Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA / Portanova: “Ho la Lazio nel cuore, i tifosi hanno spinto per il mio arrivo. Possiamo vincere il derby”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Amore, passione pura. Motivo di orgoglio. ‘Noi in Curva, voi in campo. Strappiamogli il cuore’ . In massa a Formello a caricare la squadra, i tifosi biancocelesti hanno risposto presente. Come sempre del resto. Entusiasmo alle stelle. Immagini belle, vere. Il derby si avvicina, il messaggio è chiaro e tuona: ‘Vinciamo!’. Un punto separa la Lazio dalla Roma, la vittoria nel derby manca dal 26 Maggio. Chi scenderà in campo domani dovrà mettere tutto quello che ha, anche di più. C’è chi avrebbe dato l’anima per giocare una sfida del genere, con la propria squadra del cuore. “La Lazio è la mia fede, sono cresciuto tifando e amando questa maglia. Ho la Lazio nel cuore!, rivela Daniele Portanova in esclusiva a LazioPress.it. Lui si che sarebbe stato un tifoso in campo, fiero di giocare nella sua città e nella sua squadra. Rimpianto? “Più che rimpianto un sogno. Quasi assaporato”. Non una vera trattativa, ma un qualcosa che non ha prezzo: “Con la società non c’è mai stato niente di concreto. E’ stata la piazza a spingere per un mio arrivo due/tre anni fa. Si emoziona Daniele. “Mi ha inorgoglito. E’ stato gratificante vedere come i tifosi mi volessero”.

Ora c’è suo figlio Manolo (classe 2000), talento emergente del settore giovanile biancoceleste. Orgoglioso papà Daniele: “Laziale come me!”. Manolo promette bene, ma niente fretta: “Lui è felice e sereno. Consigli? Non tocca a me, cerco non di consigliarlo mai a livello tecnico perché ci sono persone preposte a farlo crescere e migliorare”. Figlio d’arte? Non a casa Portanova. In alto si arriva con cuore e passione. “Siamo dei lottatori. I miei figli non sono figli d’arte, ma di un gregario che ha dovuto lavorare tantissimo e ne è uscito vincitore. Bisogna combattere e impegnarsi per arrivare dove si vuole. I miei figli lo sanno”. Domenica c’è il derby, la Lazio vuole il sorpasso sulla Roma in classifica. Tante sfide contro i giallorossi in carriera, Daniele ammette: Per me erano dei piccoli derby personali. Non erano mai partite facili, ho giocato in squadre con altri obiettivi rispetto a loro. Purtroppo non ho mai segnato alla Roma ma ho vinto spesso. Con il Siena vincemmo 2-3 all’Olimpico nel 2005, che partita!”.

La Lazio di Inzaghi sta entusiasmando per gioco e risulati. Portanova crede nel sorpasso: “Possiamo vincere, siamo forti”. E un protagonista su tutti.Inzaghi l’artefice di questa Lazio, come contraddirlo. Un’estate tra mille problemi, dalla vicenda Bielsa ad una squadra da rivitalizzare. “Inzaghi è riuscito a costruire un gruppo forte, coeso. Ha spazzato via tutto lo scetticismo che c’era, svolgendo un lavoro pazzesco. Come gioca poi la Lazio! Spettacolare davanti, solida dietro”. Domani torna de Vrij. La Lazio può sorridere, fondamentale il suo recupero per il derby. Ma Inzaghi ha trovato una certezza in assenza dell’olandese:Wallace sta facendo benissimo – ammette Portanova – mi ha stupito. In queste partite ha guidato con autorevolezza la difesa, un acquisto azzeccato. Con de Vrij può formare una grande coppia”. Poi un giudizio sulla Roma: “Una squadra forte, costruita per vincere lo scudetto. Giocarsela alla pari evidenzia il fantastico campionato della Lazio fin qui”. Un derby che promette spettacolo, una sfida da alta classifica. Partite come questa spesso la risolvono i campioni. Portanova non ci pensa su, il suo uomo derby ha un nome e cognome:Ciro Immobile. Cuore laziale, domani il derby lo giocherà anche lui. Come sempre.

 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW