organizzazione di alto livello, come dimostrano le ragazze in campo. È una giornata speciale, di pace…e la Lazio è sempre in prima fila, perché ci crede. La Lazio incarna i colori olimpici, al tempo si spendevano le guerre. Peccato che oggi non sia così. Spero sia una bellissima serata, sono sicuro ci sarà spettacolo: si confronteranno grandi realtà, non ci sono professionisti ma persone mosse da passione“.

 

Successivamente il presidente della Lazio è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel. Queste le sue parole:

La Lazio è da sempre in prima fila sulle iniziative benefiche, riteniamo che lo sport debba promuovere dei valori e sensibilizzare l’opinione pubblica di fronte a problemi che tormentano quotidianamente le persone e che vengono troppo spesso dimenticati. Vogliamo nuovamente sottolineare l’importanza che dà la Lazio alle varie iniziative sociali. Lo sport deve permettere di superare le differenze tra le varie persone, come dimostrano i risultati nelle Olimpiadi“.

A prendere la parola anche la moglie del presidente Lotito, Cristina Mezzaroma: “L’idea originaria è frutto dell’Empoli, la Lazio ha deciso di partecipare all’evento. Ci è sembrato il modo più opportuno per trascorrere una serata gioisa così da ricordare a tutti i momenti che vengono tolti dalla mancanza della pace“.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW