Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Fiore: “Partita equilibrata, Lazio squadra forte. Stadio? È una sconfitta per tutti”

Published

on

 


Tutto è pronto per il derby di Roma. Una partita difficile, la più sentita della stagione, quella che può cambiare il cammino della squadra di Simone Inzaghi. Per analizzare il momento biancoceleste e per commentare il derby la redazione di Laziopress.it ha contattato in esclusiva Stefano Fiore. Ex centrocampista biancoceleste e della nazionale, attuale opinionista Mediaset e dirigente sportivo.

Buongiorno Stefano .. partiamo da domenica scorsa..buona prestazione,ottimo il risultato che Lazio ti è sembrata ?

– Vittoria importante , aldilà della classifica il Palermo è una squadra importante e che aveva bisogno di punti. Giocando in casa ha creato problemi alla Lazio che ha dovuto soffrire fino alla fine , portando però a casa una vittoria importante e dimostrando grande maturità.

Un’ottima aspirina in vista della febbre per domenica. C’è il derby

– Sì, fá bene arrivarci con una vittoria, sopratutto con una serie di risultati utili consecutivi, fa bene al morale in vista di una partita molto importante.

È importante per tutto l’ambiente biancoceleste . Quasi 4 anni che non vince un derby. Come va affrontata la squadra giallorossa, con il migliore attacco della serie A, a un punto di distacco dalla Lazio?

-Beh il derby non è solo una partita tattica, nel senso che contano le motivazioni e soprattutto l’aspetto psicologico è fondamentale in una partita come questa. Aldilà del fatto che la Lazio dovrà fare una partita molto accorta non concedendo spazi e ripartenze alla squadra forse più forte del nostro campionato nello stretto. Bisognerà preparare bene la partita sotto l’aspetto psicologico, la Lazio ci arriva bene nessuno le chiedeva di stare così in alto a giocarsi un derby con un solo punto di distanza dalla roma è già motivo d’orgoglio, può giocare a mente libera e creare problemi alla squadra di Spalletti che non è una molto equilibrata in questo momento.

Un plauso a Mr.Inzaghi . Se lo aspettava così già pronto ? Bravo a gestire una situazione pessima prima e delicata dopo il caso Bielsa ?
– Sì era una situazione difficile , nessuno se lo aspettava, forse neanche Simone. Invece è pronto e la squadra ha reagito in maniera positiva. Grande merito a Simone.

Ottimo nella gestione dei giovani, la linea verde sta premiando le scelte del mister

– Sì anche se di giovani titolari non c’è nessuno, pian piano Simone sta cercando di valorizzare giocatori che lui conosce bene sin dalsettore giovanile. Fa bene a crederci e pian piano ad inserirli in prima squadra, il settore giovanile deve essere una risorsa per la Lazio e questo è uno degli aspetti più positivi di questa stagione.

Ci racconta qualche aneddoto, un ricordo del derby, anche se purtroppo non lo ha mai vinto. Ma rimane sempre una partita particolare.

– Il mio cruccio è quello di non averlo mai vinto, ci sono andato parecchie volte vicino soprattutto quando segnai. Aldilà della bellezza del gol, che non fu un gran gol, ma sono emozioni che rimangono dentro, poi farlo sotto la Nord, correre sotto ai tifosi…

Ha citato la curva Nord. È un derby che vedrà lo stadio e semivuoto e diviso ormai in tutti i modi possibili e immaginabili, anche se i laziali questa volta hanno risposto bene. Il suo pensiero su questo tema delicato?

– Molto delicato, è difficile venirne a capo. La considerazione da fare è che uno stadio senza tifosi, l’essenza di questo sport, è una sconfitta per tutti. Speriamo si possa risolvere al più presto possibile.

Un’ultima battuta. Dopo quest’estate turbolenta la società ha cambiato le gerarchie e introdotto nuovi elementi all’interno. Lei è un dirigente. Possibili contatti in futuro?

– Questo non lo so,la società sicuramente ha fatto tesoro di qualche errore fatto in passato. Ci può stare lo sbaglio. Ora credo abbia intrapreso la linea giusta, non solo tecnica ma anche di rinnovamento. Spero si possa continuare su questa strada per riportare la Lazio ai livelli che merita.

Valerio Cesari (Corso ‘Sport & Comunicazione’ Laziopress)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW