Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Juventus s’impone su una buona Lazio. All’Olimpico decide Khedira

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’imperativo era quello di confermare quanto di buono mostrato una settimana fa contro l’Atalanta: missione (quasi) compiuta. Una buona Lazio è, infatti, costretta ad arrendersi al gol di Khedira, ma ha dimostrato di non essere di molto inferiore alla Juve che, per larghi tratti della partita, ha rintanato nella propria area. Può ritenersi soddisfatto Inzaghi. Il mister laziale vede prender forma la sua creatura e, seppur le prime due partite non diano specifiche indicazioni sulle reali potenzialità della squadra, può guardare con ottimismo al futuro. Buona la prova dei nuovi, su tutti Bastos. Il centrale angolano a tratti monumentale, esalta l’Olimpico con chiusure da difensore navigato. Resta, però, la sconfitta. Un 1-0 che brucia, ci mancherebbe, ma che comunque lascia meno l’amaro in bocca. La Lazio c’è, e con essa la propria gente, tornata a gremire gli spalti dell’Olimpico dopo averli lasciati deserti nella scorsa stagione. Ora l’appuntamento è l’11 Settembre contro il Chievo al Bentegodi, dopo la pausa per le Nazionali.

PRIMO TEMPO. Inzaghi cambia modulo rispetto alla trasferta di Bergamo, schierando i suoi con un 3-4-3 molto abbottonato. Davanti al terzetto di centrali formato da Bastos, de Vrij e Radu, Biglia e Parolo vanno a formare la cerniera di centrocampo. Sugli esterni spazio a Basta e a Lukaku. In avanti Lulic a sinistra, con Felipe Anderson a destra ad ispirare l’unica punta Immobile. Allegri lascia in panchina la bestia nera Higuain, ed affida l’attacco a Dybala e Mandzukic. Parte bene la Lazio, supportata dal proprio pubblico e dalla Nord, tornata finalmente al proprio posto e a manifestare tutto il proprio calore e affetto nei confronti della squadra. La prima occasione del match è per la Juventus con Dybala che, sfrutta un’incomprensione della difesa laziale e prova a beffare Marchetti con un colpo di testa preciso, ma il portiere biancoceleste ci arriva e sventa la minaccia. Bagarre aperta fra Bastos e Mandzukic, con il difensore laziale che riesce a contenere senza particolari problemi il croato, esaltando e strappando giá i primi applausi dell’Olimpico. Il caldo afoso (la temperatura sfiora i 30 gradi) non favorisce certamente un elevato ritmo di gioco e quindi la partita vive di folate offensive improvvise, come quella di Anderson al 20′ che dalla destra mette in mezzo un cross velenoso sul quale per poco Immobile non riesce a battere a rete, grazie ad un miracoloso intervento dj benatia. Al 25′ Inzaghi chiede un timeout all’arbitro Guida a causa del caldo, con quest’ultimo che glielo concede. I due minuti di stop rappresentato una peculiarità mai avvenuta in Serie A. La partita scorre senza particolari occasioni, con entrambe le squadre che non si espongono e così il primo tempo termina a reti bianche.

SECONDO TEMPO. Il secondo tempo inizia con la Juventus in forte pressione sulla Lazio e all’11’ i bianconeri sfiorano due volte il vantaggio, prima con Mandzukic, poi con Dybala. Pochi minuti ed è Khedira a sfiorare il palo con una conclusione deviata da Basta. La Lazio sembra essersi disunita e aver perso le misure in campo. Puntuale e letale è l’inserimento di Khedira al 21′ che buca la difesa laziale e Marchetti, portando in vantaggio la Juventus. Inzaghi prova a scuotere i suoi e manda in campo Djordjevic, Patric e Milinkovic, al posto di Lukaku, Lulic e Basta. Buon giro palla della Lazio che tiene la Juventus rintanata nella propria area, ma riesce a trovare la conclusione in porta solo al 40′ con Parolo, ma il suo tiro è parato da Buffon. All’Olimpico non succede più nulla, la Juventus s’impone per 1-0 sui biancocelesti.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il neo acquisto Gila è sbarcato a Roma: “Sono felice di essere qui, forza Lazio” – VIDEO

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Pochi minuti fa il neo acquisto biancoceleste Mario Gila è atterrato a Fiumicino, pronto per le visite mediche di rito previste domani mattina in Paideia. Successivamente volerà ad Auronzo per raggiungere il resto del gruppo biancoceleste. Come riporta Radiosei, ecco le prime parole del difensore spagnolo: “Sono felice di essere qui, forza Lazio!“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LazioPress.it (@laziopress.it)

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW