Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Orsi: “Inzaghi porterà in alto la Lazio. Il clima derby si vive sempre a Roma”

Published

on

 


Il clima si scalda, il derby si avvicina. Poco più di 48 ore e poi inizierà una delle stracittadine più sentite d’Italia. In vista della partita dell’olimpico di domenica la redazione di LazioPress.it ha intervistato in esclusiva Fernando Orsi, classe 59, ex portiere della società biancoceleste. Esordì con la maglia della Lazio nella stagione 1982-1983 conquistandosi subito il posto di titolare tra i pali e concluse la sua carriera da calciatore proprio con il club bianco celeste.

Cos’è per lei il derby? Quale dei tanti giocati le ha trasmesso un’emozione unica?

“Essendo io romano, l’aspirazione di quando cominci la carriera da calciatore, giocando in una delle squadre della città di Roma, è quella di scendere in campo a un derby. Quindi l’emozione più grande che ho mai provato è stato sicuramente al primo derby. Sono ricordi che rimangono per sempre impressi”.

Cosa pensa di Inzaghi? È in grado di portare la Lazio in zone alte della classifica alla fine del campionato?

“Penso che Inzaghi riuscirà a portare la Lazio in ottime zone di classifica a fine campionato. Ha cominciato abbastanza bene quest’annata, così come l’ha finita lo scorso campionato. E’ un allenatore che ha dato un’identità a questa squadra e la cosa più importante è che i calciatori lo hanno seguito, si sono messi a disposizione e per un allenatore giovane avere una squadra che ti ascolta e ti apprezza è importante. Per spiegare le cose, il suo modo di giocare a calcio, ci deve essere una squadra che recepisce. Sta facendo bene nelle scelte, nella gestione di certe situazioni e fino adesso è andato tutto molto bene. Poi dopo si sa, sono sempre i risultati che ti danno lo spessore delle cose, soprattutto quelli negativi, perché su questi poi c’è un giudizio diverso e si va ad analizzare come l’allenatore reagisce. Mi sembra comunque che Simone sia un ragazzo molto posato, riflessivo e quindi sicuramente questa sua dote la sta trasferendo alla squadra, sia sotto il punto di vista della tranquillità che sotto il punto di vista tecnico”.

Secondo lei il futuro della Lazio è in mano ai giovani? Cosa pensa dell’assenza di “bandiere” del calcio negli ultimi anni?

“Per diventare un simbolo di una città, di una squadra, devi avere presenze, carisma, vittorie. I simboli sono quelli che nascono in una società e ci muoiono, bisogna lasciare un’impronta importante. Nel futuro un Lombardi, un Murgia o un Cataldi potranno diventare un’importante simbolo per la società e per la città di Roma”.

Qual è il suo parere verso l’assenteismo dei tifosi durante le partite casalinghe?

“Il tifoso deve andare a tifare la squadra a prescindere, il sostegno serve ai giocatori in campo, di certo non il presidente. Se c’è una fede va espressa allo stadio, senza pensare a litigi e tutto il resto. Sono dell’idea che il tifoso debba sempre esserci. Detto questo ognuno può fare quello che vuole. Ricordate però: ‘la Lazio o non la vai a vedè mai o la vai a vede sempre, non è che poi quando dopo vince la torni a vedere’. Se hai una idea è giusto che la perseveri”.

Per concludere cosa vuole dire ai tifosi?

“Chi è di Roma sicuramente il derby lo sente di più. Il derby non lo vivi solo il giorno della partita, lo vivi anche durante la settimana, nei giorni prima. Ai miei tempi c’era un’emozione diversa. Era una sensazione continua, ed era bello, non tanto per il momento in cui lo giocavi quanto per vedere l’ambiente che c’era. Purtroppo adesso è non mi piace, perché comunque lo stadio è brutto quando è vuoto e il derby di Roma è uno dei più belli, non tecnicamente ma per i colori”.

Francesca D’Amato (Corso ‘Sport & Comunicazione’ LazioPress.it)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW