Connect with us

Per Lei Combattiamo

Ciro vola alto sull’ombra di Klose: “La pressione c’è, ma fidatevi di me”

Published

on

 


«Con queste vittorie possiamo andare lontano». Ciro Immobile non ha dubbi. L’attaccante della Lazio, che ieri sera ha aperto le marcature nella trasferta contro l’Atalanta, ha commentato così il primo successo stagionale: «Ci siamo abbassati un po’, ma abbiamo portato a casa i tre punti da grande squadra, e questo è importante. Avevo tanto voglia di dimostrare il mio valore e trascinare i compagni anche nei momenti di difficoltà. A me non interessa solo il gol, ma anche che tutti gli altri reparti vadano bene, dal centrocampo alla difesa: così funziona nel calcio moderno». La forza del gruppo è fondamentale e il numero 17 lo sa bene: «Ho trovato una squadra vogliosa di imparare e crescere. Il mister e il suo staff vogliono far migliore questa rosa. Bisogna volare basso, siamo solo all’inizio. Con la cultura del lavoro si piò andare lontano». Immobile sogna in grande e non teme il paragone con Klose: «Un po’ di pressione c’è per il confronto con Miro, che è stato un grande campione, ha fatto la storia della Lazio e ha vinto a livello internazionale. Con la giusta calma posso raggiungere ottimi traguardi». Infine, uno sguardo al mercato: «Manca ancora qualcosa in attacco, ma Lomabrdi e Kishna ieri hanno fatto bene. Sono contento per Cristiano, ha fatto un bel gol. Cercheremo di integrare nel migliore dei modi chi arriverà».

Il messaggero Valerio Cassetta 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE A – L’AVVERSARIO | Tutto quello che c’è da sapere sulla Fiorentina

Published

on

 


Inizia la seconda parte del campionato di Serie A: domenica alle ore 18:00 sarà LazioFiorentina. Allo Stadio Olimpico i biancocelesti ospitano i Viola di Vincenzo Italiano in una sfida fondamentale in ottica Champions, considerando che la vittoria dei capitolini consentirebbe loro di consolidare un’ottima posizione nella zona alta della classifica.

photo Antonio Fraioli

LA FIORENTINA. La squadra di Italiano presenta una situazione diametralmente opposta alla Lazio in termini di risultati: a differenza dei biancocelesti, i Viola vengono da due sconfitte consecutive, tra cui l’ultima proprio in casa contro il Torino. Al momento militano in una zona anonima della classifica: la Fiorentina è a 11 punti dalla zona retrocessione e a 5 punti dal settimo posto che le permetterebbe loro di tornare in Conference League.

LA FORMAZIONE (4-2-3-1) – Terracciano; Dodo, Milenkovic, Igor, Biraghi; Amrabat, Duncan; Ikoné, Bonaventura, Gonzalez; Kouamé.

LA STELLA. Per dare una risposta positiva di ripresa la Fiorentina proverà ad affidarsi a Sofyan Amrabat, ancora non al top della forma. Il centrocampista è chiamato a fare la differenza in campo in questo girone di ritorno, soprattutto dopo la prestazione negativa nella scorsa gara contro il Torino: da una sua apertura sbagliata è scaturito il gol di Miranchuk. In questa seconda parte di campionato Italiano proverà a fare affidamento su di lui e su Mandragora per agevolare la fase offensiva.

IL PRECEDENTE. L’ultimo incontro tra le due squadre si è disputato il 10 ottobre 2022. Un dominio tutto biancoceleste quello che è andato in scena al Franchi, con gli uomini di Sarri che si sono imposti di misura sulla Fiorentina per 4 a 0, grazie alle reti di Vecino, Zaccagni, Luis Alberto e Immobile.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW