Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA / Bonazzoli: “Lazio, contro la Sampdoria sarà dura. Derby? Sconfitta pesante. Su Lulic…”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Ripartire. La Lazio esce sconfitta dal derby, una partita decisa dagli errori di Wallace e Marchetti che hanno consegnato i tre punti alla Roma. Delusione, rabbia. I biancocelesti avevano sotto controllo la gara fino all’ingenuità del brasiliano. Una sola parata per Marchetti fino al gol di Strootman, ma anche Szczesny non aveva compiuto interventi. Bisogna essere più cattivi, queste partite si vincono sfruttando il minimo sbaglio dell’avversario, mettendo in campo grinta e personalità. Sotto questo aspetto mister Inzaghi ha battuto molto nel post derby, si aspettava (giustamente) qualcosa in più dai suoi, soprattutto nella ripresa. Dopo il primo gol la Lazio si è innervosita e ha perso la partita. Ora si deve voltare pagina, subito. Ma come? “Una sconfitta in un derby è sempre dura da mandare giù, ma si deve pensare immediatamente alla prossima gara e cercare di vincerla”. Mettersi alle spalle il derby e testa alla sfida di sabato sera contro la Sampdoria.

Un match insidioso, la squadra di Giampaolo è in ottima forma: Per la Lazio sarà dura, soprattutto a Marassi”, rivela Emiliano Bonazzoli in esclusiva a LazioPress.it. Dal 2005 al 2009 con la maglia blucerchiata, l’ex attaccante della Sampdoria esalta gli uomini di Giampaolo e avverte i biancocelesti: “Sono una squadra che gioca bene a calcio. Il mister sta svolgendo un grande lavoro. In casa poi si esaltano. Conosco bene l’atmosfera di Marassi, i tifosi ti sono vicino e ti spingono per tutta la partita”. E occhio a quei due la davanti: Muriel e Quagliarella sono due attaccanti di livello. Insieme formano una grande coppia, si trovano benissimo. Non danno punti di riferimento alle difese, sono veloci e hanno fiuto del gol”.

La Lazio però non ha niente da invidiare, anzi. La classifica le sorride, c’è da superare il ko nel derby e ripartire. “La Lazio sta facendo un ottimo campionato, prima di domenica veniva da nove risultati utili consecutivi. La squadra c’è, Inzaghi saprà cosa fare. Tanti meriti per il tecnico laziale: “Ha saputo rigenerare i giocatori in estate, ricompattare un ambiente insoddisfatto e ottenere risultati. E’ giovane ma ha saputo dare un gioco di livello alla squadra”. Contro la Roma sono mancati gli attaccanti. Ma Bonazzoli va oltre: “Nel derby hanno sicuramente giocato al di sotto delle proprie possibilità, ma non si può criticare il tridente della Lazio. Immobile ha dimostrato di essere un grande attaccante, Keita e Felipe tra assist e gol sono decisivi. In un derby contano anche altri fattori, e i giocatori della Roma sono stati più bravi”. Infine sulla vicenda Lulic-Rudiger: “Il bosniaco ha sbagliato – conclude Bonazzoli sempre a LazioPress.it – sono frasi sbagliate. Ma sono parole dette a caldo dopo una sconfitta del genere, infatti si è scusato per quello che ha detto. Ha sbagliato e anche Lulic lo sa bene”. ‘E’ necessario imparare a sopravvivere alle sconfitte. E’ in quei momenti che si forma il carattere’, così Richard Nixon. Tornare a vincere e dimenticare il derby. Si inizia da sabato sera contro la Sampdoria.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW