Connect with us

Per Lei Combattiamo

Brocchi: “Domenica saranno la voglia e la personalità a fare la differenza in campo”

Published

on

 


Cristian Brocchi, ex centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio: “Tutto quello che un giocatore ha in questo mento della stagione lo deve mettere in campo domenica, giocare un derby in questa maniera, con i tifosi che ci tengono a vincerlo ed essendo l’unico obiettivo in questo momento, può dare un senso ad una stagione altalenante. La Lazio arriva in emergenza a questo derby, ma la storia di tutti i derby insegna che non c’è mai una favorita. La Roma in questo periodo è sicuramente la favorita sulla carta, ma essendo una partita a sé, con delle emozioni proprie da vivere, penso che non esista un giocatore che possa fare meglio o peggio, è solo una questione di atteggiamento e voglia in campo. A prescindere da quelli che saranno gli interpreti, la voglia e la personalità messa in campo faranno la vera differenza. Gli uomini derby, in campo e fuori, sono di fondamentale importanza. Nell’arrivare a giocare queste partite non bisogna andare al di là di quella che è l’adrenalina e la voglia di giocarla e fare più di quello che si può. Giocatori come Klose e Mauri possono avere la lucidità e la voglia di affrontare una partita come questa, se un giocatore non ha questo pensiero, la voglia di scendere in campo nella stracittadina, non può competere a certi livelli. La qualità che un singolo giocatore deve avere è la lucidità giusta per affrontare una gara di spessore come questa. A differenza di altre volte, la speranza è che la squadra possa essere un unico uomo decisivo, insieme possono conquistare risultati. Patric è un ragazzo che ha delle qualità, ha la possibilità di fare bene. Più che un discorso tecnico questo è un discorso di voglia e personalità, ha la possibilità di giocare una gara importante, si farà valere. Questa è l’unica settimana dove non sentirò Matri, ma non sentirò nessuno in generale, avranno le loro tensioni e la loro concentrazione. La mia speranza è che lui possa essere decisivo e giocare questa partita con tutta la personalità possibile. Milinkovic ha fatto bene, è stato determinante in diverse partite anche dal punto di vista tattico, il suo recupero sarà molto importante. L’assenza di Lulic pesa, è uno che con il derby ha un’affinità particolare, senza dimenticare il gol in Coppa Italia e quello che ha comportato. Ha esperienza e personalità, la sua assenza peserà. L’importante è che quelli che scenderanno in campo possano avere grande personalità. Keita è un giocatore importante, adesso sarà euforico per la sua chiamata in Nazionale, speriamo possa dargli una marcia in più per essere importante e decisivo in questo derby, sia dall’inizio che a partita in corso. E’ bravo a creare superiorità numerica, sull’esterno gioca bene. Non saprei se ha le qualità per fare il centravanti o no. Non avendolo visto giocare lì durante la settimana, solo Pioli può saperlo. Onazi è un giocatore più difensivo e di corsa, Cataldi gioca più come regista. La diversità dei due giocatori, sarà la lettura della partita. Dipende da quale sarà la chiave tattica che sceglierà il mister. Prima dei miei derby, cercavo di mantenere le abitudini che avevo prima di tutte le altre partite. Non facevo niente di diverso rispetto ad altre settimane per mantenere la lucidità, caricarti troppo può essere contro producente. Inutile nasconderlo, sono tutti agitati prima di un derby. La città ti porta a viverle la settimana in maniera diversa, quelli che vanno tenuti più calmi sono quelli che purtroppo, o per fortuna, vivono attaccati a radio e giornali, aspetti extra calcio che ti possono caricare ancora di più. C’è anche chi cerca di isolarsi e contare sulle proprie forze ed energie”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Chi è Diego Gonzalez, l’attaccante acquistato sul gong dalla Lazio

Published

on

 


Tutti attendevano il deposito del contratto di Luca Pellegrini, un tassello importante per la difesa della Lazio, un terzino sinistro mancino così da poter propiziare ancora meglio quelle che sono le idee di gioco di mister Sarri. Eppure il deposito non è stato il solo: è infatti spiccato, tra gli acquisti della Lazio, anche il nome di un giovane attaccante paraguaiano che nessuno si aspettava: si tratta di Diego Gonzales, classe 2003 proveniente dal Celaya Fc, club messicano che milita nella BBVA MX Expansiòn, una lega nata nel 2020 a causa della forte crisi che ha colpito il sistema calcistico messicano e che ha portato le due leghe, associabili alle nostre Serie A e B, a trovare una soluzione che potesse non aggravare troppo la situazione di alcuni piccoli club. Il risultato è questa divisione in cui, ancora per le prossime quattro stagioni, non si potrà retrocedere. Una sorta di campionato a parte, certamente lontano da quelli che sono i principi calcistici ma che, si spera, possa portare dei frutti al sistema messicano.

Le caratteristiche

Ma torniamo al giocatore: Gonzales è, per natura, un esterno alto sinistro ma con caratteristiche che lo rendono duttile per tutte le posizioni dell’attacco. Agile e veloce, nelle ultime due stagioni ha messo in mostra una buona capacità tecnica che gli ha permesso di mettere a segno dei gol di qualità e degli assist importanti, oltre che delle giocate importanti in mezzo al campo. Di piede sinistro, utilizza bene anche il destro. Nelle movenze ricorda Joaquin Correa, per fare un paragone con una conoscenza biancoceleste. I ruoli che ricopre, d’altronde, sono esattamente quelli.

Dove andrà? 

Il giocatore, a scanso di sorprese, sarà a disposizione della Primavera. Gonzales è un 2003, per cui nella squadra di Sanderra si troverebbe a fare uno dei fuoriquota: la possibilità ci sarebbe, considerando i fuoriquota smaltiti recentemente dalla Primavera. Il punto interrogativo rimarrebbe la gestione futura di questo giocatore che dovrà dimostrare da subito di avere le qualità per provare il salto in massima serie già dalla prossima stagione conquistandosi prima un posto fisso nella squadra titolare e poi cercando di trascinare la Lazio Primavera nella massima serie. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW