Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

FORMELLO – Si ritorna al 4-3-3: ballottaggio fra Keita, Luis Alberto e Kishna. Differenziato per Biglia

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Scattano le prove tattiche a Formello in vista del prossimo impegno di campionato al Bentegodi contro il Chievo Verona. Inzaghi accantonerà la difesa a tre per tornare al suo classico 4-3-3 ma dovrà sciogliere molti dubbi nei prossimi giorni. Problemi di abbondanza in alcuni reparti che obbligheranno il tecnico a lasciare qualcuno in panchina. La situazione più intricata è quella legata agli esterni d’attacco: se Felipe è certo di un posto sulla corsia destra, sul fronte mancino è vera e propria bagarre. Tre giocatori a contendersi una maglia: Keita è tornato in gruppo dopo le bizze degli ultimi mesi e vuole riconquistare la fiducia del tecnico, Kishna ha convinto contro l’Atalanta mentre Luis Alberto è piaciuto molto  ad Inzaghi in queste due settimane di lavoro. La sensazione è che dovrebbe spuntarla il senengalese ma il dubbio rimarrà fino a pochi istanti dal fischio iniziale. Altro duello potrebbe coinvolgere il centrocampo con Lulic e Milinkovic a contendersi l’ultimo posto rimasto al fianco di Parolo e Biglia. Proprio l’argentino è tornato nella capitale in mattinata e questo pomeriggio ha svolto solamente una lavoro differenziato. Bastos e Radu hanno recuperato dai problemi muscolari ma non hanno preso parte alla partitella finale così come Patric. L’angolano è destinato alla seconda gara da titolare in biancoceleste mentre il rumeno dovrebbe partire dalla panchina lasciando spazio a Lukaku. Domani la squadra si ritroverà in campo la mattina.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | Festa Lazio, quinto posto per 55.000

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Un grande pubblico saluta i biancocelesti: campionato concluso davanti alla Roma.

Come riportato dal Corriere dello Sport, notte d’altri tempi con il popolo biancoceleste che torna a riempire l’Olimpico. Erano 55.000 i tifosi presenti per mandare un messaggio a Lotito: serve una Lazio ancora più ambiziosa nella prossima stagione.
Ieri partenza schock dei biancocelesti, il Verona segna con Simeone e Lasagna. Poi la rimonta: Cabral, Felipe e Pedro. Hongla acciuffa il pari.

Immobile è per la quarta volta re dei marcatori. Lo precede, nella storia della Serie A, solo Nordhal: nessun attaccante italiano era mai riuscito nell’impresa. Ha vinto Sarri, applaudito sotto la Curva Nord, perché bastava un pareggio per finire quinto e piazzarsi davanti alla Roma (terzo anno di fila per la società). La qualificazione in Europa League può essere la base per costruire un futuro radioso, a patto di accontentarlo sul mercato e magari ribaltando il destino attraverso la conferma di un top player come Milinkovic, forse al passo d’addio nella scia di Leiva, Strakosha, Luiz Felipe e probabilmente Acerbi.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW