Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA INZAGHI – “Il derby si vince con grinta e determinazione. Banti? Farà bene”

Published

on

 


Uno. E’ il punto di differenza fra la Lazio e la Roma. Ma è anche il numero ordinale di derby che Inzaghi ha disputato in panchina. I biancocelesti arrivano da nove risultati utili consecutivi e vogliono proseguire questa scia. Affianco ci sarà anche la Curva che sarà piena.

Ieri hai detto ai tuoi che è un derby da vincere. Come si vince il derby?

“E’ una partita a sè in un campionato. Da giocatore ne ho giocati tanti, da allenatore invece ne ho affrontati tanti con le giovanili. Abbiamo preparato la partita come al solito sapendo che affrontiamo una squadra forte. Credo che con grandissima determinazione possiamo vincere”

La grinta e la determinazione è la chiave per vincere?

“Queste caratteristiche devono esserci sempre. Giovedì i ragazzi erano molto contenti della partecipazione così come è avvenuto giò contro Genoa e Sassuolo. Siamo contenti che la curva domani sarà esaurita, era un obiettivo che ci eravamo dati con i giocatori. Sono servite quattordici partite fatte bene. Ora siamo lì e vogliamo rimanerci, adesso arriva la parte più complicata. Ci sono squadre molto forti e la Roma è una di queste”

Le forze in campo si equivalgono?

“La classifica dice questo. Il nostro cammino è stato buono, in alcune partite abbiamo il rammarico come Bologna e Torino ma è altrettanto vero che può capitare il contrario”

Ci sono grandi aspettative, come la vive questa situazione lo spogliatoio?

“L’umore è buono. I ragazzi sono partecipi e consapevoli del nostro momento. Io ho cercato fin dall’inizio di creare un gruppo coinvolgendo tutti quanti. Abbiamo avuto qualche contrattempo a causa degli infortuni ma i ragazzi sono stati bravi a remare tutti dalla stessa parte. Stiamo facendo un buon campionato e adesso arriva il bello”

L’assenza di Salah ti fa preferire un undici in particolare?

“Salah è un grande giocatore ed è un valore aggiunto. La sua assenza può essere un’arma a doppio taglio. Nessuno però ha la sfera di cristallo per cui non possiamo prevedere il futuro. Chi lo sostituirà saprà fare il suo lavoro. La Roma poi ha Spalletti che stimo ed è molto preparato”

Questo derby può determinare un salto di qualità in caso di vittoria?

“Il derby purtroppo può influenzare il trend della stagione. Vincere è il massimo, noi cercheremo che vada bene e lunedì vedremo come sarà andato. La nostra gente si aspetta che la Lazio faccia la sua partita. Io ho chiesto ai ragazzi qualcosa in più, voglio che lo facciano gli undici che comincino così come quelli che entreranno”

Come sta Milinkovic?

“Ha preso una botta giovedì in amichevole. Oggi valuteremo e domani mattina nel risveglio muscolare vedremo alcuni aspetti. Poi sceglierò con massima serenità la formazione”

Hai spiegato cosa significa giocare un derby?

“I giocatori si sono caricati da soli grazie anche alla nostra gente venuta qua giovedì. Molti lo hanno già giocato sia vincendo il 26 maggio così come quelli persi ultimamente. Il Derby di Roma è particolare, è giusto caricarlo ma serve anche la giusta umiltà e concentrazione”

Preferivi la Roma al completo o quella di adesso senza Florenzi e Salah?

“Io guardo in casa mia. Abbiamo avuti infortuni pesanti nei mesi scorsi come Biglia e De Vrij. In molti si erano fasciati la testa e invece sono usciti fuori altri giocatori che hanno dimostrato di fare bene. QUesto ci ha permesso di arrivare al derby con un punto sotto la Roma. Logicamente dico che è meglio che non gioca Salah ma sono sicuro che chi lo sostituirà farà bene”

La Roma giocherà con una nuova maglia, voi avete qualche novità?

“Giocheremo con la maglia celeste perchè ha una storia importante. Poi ci sono altri fattori come quelli legati al marketing. Con quella blu abbiamo vinto con Genoa e Palermo ma credo sia giusto scendere in campo con quella celeste”

La Lazio del 74 aveva la caratteristica di non guardare in faccia l’avversario e vinceva, la tua Lazio gli assomiglia?

“La squadra è consapevole dei propri mezzi e che sta facendo bene. Stiamo disputando buone partite offrendo un buon calcio. Quando parlo di umiltà intendo le partite tipo quella di Napoli, sono una grande squadre e ho deciso di giocare in maniera diversa nonostante le critiche. I ragazzi mi hanno seguito alla lettera. Domani faremo lo stesso sapendo che possiamo sempre cambiare in corsa a livello tattico”

La classifica rispecchia i valori assoluti?

“La classifica attualmente dice questo. Noi abbiamo grande rispetto per la Roma che ha grande qualità ed è stata costruita per vincere lo scudetto e giocare la Champions. Noi siamo stati bravi a fare gruppo. Adesso tutti parlano della Lazio e per questo dobbiamo fare un grande derby”

In questi giorni hai allenato più la testa o le gambe?

“Ho fatto entrambi i lavori. Per quanto riguarda la testa ci hanno pensato i ragazzi della curva giovedì scorso. E’ stato molto utile soprattutto per chi non ha mai giocato un derby. Per quanto riguarda il campo ci ho pensato io con il mio staff”

Il pareggio è più negativo per la Roma o la Lazio?

“Non si può dire prima. Giochiamo in casa quindi lo stadio sarà nostro e vogliamo vincere per regalare una gioia”

Credi che la Roma avrà un atteggiamento prudente o offensivo?

“In questo momento ci sta la pretattica. Sicuramente cambieranno qualcosa perchè hanno tante soluzioni come Totti e El Shaarawy ma non dimentichiamoci di Iturbe. Al di là dei moduli e dei nomi, per me conterà soprattutto l’atteggiamento che metteremo noi in campo”

Teme Banti come arbitro?

“Banti è stato l’ultimo arbitro ad espellermi sul campo in un Inter-Atalanta quando giocavo a Bergamo. L’anno scorso mi mandò via contro l’Inter. QUalcuno potrà dire che abbiamo un rapporto conflittuale ma non è vero. QUest’anno ci ha arbitrato a Bergamo e andò tutto bene. E’ stato l’arbitro dell’ultimo derby, è un buon fischietto e sono convinto che farà molto bene”

I blackout difensivi della Roma è un punto debole?

“Tutte le squadre vivono dei momenti durante le partite. Più è forte l’avversario e più problemi può creare. Noi dobbiamo essere bravi in entrambe le fasi”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Lazio Women

SERIE B | Chievo Verona Women-Lazio Women: la designazione arbitrale

Published

on

 


La 10ª giornata di Serie B Chievo Verona WomenLazio Women, in programma domenica 4 dicembre 2022 alle ore 14:30 allo Stadio Olivieri di Verona, sarà diretta dal signor Matteo Santinelli della sezione di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti Lorenzo Riganò e Usman Ghani Arshad.

Come riportato dal sito dell’AIA 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW