Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA / Manfredini: “A Verona non sarà facile. Cardelli? Non ha torto”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Dopo la sosta delle nazionali è tempo di tornare a giocare in Serie A.  I ragazzi  di Simone Inzaghi domenica affronteranno il Chievo di Maran, dopo buone prestazioni contro l’Atalanta e la Juventus. In esclusiva la redazione di LazioPress.it ha contattato un doppio ex della sfida Christian Manfredini, per parlare con lui: della partita, dello sfogo dell’ex giocatore della Primavera Cardelli e della stagione delle due società.

Che partita ti aspetti domenica?

“Mi aspetto una partita molto difficile per la Lazio. Il Chievo è una squadra in salute e in queste prime due gare di campionato, soprattutto contro l’Inter ha dimostrato questa caratteristica. Anche i biancocelesti fisicamente stanno bene. La partita persa contro la Juventus è stata immeritata. Sarà una gara divertente”.

Il Chievo può replicare il campionato della passata stagione?

“Ogni anno sul Chievo diciamo sempre le stesse cose. Partono sempre per salvarsi e poi vanno oltre le aspettative. Il segreto è l’ambiente: sano ed equilibrato. Cosa che manca purtroppo a Roma. Non c’è una pressione asfissiante e i risultati si raggiungono meglio”.

Sarà la partita Inzaghi contro Maran. Cosa pensi dei due allenatori?

“Simone è alla prima vera esperienza su una panchina di categoria, nonostante sul finale dello scorso anno ha dimostrato di poter essere un grande allenatore. Maran è un allenatore navigato. Nelle ultime stagioni secondo me si è dimostrato uno dei migliori tecnici italiani, raggiungendo sempre l’obiettivo imposto dalla società.

Hai giocato con Simone Inzaghi. Intravedevi delle doti da possibile allenatore già a quei tempi?

“Simone è un predestinato, ero convinto delle sue doti da mister. Magari non mi aspettavo che potesse arrivare così presto a calcare palcoscenici importanti. Sono contento perchè si è guadagnato la panchina della Lazio, con tanto sacrificio e gavetta”.

Come valuti la campagna acquisti della Lazio?

“Sicuramente è stata costruita una buona squadra, ma bisogna vedere l’obiettivo stagionale. E’ una rosa che può entrare in Europa, anche se alcune squadre sono superiori. Bisognerà lavorare tanto per raggiungere questo traguardo,  perchè lo scossone di inizio anno con il caso Bielsa è stato pesante”.

C’è un giocatore nella rosa del Chievo, che secondo te potrebbe giocare in quella della Lazio?

“Ci sono tanti giocatori che potrebbero giocare nella rosa biancoceleste. Il più pronto forse è Birsa, giocatore di talento che sotto la cura Maran sta facendo grandi prestazioni”.

In questi giorni sta tenendo banco il caso Cardelli. Condividi il pensiero del ragazzo?

“Mi è sembrato uno sfogo legittimo, il ragazzo non ha torto. Un pò di anni fa per la Rai ho commentato le partite della Primavera. Vedevo tantissimi ragazzi stranieri e rimanevo perplesso. Credo che la Federazione debba intervenire su questo aspetto. Il calcio italiano è in crisi e si deve ricostruire la base, con dei giocatori di categoria, ma soprattutto nati in patria”.

Questo problema si potrebbe risolvere con le famose squadre b?

“Sarebbe una scelta intelligente. Le società invece di mandare a giocare i loro giovani in prestito in altre squadre, potrebbero tenerli nelle rose b di loro proprietà. Si risolverebbero molti problemi, inoltre i ragazzi potrebbero avere molte più chance di giocare titolari”.

Come finirà la partita domenica? Chi saranno i due uomini chiave del match?

“Non sono mai stato bravo con i pronostici (ride ndr), mi aspetto una vittoria di misura da parte di una delle due. Confido molto in Felipe Anderson, può essere l’ago della bilancia non solo della partita di domenica, ma anche della stagione biancoceleste. Per il Chievo dico Birsa”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW