Connect with us

Per Lei Combattiamo

ESCLUSIVA – Luca d’Alessandro (vocegiallorossa.it): “Alla Lazio toglierei Biglia, ma occhio a Immobile”

Published

on

 


Tra meno di due giorni Lazio e Roma scenderanno in campo in un derby dal sapore di Champions League. I giallorossi arrivano alla sfida con un punto in più in classifica ma i biancocelesti, forti del ritrovato entusiamo a Formello, sperano di vincere la stracittadina e continuare a stupire. La redazione di LazioPress.it ha contattato in esclusiva il vicedirettore di Vocegiallorossa.it, Luca D’Alessandro per analizzare la gara di domenica e il momento delle due compagini. Ecco le sue parole:

A 48 ore dal derby, come ci arriva la Roma?

“Incerottata. Salah è l’infortunio più recente, ma El Shaarawy si allena solo nella rifinitura di sabato, Florenzi che poteve essere un’alternativa importante si sta riprendendo dalla rottura del legamento crociato, Totti è tornato solo da una settimana ed è comunque un giovanotto di 40 anni. Questo solo per l’attacco. A centrocampo out Paredes, De Rossi dev’essere centellinato e Strootman vive un calo fisiologico dopo esser stato fermo 2 anni. In difesa Manolas è recuperato, ma anche lui viene da un mese in cui è stato più fermo che sul campo, Mario Rui ha ripreso da questa settimana ad allenarsi con il gruppo, così come Vermaelen. A volte però nelle situazioni di emergenza il gruppo si compatta e tira fuori il meglio di se”.

Quanto perde la Roma, con l’assenza di Salah?

“Perde tanto. Lui e Dzeko sono la miglior coppia del campionato per quanto riguardano gol e assist. Lo score dell’egiziano è di 13 assist (4 vincenti) e 8 gol. Soprattutto la Roma perde la possibilità di colpire in velocità la Lazio e sarà costretta a trovare una nuova impostazione tattica”.

La Roma merita questa posizione di classifica o i tifosi si aspettavano qualcosa di meglio?

“Stando al calcio d’estate, dove la Juventus avrebbe dovuto già ammazzare il campionato, essere lì a 4 punti, dopo un avvio tremendo con l’eliminazione dalla Champions, cosa capitata alla Lazio qualche stagione fa, è un buon risultato, specie visti i tanti infortuni occorsi fin qui. Parlando in generale il secondo posto, che significa Champions League, con rispettivi introiti, diretta, è l’obiettivo stagionale”.

Quale è il giocatore più pericoloso della Lazio?

“Immobile. I suoi movimenti in profondità hanno sempre messo in difficoltà la Roma. Ricordo quel meraviglioso gol all’Olimpico ai tempi del Torino. Anche quando non segna è determinante per l’attacco biancoceleste”.

Spalletti o Inzaghi, chi ha più da perdere in questa sfida?

“Inzaghi è stato prima mandato a casa per inseguire altri allenatori che, vedi Bielsa, consideravano la Lazio una squadra di tante. Lui invece ha preso l’eredità della Primavera di Bollini e ha saputo far bene. Ora in qualche modo si è già preso una piccola rivincita. Il derby per lui potrebbe essere l’ennesiva consacrazione. Spalletti ha il peso di una piazza per cui il derby è importante, ma la rivale è la Juventus. La Roma made in USA è proiettata sul nuovo stadio, sullo sviluppo del brand. L’asticella è alta, di conseguenza gli obiettivi sportivi non possono che non essere la vittoria finale in Italia e in Europa, piuttosto che relegare tutto a un paio di derby”.

Come stanno vivendo i tifosi giallorossi, questa settimana pre derby?

“È iniziata col batticuore per la vittoria sofferta contro il Pescara. Poi si è vissuta la speranza di poter stare vicini alla squadra con l’allenamento al Tre Fontane. L’uno-due dell’infortunio di Salah e del divieto della Questura a poter vedere la rifinitura, sono stati brutti colpi”.

A cosa dovrà fare attenzione la Lazio, e cosa dovrà temere la Roma?

“La Lazio dovrà temere la maggior esperienza dei giallorossi. La Roma è una squadra ormai tornata in pianta stabile in Europa, con calciatori chiave sia per il club che per le rispettive nazionali. La Roma dovrà temere l’entusiasmo dell’ambiente biancoceleste. La Lazio è in forma, forse sarà il primo derby in cui effettivamente peserà il fatto di giocare in casa visto che da una parte ci sarà una tifoseria ritrovata, dall’altra pochi ultimi romantici”.

Chi ti ha impressionato maggiormente di questa Lazio?

“La sua forza è il gruppo. Questo è sempre un plus per le squadre di calcio. Inzaghi può cambiare vari assetti tattici senza che la squadra ne risenta. Di sicuro una mossa vincente è stata quella di accentrare la posizione di Keita. Con Pioli aveva quasi soltanto la giocata: doppio passo e cross dalla sinistra. Adesso, vicino a Immobile può spaziare su tutto il fronte offensivo e trovare di più la conclusione a rete. Per la quadratura del cerchio servirebbe maggior coinvolgimento e grinta di Felipe Anderson”.

Quale giocatore toglieresti alla Lazio per indebolirla?

“In generale sempre Biglia. È il fulcro della squadra. Per come arriva la Roma al derby dico Parolo e appunto Keita. La Roma spesso è scollata tra i reparti e si crea una voragine tra difesa e centrocampo. Qui gli inserimenti di Parolo potrebbero far male”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE B | Lazio Women-Cittadella Women, la designazione arbitrale

Published

on

 


La 9ª giornata di Serie B Lazio WomenCittadella Women, in programma domenica 27 novembre 2022 alle ore 14:30 al Centro Sportivo Mirko Fersini di Formello, sarà diretta dal signor Alessio Amadei della sezione di Terni, coadiuvato dagli assistenti Manuel Cavalli e Usman Ghani Arshad.

Come riportato dal sito ufficiale dell’AIA 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW