Connect with us

Esclusiva

#Cornerpress – Pardo: “Stagione deludente? Il mercato non ha aiutato. Pioli buonissimo allenatore”. Poi sul Flaminio…

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Quarta puntata della nuova rubrica #CORNERPRESS. Ricordiamo che questa iniziativa è nata per dar voce ai vari giornalisti del mondo Lazio (e non solo) che ogni settimana diranno la loro su l’atmosfera che si respira intorno al mondo biancoceleste: dalla stagione deludente che la squadra di Pioli sta disputando, alla questione legata al nuovo stadio e tanto altro. In esclusiva a LazioPress.it ha parlato Pierluigi Pardo, giornalista e telecronista di Mediaset Premium e conduttore della trasmissione Tiki Taka su Italia Uno.

Come giudichi la stagione della Lazio?

“Deludente, soprattutto in campionato. In Europa, invece la squadra di mister Pioli sta facendo davvero bene. La classifica in campionato però è piuttosto bugiarda vista la qualità della rosa biancoceleste”.

Di chi sono le colpe di questa stagione ormai compromessa?

“Sicuramente il calciomercato non ha aiutato, sono stati tenuti giocatori importanti come Anderson e Candreva. Forse però era meglio vendere e comprare nuovi giocatori per dare anche più motivazioni alla squadra. Poi la Lazio paga anche l’eterno scontro tra la tifoseria e il presidente Lotito e questo non aiuta”.

Al termine della stagione è giusto continuare con Pioli?

“Pioli ha fatto molto bene in questi due anni. Nel calcio purtroppo la gratitudine non esiste e per me il mister la meriterebbe visto il percorso straordinario dello scorso anno, poi è chiaro che in una stagione come questa, anche lui ha commesso degli errori. Per me rimane un buonissimo allenatore e potrebbe meritarsi la riconferma con un mercato di livello. Certo Oddo è un’idea molto intrigante. Lo conosco bene. Ha avuto grandi maestri, è una persona intelligente, abituata a grandi club”.

Come si può uscire da questo scontro tra i tifosi e il presidente Lotito?

“E’ una domanda molto difficile alla quale rispondere. Temo che non ci siano margini dopo tanti anni per ricucire il rapporto tra la tifoseria e il presidente Lotito. E questo è un vero peccato perché la squadra finisce per risentirne”.

Sei favorevole all’idea del Flaminio come nuovo stadio?

“Il Flaminio sicuramente è un patrimonio di Roma da riqualificare. Sarebbe un’idea intrigante, non è grandissimo come capienza, ma molto caldo e potrebbe diventare di proprietà oltretutto in una zona importante nella storia della Lazio. Lì potrebbe sorgere anche un museo della lazialità, della storia biancoceleste. Potrebbe essere una scelta giusta da parte di Lotito, come quella della maglia del -9 l’anno scorso. Un primo passo per cercare di ricucire il rapporto con la tifoseria”.

Come vedi il futuro della Lazio?

“La Lazio non ha i problemi economici che hanno purtroppo tante altre società del nostro campionato e questo sicuramente è un merito. Dal punto di vista dei rapporti con i tifosi e dei sogni di gloria pero non è all’altezza. Onestamente se non cambiano le cose non vedo la rosa biancoceleste pronta per competere per traguardi importanti come vincere lo scudetto nei prossimi anni, oppure alzare una coppa prestigiosa. Questo non è un problema però solo dei biancocelesti, penso anche alla Fiorentina, al Toro, al Genoa, ad esempio, che a mio avviso sono nella stessa identica posizione della Lazio. Società gloriose, ma che non riescono in termini di fatturato a competere con le più grandi d’Europa. “.
 
 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Pellegrini in biancoceleste, il papà: “Ha voluto fortemente la Lazio, la tifiamo da sempre. Orgoglioso della sua scelta”

Published

on

 


Una scelta di cuore, zero pensieri al denaro: Luca Pellegrini ha voluto la Lazio, mettendo davanti allo stipendio l’ambizione di un bambino che sognava di giocare all’Olimpico. Il difensore classe ’99 è un nuovo giocatore biancoceleste; il club laziale lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto dalla Juventus. Il terzino sinistro ha iniziato la stagione con la maglia dell’Eintracht Francoforte ed è approdato nella Capitale, volenteroso di essere confermato a fine campionato.

Per commentare il passaggio di Luca in biancoceleste è intervenuto in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it il papà Mauro, che non nasconde l’emozione: “Il mio commento non può che essere di un entusiasmo infinito…. noi siamo una famiglia di laziali da sempre. Luca ha fatto un gesto d’amore incredibile nei confronti della Lazio. Ha rinunciato a molto da un punto di vista economico, io da genitore non posso che essere felice della scelta di mio figlio, dei valori e dei principi che ha messo prima dei suoi interessi economici. E non lo dico tanto per dire. La qualità della vita vale più di qualsiasi cifra. E per lui andare nella sua squadra del cuore è il massimo. Ora per lui sarà felicità pura giocare al calcio. Aggiungere altro è superfluo. Ha voluto fortissimamente la Lazio“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW