Connect with us

Per Lei Combattiamo

Serie A Milan-Lazio, le probabili formazioni

Published

on

 


Riscatto. E’ quello che cercano Milan e Lazio nel posticipo della 29a giornata del massimo campionato. I rossoneri sono reduci da un doppio turno in trasferta che ha ridimensionato gli obiettivi di classifica. Nelle ultime due sfide la formazione di Mihajlovic ha ottenuto una sconfitta sul campo del Sassuolo e un pareggio a Verona contro il Chievo senza andare a segno. Nero è anche l’umore dei biancocelesti di Pioli che giovedì scorso hanno visto sfumare nel modo più doloroso possibile – 0-3 all’Olimpico – l’Europa League al termine di una prestazione decisamente non all’altezza. L’andamento in campionato dei biancocelesti è all’insegna della discontinuità: dopo il passo falso interno contro il Sassuolo, la formazione capitolina ha pareggiato contro il Torino in trasferta per poi battere fra le mura amiche l’Atalanta. Con l’avvento dell’anno nuovo, il Diavolo ha ripreso a macinare punti a San Siro. Dopo la sconfitta dell’Epifania contro il Bologna, sono arrivate quattro vittorie e un pareggio con ben sette reti segnate e una sola subita. La gara di andata sancì la definitiva svolta in campionato del Milan dopo una partenza che aveva fatto storcere il naso ai suoi sostenitori. Dopo due successi di fila, i rossoneri espugnarono l’Olimpico grazie alle reti di Bertolacci, Mexes e Bacca. Questa sarà la 73a sfida fra le due squadre in terra lombarda con un bilancio nettamente favorevole ai padroni di casa. Sono infatti solo nove le volte in cui la Lazio ha portato a casa l’intera posta in palio a San Siro, l’ultima datata 3 settembre 1989. Nella passata stagione invece, era il 31 agosto 2014, i padroni di casa fecero valere il fattore campo rifilando un netto 3-1 ai biancocelesti firmato da Honda, Muntari e Menez. L’incontro sarà diretto dal signor Paolo Tagliavento della sezione arbitrale di Terni.

COME ARRIVA IL MILAN – Sinisa Mihajlovic si affiderà alla coppia che ad inizio anno era definita come quella titolare. Il compito di gonfiare la rete avversaria sarà affidato a Luiz Adriano e Bacca mentre Honda e Bonaventura percorreranno le corsia laterali. A centrocampo ci saranno Montolivo e Bertolacci mentre in difesa troveremo il quartetto formato da Abate, Zapata, Romagnoli e Antonelli. In porta ci sarà regolarmente Donnarumma che ha smaltito l’influenza.

COME ARRIVA LA LAZIO – Stefano Pioli è chiamato al riscatto contro i rossoneri. Per la sfida di San Siro giocherà Marchetti fra i pali con Patric a destra, Braafheid a sinistra e Mauricio e Hoedt al centro. In cabina di regia spazio come sempre a capitan Biglia con Parolo e Lulic ai lati a fare legna mentre il tridente offensivo sarà composto da Felipe Anderson a destra, Matri centrale e Keita a sinistra.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Honda, Montolivo, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Patric, Mauricio, Hoedt, Braafheid; Parolo, Biglia, Lulic; Felipe Anderson, Matri, Keita. Allenatore: Stefano Pioli.

tuttomercatoweb.com 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio-Fiorentina, Provedel: “Importante la solidità dimostrata, dispiace non aver parato il gol”

Published

on

 


Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, il portiere della Lazio Ivan Porvedel ha commentato il pareggio maturato all’Olimpico contro la Fiorentina per 1-1.

Queste le sue parole:

La Fiorentina è una squadra forte, ha fatto una bella partita, è una squadra che ha molti punti in meno per quello che esprime, peccato non aver concretizzato qualche occasione per portare la vittoria a casa. L’hanno giocata a viso aperto, per me è importante la solidità dimostrata, cerco di fare sempre il mio meglio delle volte ci sono riuscito delle volte no, il percorso è di crescita. La Fiorentina pressava a uomo e  giocavano alti, per noi che giochiamo palla a terra il lavoro si è fatto più difficile per cercare di evitare i rischi, potevamo gestire qualche pallone, loro sono stati bravi. Dobbiamo fare  ancora meglio, per me la prestazione è positiva e la Fiorentina è stato un avversario molto difficile. Cambi? Io penso che gli ingressi siano stati positivi ma non dipende da chi entra, ma dallo spirito del collettivo. Mi dispiace non aver parato il gol”.

Queste le parole dell’estremo difensore in zona mista:

È stata una partita molto dura, loro sono una squadra forte, con molti punti in medo di quelli che meriterebbe secondo me. Sono venuti a fare una gara importante, peccato non essere riusciti ad allungare nuovamente le distanze, ma siamo stati solidi e questo è l’importante. Se le squadre ci lasciano gli spazi è più facile uscire, loro ci hanno pressato molto forte e gli spazi che hanno chiuso nella nostra area ce li hanno concessi più avanti. Per me la prestazione è da tenere, un punto da portare a casa anche se si poteva fare meglio. Lanci lunghi? Noi cerchiamo l’uscita da dietro, delle volte non si riesce e quindi se abbiamo gli spazi chiusi cerco la profondità“.

“Le proteste di Immobile per il recupero? Io non ho parlato con l’arbitro, per me sono cose che contano il giusto. Avrei preferito qualche minuto in più, però se hanno deciso così va bene. Guardando le occasioni in generale si poteva portare a casa la vittoria, non ci siamo riusciti. Poi per gli episodi finali è un punto guadagnato“.

Per me questa è un’esperienza molto positiva: ho avuto la fiducia della società che ha deciso di prendermi, io cerco solo di ripagarla nel quotidiano e in partita. In alcuni casi il mio contributo è stato sufficiente, in altri non sono riuscito ad essere perfetto. Penso faccia parte del percorso di crescita“.

Vedo il bicchiere mezzo pieno. Quello che forse ci era mancato nel tempo era la solidità. In alcuni casi, se non puoi vincere la partita non la devi perdere. Dopo prestazioni di un certo tipo non deve calare l’attenzione. Oggi non è successo. Bisogna dare anche merito agli avversari. Siamo in crescita“.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW