Connect with us

Per Lei Combattiamo

9 Gennaio, Bruxelles onora la Lazio: saremo il primo club italiano a vestire il “Mannekenpis”

Published

on

 


Lo avrà visto tante volte Luigi, quel curioso simbolo della città in cui era andato a vivere. Distava, del resto, poche centinaia di metri dal suo luogo di attività, quell’esercizio commerciale dei Bigiarelli Freres che si trovava a Rue de St.Cathrine 6.

Lo avrà visto tante volte il Mannekenpis, minuscola statua di bronzo di un bimbo intento a urinare. Gli avranno raccontato che, ogni tanto, in occasione di visite di Stato di rilievo (la prima era stata quella di Massimiliano Emanuele di Baviera, governatore dei Paesi Bassi più di due secoli prima) questa statua così particolare veniva vestita con un costume tipico del Paese dell’insigne visitatore.

Mai, neanche nel più ardito dei sogni, il nostro Fondatore, Luigi Bigiarelli avrebbe pensato ciò che invece sta per accadere nella realtà. Il 9 gennaio prossimo, 117° anniversario della Società Sportiva Lazio, il Mannekenpis vestirà in biancoceleste, la maglia della amata Lazio. Un privilegio che spetta al protocollo di Stato e, nel caso sportivo, ha riguardato Real Madrid, Barcellona, Anderlecht e poco più. Mai nessun club italiano.

E ci siamo noi.

Perché la città di Bruxelles ha visto le gesta del nostro fondatore e ne accoglie le spoglie, onorate con una Stele biancoceleste che la Società Sportiva Lazio ha fatto predisporre e con una pietra tombale, decorata con l’Aquila e la Croce cristiana.

Perché nella capitale d’Europa ha sede la associazione delle Polisportive Europee fondata e guidata dalla Lazio, che pone il nostro Sodalizio leader di un movimento che va dallo Sporting Lisbona al Levski Sofia, dall’Olympiakos al Bayer Leverkusen, dalla Stella Rossa Belgrado al Ferencvaros di Budapest, dalla Dinamo Bucarest al Wisla Cracovia, fino a quel Racing Club de France che, primo, attraverso un suo associato, portò un pallone da calcio nella sede della Lazio.

Perché a Bruxelles ha sede un Lazio club, riferimento di tanti club all’estero e di tanti atleti di tutte le discipline, tecnici, dirigenti sportivi e sostenitori biancocelesti che vogliono venire ad onorare il Fondatore. E che ha promosso nella capitale d’Europa tante iniziative, dalla Coppa Italia del 2013 presso la Stele, a tanti compleanni indimenticabili con campioni biancocelesti del passato fino ad un torneo di beneficenza con altri club italiani a Bruxelles per portare conforto a chi è nel disagio.

Insomma, un compleanno speciale in una città profondamente ferita dai drammatici eventi del marzo scorso (e dall’oggettiva crisi che sta attraversando l’Unione Europea), ma nella quale le radici biancocelesti sono vive e dalla quale spiccare il volo per un nuovo anno di successi sportivi e di profonda, cristallina e appassionanteLazialità.

Federico Eichberg

Vice Presidente Vicario della Società Sportiva Lazio

 sslazio.org

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazio-Fiorentina, Provedel: “Importante la solidità dimostrata, dispiace non aver parato il gol”

Published

on

 


Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, il portiere della Lazio Ivan Porvedel ha commentato il pareggio maturato all’Olimpico contro la Fiorentina per 1-1.

Queste le sue parole:

La Fiorentina è una squadra forte, ha fatto una bella partita, è una squadra che ha molti punti in meno per quello che esprime, peccato non aver concretizzato qualche occasione per portare la vittoria a casa. L’hanno giocata a viso aperto, per me è importante la solidità dimostrata, cerco di fare sempre il mio meglio delle volte ci sono riuscito delle volte no, il percorso è di crescita. La Fiorentina pressava a uomo e  giocavano alti, per noi che giochiamo palla a terra il lavoro si è fatto più difficile per cercare di evitare i rischi, potevamo gestire qualche pallone, loro sono stati bravi. Dobbiamo fare  ancora meglio, per me la prestazione è positiva e la Fiorentina è stato un avversario molto difficile. Cambi? Io penso che gli ingressi siano stati positivi ma non dipende da chi entra, ma dallo spirito del collettivo. Mi dispiace non aver parato il gol”.

Queste le parole dell’estremo difensore in zona mista:

È stata una partita molto dura, loro sono una squadra forte, con molti punti in medo di quelli che meriterebbe secondo me. Sono venuti a fare una gara importante, peccato non essere riusciti ad allungare nuovamente le distanze, ma siamo stati solidi e questo è l’importante. Se le squadre ci lasciano gli spazi è più facile uscire, loro ci hanno pressato molto forte e gli spazi che hanno chiuso nella nostra area ce li hanno concessi più avanti. Per me la prestazione è da tenere, un punto da portare a casa anche se si poteva fare meglio. Lanci lunghi? Noi cerchiamo l’uscita da dietro, delle volte non si riesce e quindi se abbiamo gli spazi chiusi cerco la profondità“.

“Le proteste di Immobile per il recupero? Io non ho parlato con l’arbitro, per me sono cose che contano il giusto. Avrei preferito qualche minuto in più, però se hanno deciso così va bene. Guardando le occasioni in generale si poteva portare a casa la vittoria, non ci siamo riusciti. Poi per gli episodi finali è un punto guadagnato“.

Per me questa è un’esperienza molto positiva: ho avuto la fiducia della società che ha deciso di prendermi, io cerco solo di ripagarla nel quotidiano e in partita. In alcuni casi il mio contributo è stato sufficiente, in altri non sono riuscito ad essere perfetto. Penso faccia parte del percorso di crescita“.

Vedo il bicchiere mezzo pieno. Quello che forse ci era mancato nel tempo era la solidità. In alcuni casi, se non puoi vincere la partita non la devi perdere. Dopo prestazioni di un certo tipo non deve calare l’attenzione. Oggi non è successo. Bisogna dare anche merito agli avversari. Siamo in crescita“.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW