Connect with us

Per Lei Combattiamo

LA PARTITA – Fiorentina ko all’Olimpico: Siviglia firma il tris biancoceleste

Published

on

 


Siamo nel 24 settembre del 2008 e la Lazio nella quarta giornata di campionato si appresta ad affrontare la Fiorentina. Delio Rossi mette in campo il collaudato 4-3-1-2  in cui Zarate e  Pandev guidano l’attacco davanti a Foggia. Prandelli, che siede sulla panchina viola, risponde con un 4-4-2 in cui Mutu e Gilardino hanno il compito di battere Carrizo.

La prima frazione di gioco vede i biancocelesti prendere immediatamente in mano la partita. Al 5′ Zarate tenta la conclusione vincente ma Dainelli mette in angolo. Il difensore viola, appena un minuto dopo, si rende protagonista di un altro salvataggio: questa volta su un Foggia particolarmente scattante. La Lazio si rende più volte pericolosa, dapprima con Zarate che calcia clamorosamente alto davanti la porta, poi con Pandev che tira direttamente su Frey. La Fiorentina si affaccia in area avversaria solo al 24′ con Felipe Melo che non centra lo specchio della porta nonostante l’ottimo tiro. Zarate non sembra essere nella sua giornata migliore: l’argentino si divora una serie di occasioni.  Il primo tempo termina sul parziale di 0-0.

Nella ripresa si assiste al trionfo dei padroni di casa. Dopo soli sei minuti, infatti, la Lazio passa in vantaggio grazie alla prodezza di Mauri che di rovesciata batte l’estremo difensore dei toscani. Al 55′ giunge la rete del raddoppio biancoceleste: Pandev sfrutta un rimpallo e a tu per tu con Frey non sbaglia, 2-0 dunque. La fiorentina fatica a trovare la giusta reazione e ad accorciare le distanze, gli spazi concessi dai biancocelesti sono davvero minimi. Gli uomini di Rossi, nonostante il doppio vantaggio continuano ad aggredire ferocemente la metà campo avversaria, tanto che al 60′ Siviglia chiude la partita siglando di testa la rete del 3-0. Triplice fischio finale: la Lazio batte la Fiorentina e conquista i  tre punti che confermano l’ottimo avvio di stagione.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

COPPA ITALIA | Juventus-Lazio, Allegri in conferenza: “Gara difficile. Oltre a Bonucci, non sarà disponibile Pogba”

Published

on

 


Domani sera, all’Allianz Stadium di Torino, andrà in scena il match tra Juventus e Lazio, valido per i Quarti di Finale di Coppa Italia. Nella serata di ieri, dalla stessa parte del tabellone, l’Inter ha superato l’Atalanta per 1-0 conquistando il pass per le Semifinali. La squadra di Inzaghi ora, attenderà proprio la vincente della sfida in programma domani alle 21:00 tra bianconeri e biancocelesti.

Per presentare la partita contro la squadra di Sarri e fare il punto sui suoi, l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, è intervenuto in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni, riportate da Tuttomercatoweb.com: “Bisogna concentrarsi su questa gara difficile contro una squadra che sta facendo ottime cose. È una partita secca e andrà giocata con questi canoni. Siamo ripartiti da poco, abbiamo fatto poche gare dopo due mesi di sosta. Non ho ancora deciso niente per domani, devo fare alcune valutazioni. A parte Bonucci che è ancora fuori l’unico che non sarà disponibile per un indolenzimento ai flessori è Pogba. Purtroppo quando sei fuori da tanto e alzi il livello d’intensità vengono fuori dei dolori”.

Proseguendo, Allegri si è espresso anche sulle possibili scelte di formazione: “Vlahovic quasi sicuramente giocherà titolare, per gli altri devo decidere. Può durare 120 minuti domani quindi le sostituzioni saranno ancora più importanti. La soluzione Chiesa-Di Maria-Vlahovic è una soluzione che avevo in mente già dall’inizio, poi le vicissitudini del calcio portano a trovare un assetto diverso. I giocatori quando rientrano da tanti mesi per un infortunio si fa fatica, ci vuole un po’ di pazienza. Pogba ha avuto qualche indolenzimento, ci vuole un po’ di tempo. Magari fra qualche settimana sarà in condizioni ottimali. Cuadrado è in grande forma, Bremer ta bene, come stanno bene tutti gli altri. Bisogna solo lavorare, fare e reagire. Fare qualcosa in più per ottenere il risultato”.

Infine, l’allenatore della Juventus, è tornato sulla partita di domani, facendo riferimento anche al campionato: “Partita importante, obiettivo diverso dal campionato. Dopo la reazione buona con l’Atalanta, venivamo dall’immediato, dove ci hanno tolto 15 punti due giorni prima, poteva esserci un problema e così è stato. Non sono alibi quelli dei 15 punti, ci penserà la società a vedere dove possiamo difenderci. Non dev’essere un alibi o una giustificazione, dobbiamo andare in campo e fare quanto occorre fare. Forse è la prima volta che vengono tolti 15 punti dalla classifica, eri terzo e torni sotto. Ora riprendiamo per la prima volta, bisogna gestire al migliore dei modi. La partita di Coppa Italia va fatta nel migliore dei modi, faremo il massimo”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW