Connect with us

Per Lei Combattiamo

L’ex Jimenez: “Io, prigioniero della Ternana. Mi cedevano in prestito e tornavo sempre lì…”

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Lampi di ‘Mago‘ a Roma. L’avventura di Luis Jimenez con la Lazio è durata poco, dal gennaio al giugno del 2007, ma ha comunque regalato giocate importanti che hanno permesso ai biancocelesti di conquistare la qualificazione alla Champions League. Nonostante questo però, il cileno a fine stagione tornò alla Ternana, che deteneva il suo cartellino. Era prigioniero degli umbri , a causa del TPO (“Third Party Ownership”), cioè quei contratti (oggi vietati dalla FIFA) secondo i quali i cartellini dei giocatori potevano essere di proprietà di enti terzi (spesso fondi o associazioni di agenti) che nella migliore delle ipotesi ne favorivano il trasferimento, mentre nella peggiore li muovevano come pedine.

“Avevo molte richieste – ammette Jimenez a Goal.comandavo sempre in prestito, facevo bene, ma poi tornavo sempre a Terni e ogni volta era sempre la stessa storia. Ricevevo offerte, ma non c’era modo di riuscire a parlare con la società, poi all’ultimo giorno di mercato mi spedivano da qualche parte. All’Inter avevo fatto bene, infortunio permettendo ed ero convinto che i nerazzurri mi riscattassero dalla comproprietà, anche perché avevo ricevuto rassicurazioni in questo senso dalla società. Invece, Ternana, che nel frattempo era retrocessa in Lega Pro, offre di più alle buste e io mi ritrovo di nuovo a Terni. Dalla Champions alla Lega Pro, potete immaginare come mi sia sentito. E anche quella volta non c’era modo di parlare con nessuno, non avevo un interlocutore, non sapevo cosa ne sarebbe stato di me. Era evidente che non sarei potuto restare in Lega Pro, ma nessuno sembrava preoccuparsene. Poi, come al solito l’ultimo giorno di mercato, finisco a Cesena. Facciamo benissimo, ci salviamo contro ogni pronostico, una stagione meravigliosa. A fine anno, però, la solita solfa…”. Così ecco l’articolo 17:Non avevo alternativa, perché in Italia avevo sì l’offerta del Cesena, ma da Terni non si riusciva ad avere una risposta. Poi l’ultimo giorno arriva l’ok, ma a quel punto io avevo già deciso. Mi sono liberato e sono andato via. Tuttavia, se ti avvali dell’articolo 17, puoi solo andare in una squadra di un’altra federazione e, a mercati europei chiusi, ho deciso di andare a Dubai. TPO? Credo che ci voglia maggiore tutela verso i calciatori, perché i contratti si firmano in due e quando le cose vanno male, dall’una o dall’altra parte, non si può tornare indietro”. L’Italia resta nel suo cuore: “L’Italia mi manca molto, mi manca il cibo, lo stile di vita, gli amici, tutto. Tornerei di corsa, ma non so chi voglia un “vecchietto” come me… A 32 anni ho fatto quello che dovevo in Europa. Certo, a me piacerebbe, e se arrivassero offerte le valuterei sicuramente, ma oramai in Italia si cerca sempre di fare l’affare per poi rivendere…”. Chiusura sul campionato: ““Anche quest’anno lo scudetto lo vincerà la Juventus perché è troppo superiore alle altre. Rispetto ai miei tempi il livello si è abbassato di parecchio, una volta c’erano più squadre che potevano lottare per il titolo, oggi solo Juve e Napoli, che però parte bene, ma poi alla distanza paga sempre qualche risultato negativo, mentre la Juventus non sbaglia mai. Mi dispiace soprattutto non vedere più ai vertici Milan e Inter: vedo che quest’anno sono migliorate, ma ci vorrà tempo per colmare il gap con la Juve

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Calciomercato | Ipotesi Acerbi al Napoli, in caso di cessione di Koulibaly

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Come riportato dal giornalista Paolo Bargiggia sul proprio profilo Twitter, c’è una pista tutta italiana per il Napoli: nel caso venisse ceduto Koulibaly, il club pensa ad Acerbi. Il difensore biancoceleste è in rottura con Sarri, ed essendo mancino potrebbe solo fare il titolare e non il quarto difensore.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW