Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | Lulic a rischio stangata, possibile squalifica da 3 a 5 turni

Published

on

 


Le dichiarazioni di Lulic hanno fatto il giro del mondo. L’attacco al difensore Rudiger, in risposta alla sua intervista a Il Tempo, non è passato inosservato: «Allo Stoccarda vendeva calzini e cinture, ora fa il fenomeno». Una frase mal digerita anche dalla società Lazio (che non multerà però il ragazzo), ieri pomeriggio il bosniaco ha lanciato un messaggio di scuse attraverso Facebook: «A mente fredda mi rendo conto di aver risposto ad una provocazione con un’altra provocazione. Provengo da un paese che conosce le tragedie causate dai pregiudizi etnici. Per questo mi dispiace di essermi fatto prendere dalla tensione del dopo derby e di essermi espresso in maniera infelice». Arturo Diaconale, responsabile della comunicazione biancoceleste, si era già fatto sentire nel post partita: «Il club si duole di queste dichiarazioni». E anche il direttore sportivo Tare ha contattato personalmente il dg romanista Baldissoni per scusarsi, una telefonata decisamente gradita dal club giallorosso. Inoltre ieri tutto il mondo dello sport ha condannato le dichiarazioni dell’esterno della Lazio e si è schierato al fianco di Rudiger, a partire ovviamente dai suoi compagni di squadra: «Nel 2016 succedono ancora delle cose inaccettabili – ha commentato Juan Jesus – ma peggio per loro che hanno un pensiero così. Gente senza cervello, gente senza un cuore, anzi non so se posso chiamare “gente”. Tu Rudiger hai dimostrato di essere grande in campo e non piccolo come quello là». A seguire Diego Perotti: «Non so se vende o non vende calze… Ma come gioca a calcio questo fenomeno». In prima linea pure la Federnuoto, volata in Canada per i mondiali, una foto sul profilo ufficiale di Twitter con gli atleti in costume ma con i calzini ai piedi: «Stoccardocosì – l’hashtag scelto per l’occasione- calzetToniRudiger». È atteso per oggi il referto del Giudice sportivo, sulla questione del bosniaco interverrà la Procura Federale. Le dichiarazioni sono già sul tavolo dell’ex Prefetto Giuseppe Pecoraro, quasi sicuramente il calciatore verrà deferito al Tribunale di giustizia. Simone Inzaghi rischia quindi di perderlo per 3-5 giornate, il rinvio a giudizio dovrebbe riguardare la violazione dell’art 1 (principi di lealtà), inoltre è prevista una semplice ammenda. Nulla a che vedere dunque con il caso Grassi, fermato per 10 turni nel 2014 (quando giocava nella Primavera dell’Atalanta) per aver detto sul campo «Vai via, vu cumprà» al nigeriano del Verona Salifu. In casa Roma invece si attende con apparente tranquillità la decisione su Strootman, ammonito e non espulso da Banti durante la partita. Potrebbe essere chiesta la prova tv nonostante l’olandese sia stato ammonito, a quanto pare per gli schizzi d’acqua verso Cataldi. Quindi un’eventuale sanzione potrebbe essere applicata solo se il Giudice dovesse riscontrare gli estremi della simulazione per la sua caduta dopo il lieve contatto col laziale. Oggi Cataldi verrà sicuramente squalificagto, probabilmente per una sola giornata.

Il Tempo – Gianluca Cherubini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Il Messico batte l’Arabia Saudita per 1-2

Published

on

 


La gara tra Arabia Saudita e Messico è terminata 1-2 grazie alle reti di Martin e Chavez a inizio secondo tempo. In pieno recupero c’è stato anche tempo per la rete di Al Dawasari. Con il risultato di Polonia e Argentina, la classifica è la seguente:

Argentina 6

Polonia 4

Messico 4

Arabia Saudita 3


Alle 20 scenderanno in campo Arabia Saudita e Messico. Ecco i 22 titolari:

ARABIA SAUDITA (3-4-3): Al Owais; Tambakti, Al-Boleahi, Al-Amri; Abdulhamid, Al-Hassan, Kanno, Al-Ghannam; Al-Buraikan, Al-Shehri, Al-Dawasari. All. Renard

MESSICO (4-3-3): Ochoa; J. Sanchez, Montes, Moreno, Gallardo; Pineda, E. Alvarez, Chavez; Lozano, Martin, Vega. All. Martino 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW