Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA / Maria racconta il fratello Patric: “Un cantante tra paella e cerveza con la Lazio nel cuore”

Published

on

 


Dopo un’estate complicata dal mancato arrivo di Bielsa, dalla grana Keita e dall’impegno olimpico di Felipe Anderson, la Lazio sta facendo molo bene in campionato. La squadra di Simone Inzaghi, dopo la vittoria esterna con l’Udinese, ha raggiunto infatti il terzo posto in classifica. Un ottimo modo per trascorrere la sosta, dovuta agli impegni delle Nazionali, e per preparare la prossima sfida con il Bologna. Uno dei protagonisti della sfida della Dacia Arena è stato sicuramente Patric. Il terzino spagnolo, arrivato la scorsa stagione, ha sostituito l’infortunato Dusan Basta nel migliori dei modi e si candida così ad un posto da titolare anche nella prossima sfida. La redazione di LazioPress.it ha intervistato in esclusiva Maria Josè Gabarron Gil, sorella dell’ex Barcellona, che ci ha svelato i gusti e il carattere del terzino biancoceleste.

¡Hola Maria, come è la vita a Roma? Patric come si trova? Ci sono molte differenze tra Spagna e Italia?

“Per me Roma è molto speciale. È una città magica che non si può descrivere a parole, sicuramente le persone che la visitano o che vivono qui capiscono quello che dico. Mio fratello ha un grande cuore. Dei paesi europei, l’Italia è quello che assomiglia di più alla Spagna, nonostante ci siano differenze di tradizioni e di cibo. Il vostro paese però mi affascina perché le persone sono molto gentili ed educate”.

Che rapporto hai con tuo fratello?

“Credo che non esista una parola esatta per descrivere il rapporto tra mio fratello e me. Di solito si pensa che tra fratelli di sesso opposto ci sia meno affinità, ma non è il nostro caso. Abbiamo sempre avuto una connessione speciale, nonostante la distanza che ci ha diviso nel tempo. Per me è l’esempio perfetto che non importa in che parte del mondo si trova uno dei due, siamo sempre stati vicini l’uno all’altro”.

Patric ti parla spesso della Lazio?

“Mio fratello usa solo belle parole quando mi parla della Lazio. È molto grato alla squadra biancoceleste per l’opportunità che gli è stata data. Vuole dimostrare che ama il calcio e vuole continuare a migliorare. Sta realizzando il suo sogno grazie ai suoi sacrifici, spero continui ancora a lungo”.

Se tuo fratello non avesse fatto il calciatore nella vita, cosa sarebbe diventato secondo te?

“Avrebbe sicuramente fatto il cantante. Adora la musica e passa tutto il suo tempo libero a cantare. È molto bravo”.

Perché ha scelto il numero 4?

“È uno dei suoi numeri preferiti”.

Patric è ancora in contatto con qualche ex compagno del Barcellona?

“Dopo i molti anni trascorsi a Barcellona è rimasto in contatto con molti amici. Due di questi sono sicuramente Gerard Deulofeu, calciatore dell’Everton, e Denis Suarez”.

Nella Lazio con chi ha stretto più amicizia?

“Ha un buon rapporto con tutti, ma ha stretto amicizia subito con Keita, suo compagno di stanza, e Lucas Biglia”.

Quale è il tuo sogno?

“Mi piacerebbe fare la ballerina, però in Spagna è molto difficile perché non ci sono i presupposti per dedicarti a questo e diventare famosa a livello mondiale. Ballo da quando sono piccola e a volte mi basta ricevere l’applauso dall’unica spettatore per sentirmi soddisfatta”.

Feliz día de San Valentín a todos los enamorados, aquí los amores de la mía, MI FAMILIA ‍‍‍❤️ Una foto pubblicata da patric (@patric6) in data:

Rivelaci qualche curiosità su tuo fratello, cosa gli piace?

“Patric è un ragazzo al quale sta a cuore molto la famiglia. Tutte le volte che torna in Spagna per vacanze, riunisce tutti per cenare insieme. Adora il sushi, il flamenco, l’hip hop e la musica africana, però quello che gli piace di più è sicuramente avere una palla tra i piedi e giocare a calcio”.

Chiudiamo con un simpatico quiz:

Paella, tapas o pizza? “Paella”.

Sangría o cerveza? “Cerveza”.

Jorge Lorenzo o Valentino Rossi? “Jorge Lorenzo”.

La Sagrada Familia o Colosseo? “Decisamente il Colosseo”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW