Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – Immobile e quel tabù chiamato Juventus

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Poche parole, ma buone. “La Lazio è un punto d’arrivo. Per gloria e tradizione questa squadra deve puntare ad andare in Champions League”. E poi i fatti, quelli che contano. Ciro lo sa, e a Bergamo arriva subito il battesimo in campionato con la maglia biancoceleste: assist di Milinkovic e davanti a Sportiello realizza con freddezza e precisione il gol che ha aperto le marcature. L’ex Torino non ha avuto dubbi: “Mi ha convinto la storia della Lazio, di questa gloriosa maglia e di tutti i giocatori che ci sono passati e la serietà della società. Questa è stata la cosa più importante”. Società e allenatore sono sicuri di aver a disposizione uno dei migliori numeri nove italiani. Dopo l’exploit di Torino, Immobile ha provato a giocarsi le sue carte fuori dall’Italia, prima in Germania con il Borussia Dortmund, poi in Spagna con il Sevilla. Due esperienze non proprio positive, ma assolutamente da non buttare: “Sono contento dell’esperienza che ho fatto, quell’anno (In Germania) ho fatto quattro gol in Champions, dove ero titolare. Sicuramente mi è servito come bagaglio d’esperienza. La seconda stagione è andata in maniera diversa, non ho mai avuto la possibilità di esprimermi al meglio perché ho giocato pochissime partite”. Ora è il momento del rilancio, per lui e per la Lazio. Contro l’Atalanta è arrivata la prima vittoria, dopo un’estate che definire travagliata per i capitolini è un eufemismo. Una squadra quella di Simone Inzaghi che ha lasciato intravedere ottime cose nell’esordio stagionale, nonostante ci siano molte cose da dover migliorare e con il mercato che potrebbe cambiare ulteriormente la rosa biancoceleste. All’Olimpico arriva la Juventus, un test probante per Immobile e i suoi. Contro la retroguardia bianconera non sarà facile per il numero 17 laziale, ma le chance della Lazio di fare risultato contro la corazzata di Allegri, dipenderanno molto dalle giocate di Immobile. Sia per la Lazio che per Ciro, la Juventus rappresenta un vero e proprio tabù: i biancocelesti non vincono in casa contro i bianconeri dal lontano 2003, mentre Immobile non è ancora riuscito a batterla in sette scontri, rimediando sei sconfitte e un pareggio. Un solo gol contro la sua ex squadra, nella stagione 2012-2013 con la maglia del Genoa. Una rete che sbloccò il match ma poi gli uomini di Conte rimontarono con le reti di Vucinic, Giaccherini e Asamoah. Lui cresciuto nella Juventus, ma mai preso realmente in considerazione per farne un punto fermo della squadra, anche dopo i ventidue gol realizzati con il Torino in una stagione. Rivalsa? No. Ciro guarda avanti e scommette: “Sarà la stagione del rilancio sia per me sia per la Lazio”. Si inizia dal tabù…

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Lazio Women

SERIE B | Lazio Women-Trento, la designazione arbitrale

Published

on

 


La 11ª giornata di Serie B Lazio WomenTrento Calcio Femminile, in programma domenica 11 dicembre 2022 alle ore 13:00 al Centro Sportivo Mirko Fersini di Formello, sarà diretta dal signor Lucio Felice Angelillo della sezione di Nola, coadiuvato dagli assistenti Simone Piomboni e Giovanni Fiordi.

Lazio Women

Come riportato dal sito dell’AIA 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW