Connect with us

Per Lei Combattiamo

Torna di moda Terim

Published

on

 


Non è ancora un rebus, ma la strada (purtroppo) è quella giusta. Dopo una stagione tutt’altro che positiva, il nuovo allenatore della Lazio andrebbe ufficializzato il prima possibile: i tifosi sono delusi e amareggiati, avrebbero bisogno di qualche certezza in più per ritrovare l’entusiasmo perduto, in molti hanno smesso di frequentare lo stadio. Lotito e Tare hanno iniziato le famose consultazioni del caso, parleranno in questi giorni con più persone, alla fine decideranno soprattutto in base al budget. L’obiettivo principale è portare a Roma un tecnico d’esperienza, non c’è più tempo per le scommesse, serve a tutti i costi un personaggio carismatico.
Inzaghi saluterà al 100%; Mihajlovic è a un passo dal Torino; Montella resterà alla Sampdoria. In piedi ancora le piste che portano a Prandelli e De Biasi (vicino alla Nazionale azzurra). Occhio però alla suggestione Fatih Terim, ex condottiero di Fiorentina e Milan, attualmente sulla panchina della Turchia. Classe 1953, un vero sergente di ferro, lo chiamano l’Imperatore di Istanbul. E mica per scherzo, ma per via di quel ritratto gigante di Napoleone Bonaparte appeso nel suo studio. Un punto di riferimento storico, forse chissà, anche tattico. Non ha paura di nulla, ne avrebbe bisogno la Lazio: bastava guardarlo quando – ai tempi del Galatasaray – se ne stava sotto la pioggia sul campo d’allenamento, immobile, a torso nudo, col sigaro in bocca spento e le mani sui fianchi a fissare il cielo. Terim – al termine degli Europei – lascerà la nazionale turca, si tratta di una decisione già presa, sogna da tempo di rientrare in Italia e Lotito potrebbe convincerlo con un biennale.
Dall’estero attenzione pure al profilo di Marcelo Bielsa, un altro con un caratterino niente male. L’ex Marsiglia è il sogno del direttore sportivo Tare, ma probabilmente è destinato a rimanere tale. Le richieste tecniche ed economiche dell’argentino non rientrano nei parametri Lazio, la distanza tra le parti è enorme e difficilmente verrà trovato un accordo. Piace anche Sampaoli, ex allenatore del Cile.
Mercato giocatori: Biglia e Candreva andranno via, ormai non ci sono più dubbi. Il Principito non ha nemmeno voglia di «provare» a prolungare il contratto, sogna di giocare la Champions League e di lottare per vincere lo scudetto. Discorso molto simile per l’esterno romano, deciso e convinto da mesi di lasciare Formello a fine stagione. In bilico pure Keita e Felipe Anderson, nelle rivoluzione estiva poi potrebbe rientrarci a sorpresa Federico Marchetti: il portiere biancoceleste ha rinnovato da poco il suo contratto, ma la voglia di provare una nuova avventura è forte, Milan e Juve resteranno alla finestra fino all’ultimo.
In difesa saluteranno Gentiletti e Mauricio; a parametro zero invece partiranno Klose, Braafheid, Konko e Mauri. Fuori dal mercato Morrison: la società ha bloccato la cessione del talento inglese. Acquisti: Tonelli dell’Empoli rimane in pole per la difesa, la trattativa è ben avviata, da non sottovalutare però la concorrenza (Napoli e Fiorentina).
Non è ancora un rebus, ma la strada (purtroppo) è quella giusta. Dopo una stagione tutt’altro che positiva, il nuovo allenatore della Lazio andrebbe ufficializzato il prima possibile: i tifosi sono delusi e amareggiati, avrebbero bisogno di qualche certezza in più per ritrovare l’entusiasmo perduto, in molti hanno smesso di frequentare lo stadio. Lotito e Tare hanno iniziato le famose consultazioni del caso, parleranno in questi giorni con più persone, alla fine decideranno soprattutto in base al budget. L’obiettivo principale è portare a Roma un tecnico d’esperienza, non c’è più tempo per le scommesse, serve a tutti i costi un personaggio carismatico.
Inzaghi saluterà al 100%; Mihajlovic è a un passo dal Torino; Montella resterà alla Sampdoria. In piedi ancora le piste che portano a Prandelli e De Biasi (vicino alla Nazionale azzurra). In pole c’è sempre Giampiero Ventura ma occhio alla suggestione Fatih Terim, ex condottiero di Fiorentina e Milan, attualmente sulla panchina della Turchia. Classe 1953, un vero sergente di ferro, lo chiamano l’Imperatore di Istanbul. E mica per scherzo, ma per via di quel ritratto gigante di Napoleone Bonaparte appeso nel suo studio. Un punto di riferimento storico, forse chissà, anche tattico. Non ha paura di nulla, ne avrebbe bisogno la Lazio: bastava guardarlo quando – ai tempi del Galatasaray – se ne stava sotto la pioggia sul campo d’allenamento, immobile, a torso nudo, col sigaro in bocca spento e le mani sui fianchi a fissare il cielo. Terim – al termine degli Europei – lascerà la nazionale turca, si tratta di una decisione già presa, sogna da tempo di rientrare in Italia e Lotito potrebbe convincerlo con un biennale.
Dall’estero attenzione pure al profilo di Marcelo Bielsa, un altro con un caratterino niente male. L’ex Marsiglia è il sogno del direttore sportivo Tare, ma probabilmente è destinato a rimanere tale. Le richieste tecniche ed economiche dell’argentino non rientrano nei parametri Lazio, la distanza tra le parti è enorme e difficilmente verrà trovato un accordo. Piace anche Sampaoli, ex allenatore del Cile.
Mercato giocatori: Biglia e Candreva andranno via, ormai non ci sono più dubbi. Il Principito non ha nemmeno voglia di «provare» a prolungare il contratto, sogna di giocare la Champions League e di lottare per vincere lo scudetto. Discorso molto simile per l’esterno romano, deciso e convinto da mesi di lasciare Formello a fine stagione. In bilico pure Keita e Felipe Anderson, nelle rivoluzione estiva poi potrebbe rientrarci a sorpresa Federico Marchetti: il portiere biancoceleste ha rinnovato da poco il suo contratto, ma la voglia di provare una nuova avventura è forte, Milan e Juve resteranno alla finestra fino all’ultimo.
In difesa saluteranno Gentiletti e Mauricio; a parametro zero invece partiranno Klose, Braafheid, Konko e Mauri. Fuori dal mercato Morrison: la società ha bloccato la cessione del talento inglese. Acquisti: Tonelli dell’Empoli rimane in pole per la difesa, la trattativa è ben avviata, da non sottovalutare però la concorrenza (Napoli e Fiorentina).

Iltempo.it 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

21° SERIE A | LIVE HELLAS VERONA-LAZIO 1-1

Published

on

 


 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW