Connect with us

Per Lei Combattiamo

Leitner: “Voglio crescere e vincere. Non ho sentito Klose”. Luis Alberto: “Non sento pressioni per il dopo Candreva”

Published

on

 


Moritz Leitner è l’acquisto a sorpresa del mercato estivo. Arrivato dal Borussia Dortmund per due milioni di euro dopo la cessione di Onazi, è la scommessa del Ds Igli Tare, che nutre grande fiducia nel tedesco come spiega nel presentarlo:

“E’ un giocatore di cui si è parlato molto al momento del suo arrivo. Sono state dette tante cose false su di lui, e’ stato visto come un acquisto inutile e invece è un giocatore di esperienza internazionale importante. Lui stesso sa che negli ultimi due anni il suo percorso non è stato quello desiderato. Crediamo entrambi che insieme potremmo tornare a fare bene. E’ ancora giovane ma può essere utile sia a noi che poi alla nazionale tedesca”

Quanta rabbia ti porti dentro dopo questi due anni?

“Non ho rabbia, ho fatto semplicemente le mie esperienze che mi hanno fatto crescere. Non è stato un periodo positivo ma guardo al futuro”

Cosa ti aspetti da questa avventura?

“Voglio dimostrare le mie qualità e dare il meglio di me. Innanzitutto voglio integrarmi e imparare l’italiano, poi ovviamente voglio divertirmi vincendo”

Hai parlato con Klose nello scegliere la Lazio?

“Non ne abbiamo parlato. Miro è andato via per cui non ci siamo nemmeno incontrati”

Senti ancora Klopp?

“Non abbiamo un rapporto particolarmente stretto ma ci sentiamo ancora. Mi ha insegnato tanto, soprattutto il valore di squadra. Se ho dei dubbi posso fare sempre riferimento a lui”

Quali sono le tue caratteristiche e a chi ti ispiri?

“Xavi, Iniesta e Zidane sono dei modelli a cui ispirarsi”

Puoi fare il vice Biglia?

“Ho parlato con Lucas ma non di posizioni in campo. Questo spetta solo all’allenatore”

Poi è il turno di Luis Alberto che viene presentato come di consueto dal Ds Igli Tare.

“E’ il nostro ultimo acquisto arrivato per sopperire alla partenza di Candreva. Abbiamo deciso di puntare su di lui perchè oltre che sull’esterno può giocare anche dietro le punte. Viene da un periodo difficile non essendosi allenato con il Liverpool negli ultimi due mesi per cui gli servirà un periodo per riprendersi atleticamente. Ha qualità tecniche soprattutto nell’ultimo passaggio”

Come stai e perchè hai scelto la Lazio?

“Sto bene a livello mentale ma necessito di tempo per entrare in condizione. Dovrò lavorare più degli altri per guadagnarmi la fiducia di tutti”

Hai parlato di Inzaghi riguardo la tua posizione?

“Io sono disponibile a giocare dove vuole il mister. Nei mesi passati ho giocato ovunque in attacco, ma se devo esprimere una preferenza mi piace giocare nella zona centrale”

Senti il peso di sostituire Candreva?

“Era un giocatore eccellente che ha fatto molto bene alla Lazio, io posso promettere di impegnarmi al massimo per fare più gol e assist possibili. Non sento troppe pressioni, già l’anno scorso ho dovuto sostituire un giocatore importante come Valeron a La Coruna”

Hai parlato con qualche spagnolo dell’ambientamento in Italia?

“Non conta quanto ti viene detto da altri compagni, è importante vivere le esperienze. Non credo di avere problemi a livello tattico perchè anche in Spagna le marcature sono strette. Mi hanno parlato molto bene del campionato italiano e sono convinto che con il tempo posso superare ogni difficoltà”

Cosa non è andato con il Liverpool?

“La difficoltà maggiore è stata che ero troppo giovane e la categoria da cui venivo era troppo inferiore alla Premier League. Era difficile farmi spazio con giocatori del calibro di Luis Suarez ma è stato importante allenarmi con loro per apprendere i loro segreti”

A che giocatore ti ispiri?

“Ne ho tanti: da Dennys a Iniesta”

Pensi che Immobile sia adatto al tuo tipo di gioco?

“Lo ricordo a Siviglia l’anno scorso. E’ un giocatore dinamico e spero di creare la giusta armonia per segnare molti gol e arrivare il più in alto possibile in classifica”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Differenziato per Patric. Domani ancora doppia seduta

Published

on

 


Dopo la ripresa andata in scena questa mattina, il gruppo biancoceleste si è ritrovato a Formello nel pomeriggio, per la seconda seduta di giornata. Oltre all’assenza di Marcos Antonio, da segnalare il lavoro differenziato svolto da Patric. Dopo un riscaldamento caratterizzato da attivazione atletica ed esercizi sulla rapidità, è iniziato il lavoro tattico agli ordini i mister Sarri, con due formazioni in campo schierate con il 4-3-3. La seduta è terminata dopo una partita a campo ridotto, in cui si sono affrontati rossi e celesti. La squadra tornerà in campo domani per la seconda doppia seduta consecutiva.

Dopo i test andati in scena in questi giorni, il gruppo biancoceleste è tornato in campo a Formello questa mattina, per la prima delle due sedute di giornata. Oltre a Vecino e Milinkovic-Savic, che quest’oggi scenderanno in campo nell’ultima gara dei rispettivi gironi, l’unico assente è Marcos Antonio, alle prese con un problema influenzale. Dopo una prima fase di attivazione muscolare, il gruppo ha svolto un lavoro atletico, seguito da una lunga fase dedicata alle prove tattiche, in cui la squadra era divisa per reparti. Il gruppo biancoceleste tornerà a lavorare nel pomeriggio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW