Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA – Moggi: “Sarà una bella partita, senza troppe pretese. La Lazio è una squadra valida”

Published

on

 


Alla Lazio spetta una sfida complessa e particolarmente ostica sotto tutti i punti di vista. Probabilmente, la gara più difficile e temuta di tutto il campionato. Domani sera, allo Juventus Stadium, gli uomini di mister Inzaghi dovranno affrontare la squadra più in forma e più tenace: la Juventus. La formazione bianconera, reduce da una strabiliante prestazione contro il Palermo e da una stagione clamorosa, è senza dubbio la squadra che nessuno, ora come ora, vorrebbe trovarsi contro. Inoltre, finché la matematica non afferma il contrario, i biancocelesti possono ancora sperare di conquistare l’ultimo posto utile per partecipare alla competizione europea che già quest’anno li ha visti protagonisti e per rimediare ad una stagione deludente. La Lazio non può migliorare di molto la stagione, la Juventus, dall’altro canto, ha la netta possibilità di vincere ancora una volta il campionato, pertanto si assisterà ad una bella partita, senza troppe pretese”. Queste le parole di Luciano Moggi, contattato in esclusiva dalla redazione di LazioPress.it per analizzare quella che sarà la sfida tra le due squadre. Due formazioni senz’altro diverse e che hanno condotto un campionato in maniera contrapposta. La Juventus, dopo un avvio di stagione discutibile, ha recuperato ben dodici posizioni grazie alla straordinaria forza fisica e ora è la candidata principale per lo scudetto. I capitolini, invece, hanno realizzato un cammino insoddisfacente, al di sotto delle aspettative, creando un profondo malcontento nel popolo biancoceleste. La Lazio è un squadra più che valida, ha avuto momenti negativi in questo campionato, però è comunque un club importante. La Juventus, secondo me, in questo frangente, avendo, praticamente, quasi vinto il campionato, non si impegnerà particolarmente e la partita verrà condotta soprattutto per dare soddisfazione e gioia ai tifosi che si recheranno allo stadio. Idem per i biancocelesti”continua l’ex dirigente bianconero.

Entrambe le formazioni scenderanno in campo con assenze rilevanti, la Lazio è costretta a fare a meno di Candreva e Matri, mentre i bianconeri non potranno contare sulla regia di Marchisio e sulle prodezze di Morata. Tuttavia, Moggi non crede siano fondamentali e decisive queste due assenze.L’infortunio di Marchisio non può influire più di tanto, al suo posto Allegri può inserire Padoin o Hernanes. Questa partita non ha un elevato carattere di importanza, pertanto ogni sostituto può andar bene. Lo stesso vale per Morata”.  Sul principale artefice dell’ennesimo campionato lodevole della Juventus, ovvero Massimiliano Allegri, l’ex dirigente ha le idee chiare: Lui è l’allenatore, pertanto ha tutti i meriti di questa squadra”. Entrambe le squadre godono di un buon reparto offensivo. Allegri può giocare le due carte vincenti Dybala e Mandzukic; Inzaghi, invece, può contare sulla velocità di Anderson e la tecnica di Keita, nonché l’esperienza di Klose, nonostante il tedesco parta dalla panchina. Dall’alto della sua esperienza calcistica, però, Luciano Moggi smentisce ogni pronostico sui possibili marcatori della serata: “In una partita di calcio possono segnare tutti, anche un difensore”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Pellegrini in biancoceleste, il papà: “Ha voluto fortemente la Lazio, la tifiamo da sempre. Orgoglioso della sua scelta”

Published

on

 


Una scelta di cuore, zero pensieri al denaro: Luca Pellegrini ha voluto la Lazio, mettendo davanti allo stipendio l’ambizione di un bambino che sognava di giocare all’Olimpico. Il difensore classe ’99 è un nuovo giocatore biancoceleste; il club laziale lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto dalla Juventus. Il terzino sinistro ha iniziato la stagione con la maglia dell’Eintracht Francoforte ed è approdato nella Capitale, volenteroso di essere confermato a fine campionato.

Per commentare il passaggio di Luca in biancoceleste è intervenuto in esclusiva ai microfoni di LazioPress.it il papà Mauro, che non nasconde l’emozione: “Il mio commento non può che essere di un entusiasmo infinito…. noi siamo una famiglia di laziali da sempre. Luca ha fatto un gesto d’amore incredibile nei confronti della Lazio. Ha rinunciato a molto da un punto di vista economico, io da genitore non posso che essere felice della scelta di mio figlio, dei valori e dei principi che ha messo prima dei suoi interessi economici. E non lo dico tanto per dire. La qualità della vita vale più di qualsiasi cifra. E per lui andare nella sua squadra del cuore è il massimo. Ora per lui sarà felicità pura giocare al calcio. Aggiungere altro è superfluo. Ha voluto fortissimamente la Lazio“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW