Connect with us

Per Lei Combattiamo

Inzaghi tra ricordi e speranze | La Repubblica

Published

on

 


Il cross di Veron, il colpo di testa di Simeone e l’1-0 che avvia la rimonta scudetto della Lazio. C’era anche Simone Inzaghi in campo con la maglia biancoceleste, e il nuovo tecnico laziale non ha certo dimenticato le emozioni di quella giornata: “Da lì partì la nostra rincorsa e fui determinante per l’espulsione di Ferrara arrivata dopo un fallo su di me. Sarà bello affrontare di nuovo la Juve, questa volta da allenatore. Per me sarà la prima volta allo Stadium”. 

INZAGHI: “SERVE QUALCOSA DI INCREDIBILE” – Non che da quella gara la Lazio abbia poi mantenuto una tradizione positiva con i bianconeri, tutt’altro. Per risalire all’ultima vittoria biancoceleste in campionato bisogna scorrere all’indietro addirittura fino al 6 dicembre 2003 (2-0, gol di Corradi e Fiore), ma ciò non significa che la Lazio vada a Torino senza nulla da perdere: “Andremo per fare la nostra partita e chi giocherà sarà all’altezza. Il nostro atteggiamento non cambierà e giocheremo con lo stesso modulo. Sappiamo di affrontare una squadra che nelle ultime 25 partite ne ha vinte 24 e pareggiata una: serve qualcosa di incredibile, ma questa squadra ha già dimostrato di poterlo fare in partite importanti”. Gli sarebbe piaciuto, al tecnico, avere una settimana intera per preparare la gara: “Le prime due partite le abbiamo preparate nel migliore dei modi con una settimana di lavoro. Mi sarebbe piaciuto poterlo fare anche questa volta ma non è stato possibile: lo stesso discorso però vale anche per la Juve”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW