Connect with us

Per Lei Combattiamo

Rocchi e il primo derby vinto da allenatore: “Che emozione! Trasmetto la mia lazialità ai ragazzi”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Tommaso Rocchi è intervenuto ai microfoni del portale sslazio.it per commentare il primo derby vinto da allenatore. L’ex capitano biancoceleste, infatti, lo scorso 22 ottobre con le giovani aquile classe 2004 ha sconfitto la Roma per 3-0: Le emozioni che ti dà un derby sono le stesse sia da giocatore che da allenatore, la sera prima non ho chiuso occhio. Devo ammettere che ero teso per questa partita, ma una volta entrati in campo, dopo il fischio d’inizio è passato tutto e ho pensato solo alla gara! Il dopo partita è stato bellissimo. E’ stato magnifico condividere questa vittoria con tutti, con la squadra, con le persone sugli spalti, ma anche con tutte le persone interne alla Lazio accorse appositamente per l’occasione. Devo però ammettere che l’ho metabolizzata lentamente. All’inizio c’era tanto entusiasmo, derivante dalla contagiosa felicità di tutti per la conquista di questo derby. Con calma mi sono reso conto che avevamo fatto davvero una grande impresa”.

La preparazione al derby“Sotto l’aspetto tecnico-tattico avevamo preparata bene la gara, sapevamo cosa fare per mettere in difficoltà la Roma. Allo stesso tempo, siamo stati bravissimi soprattutto sotto l’aspetto psicologico. Ho cercato di mantenere la squadra tranquilla per tutta la settimana, anche se nell’ultimo giorno di allenamento ho visto che c’era tensione. Il giorno della partita, ho cercato di far capire ai ragazzi l’importanza della gara, ma ho anche detto loro di entrare in campo con il sorriso e di pensare solo a divertirsi. Anche se sono ragazzi, c’è comunque competizione. Siamo scesi in campo con un obiettivo, che era quello di vincere, e ci siamo riusciti”.

Il rapporto con i ragazzi:Penso di trasmettere ogni giorno la mia passione per il calcio e la mia lazialità ai ragazzi. Vado al campo sempre con grande entusiasmo, con la voglia di migliorarmi e di imparare da loro. Sono soddisfatto. I ragazzi mi seguono, mi ascoltano, mi fanno molte domande; questo dimostra che il rapporto tra me e loro è iniziato nel migliore dei modi e sta crescendo giorno dopo giorno”.

L’entusiasmo per questa nuova avventura a tinte biancocelesti: “Sono contento per aver iniziato questa nuova avventura e sono soddisfatto della scelta fatta, ho grande voglia e cerco di fare sempre del mio meglio. Quando ho iniziato questa nuova professione non sapevo come potesse andare; ora, invece, vado fiero del percorso che ho intrapreso. Sono tornato con grande gioia alla Lazio. Essendo la prima esperienza, questo per me è un banco di prova. Devo imparare ancora molto, farlo con un gruppo classe 2004 significa insegnare loro qualcosa e, allo stesso tempo, iniziare a pretendere qualcosa in più, visto che sono già preparati sotto tanti aspetti. Il mio obiettivo principale è vedere questi ragazzi crescere e a migliorarsi su tutti i fronti, in particolar modo sotto quello calcistico”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio, Evacuo: “Cancellieri giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarri esalta gli esterni, è un buon innesto”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’ex calciatore biancoceleste Felice Evacuo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel per parlare di Lazio. Più nello specifico, l’ex attaccante, si è soffermato sul nuovo arrivato Matteo Cancellieri, sul prossimo campionato di Serie A e su due singoli biancocelesti, Francesco Acerbi e Ciro Immobile. Queste le sue parole: “Cancellieri è un giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarà un banco importante di prova per lui. È un giovane di prospettiva, potrà affrontare al meglio questo salto della sua carriera.

Sarà importanti avere molte alternative in una stagione come la prossima, Sarri poi è un allenatore che esalta gli esterni e quindi Cancellieri è un buon innesto.

Acerbi ha dimostrato di essere un buon difensore, se la Lazio decidesse di trattenerlo non sbaglierebbe. I biancocelesti avranno tutte le carte in regole per giocarsela con le altre concorrenti, poi la Serie A è un campionato particolare.

Immobile è un calciatore che si mantiene sempre in ottima forma, fin quando sarà così farà la differenza nella Lazio”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW